Porti: nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza mezzo miliardo per i traghetti

CONDIVIDI

venerdì 9 aprile 2021

Nel PNRR ci sarà mezzo miliardo per il rinnovo della flotta dei traghetti: è quanto emerso questa mattina dalla sessione plenaria di lavoro per discutere i contenuti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza convocata dal ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili Enrico Giovannini.

La misura, proposta da Assarmatori e condivisa anche dal ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani, riflette la grande attenzione al trasporto pubblico locale e ai collegamenti con le isole come chiavi strategiche per il rilancio del sistema Paese in una visione di modalità di trasporto integrata.

Rinnovo della flotta traghetti previsto dal PNRR: il commento di Stefano Messina, Presidente di Assarmatori

Soddisfatto il Presidente di Assarmatori Stefano Messina che ha ribadito la necessità di concentrare le risorse del PNRR sugli interventi che consentano al sistema logistico e al trasporto di compiere un vero salto di qualità nella direzione dell’efficienza e della sostenibilità. Fra questi occupano una posizione di primo piano le misure di incentivazione per il trasporto marittimo, che consentano di rinnovare la flotta, migliorandone le performance ambientali, e di innescare una positiva reazione a catena in termini di occupazione e produzione industriale, in particolare nell’industria cantieristica nazionale e nella filiera dei fornitori sui singoli territori. Il Presidente di Assarmatori ha rilanciato anche la necessità di un coordinamento degli interventi pubblici prioritari per quanto attiene l’elettrificazione delle banchine portuali, e l’adeguamento tecnico delle navi che a quelle banchine faranno sistematicamente scalo, con ovvio riferimento ai servizi di traghetti per le isole e alle Autostrade del Mare.

Tag: AssArmatori, traghetti

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Assarmatori: prevedere esenzione dall’ETS per i collegamenti insulari e le Autostrade del Mare

Nei giorni in cui le forze politiche uscite vittoriose dall’ultima tornata elettorale stanno lavorando alla composizione del nuovo esecutivo che riceverà il testimone dal Governo Draghi...

Assarmatori: il trasporto marittimo ha bisogno di decisioni, non di una crisi di governo

Evitare gli impatti potenzialmente devastanti che il trasporto marittimo italiano accuserebbe dal combinato disposto delle norme dettate dall’IMO e dal pacchetto Fit for 55 dell’Unione...

Annual Meeting 2022 Assarmatori: necessarie decisioni e non aperture di crisi

"L’attuazione del PNRR e la ripresa economica richiedono decisioni e non aperture di crisi: il mondo armatoriale chiede uno sforzo a tutte le controparti istituzionali per superare ogni impasse...

Norme IMO e Fit for 55: allarme per le conseguenze sui traghetti italiani in due studi di Assarmatori

Nel 2025 il 73% delle navi ro-ro e traghetti italiani risulteranno non ottemperanti alle nuove norme IMO sulle emissioni e quindi potenzialmente non più in grado di navigare. Un vero e proprio...

Risoluzione ETS: soddisfazione con riserva di Assarmatori

Nei giorni scorsi il Parlamento europeo ha approvato la risoluzione sulla proposta della Commissione europea per la riforma del mercato dei permessi di emissione di CO2 (ETS - "Emission Trade...

Navi ro-ro da passeggeri: Ministri dei Trasporti Ue adottano posizione su rafforzamento dei requisiti di stabilità

I Ministri dei Trasporti dell’Unione Europea hanno adottato la posizione (orientamento generale) sulla proposta di introdurre requisiti di stabilità più rigorosi per le navi ro/ro...

Gruppo Grimaldi: in servizio una terza nave sulla rotta per Patrasso

Una nuova nave del Gruppo Grimaldi entra in servizio sulla tratta che collega l’Adriatico alla Grecia, Venezia-Bari-Patrasso. Da mercoledì 4 maggio, infatti, alle due unità...

Grimaldi introduce la nave Igoumenitsa sulla linea giornaliera tra Bari e la Grecia

Novità sulla linea ro-pax giornaliera operata dal Gruppo Grimaldi tra Brindisi e il porto greco di Igoumenitsa. Al posto della nave la nave Florencia, impiegata temporaneamente sulla line...