Porti di Trieste e Monfalcone: le compagnie sottoscrivono il Blue Agreement per ridurre le emissioni

CONDIVIDI

mercoledì 11 maggio 2022

Con la sottoscrizione anche da parte delle compagnie armatoriali, diventa operativo il “Trieste & Monfalcone Blue Agreement”, l’accordo volontario teso a ridurre sensibilmente le emissioni in atmosfera prodotte dalle navi da crociera e Ro-Ro che scalano i due porti del mare Adriatico Orientale.

Dopo la condivisione a ottobre 2021 e la firma nella cornice del Barcolana Sea Summit, da parte dell’Autorità di Sistema Portuale, le Capitanerie di Trieste e Monfalcone e l’Associazione degli Agenti Marittimi del Friuli Venezia Giulia, entrano in campo gli armatori, a partire proprio dalle compagnie che ormeggiano in aree particolarmente sensibili della città, vicine al centro abitato. Si tratta di Costa Crociere, MSC, Dfds e Ulusoy.

Ispirandosi a un modello già attivato in altri porti italiani, il documento prevede che, volontariamente, le navi già in fase di avvicinamento ai porti, all’ormeggio, e nella fase di allontanamento, utilizzino un combustibile a basso tenore di zolfo. Con questa modalità le emissioni sono minori di quello che sarebbe normalmente ammesso dalla legge. L’iniziativa si prefigge, quindi, di ridurre ulteriormente l’impatto ambientale generato dal traffico portuale sul tessuto urbano delle città, a beneficio dei cittadini che vi risiedono e della qualità dell’aria in generale.

 

Per uno sviluppo sostenibile del sistema portuale

Alla firma dell’accordo a Trieste, presenti anche tutte le istituzioni che rappresentano il territorio: Regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Trieste, Comune di Monfalcone, Comune di Muggia, appoggiando l’idea di uno sviluppo sostenibile del sistema portuale. Il sostegno delle Istituzioni ha dimostrato, soprattutto, come le politiche di sviluppo green del sistema portuale regionale siano uno dei cardini su cui basare lo sviluppo economico del territorio perché capace di produrre ricchezza, occupazione e di catalizzare investimenti in modo sostenibile.

“Fare rete con azioni volontarie a beneficio di un sistema portuale sempre più sostenibile è fondamentale – ha dichiarato Zeno D’Agostino, presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale –. L’adesione delle compagnie all’accordo è una prova ulteriore di come i protagonisti della nostra comunità condividono una visione in cui l’ambiente è una priorità assoluta. È importante che al nostro processo di sviluppo logistico ed economico, si accompagni la minimizzazione dell’impatto delle infrastrutture portuali sul territorio circostante”.

 

Tag: porto trieste, porto di monfalcone

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Porti di Trieste e Monfalcone: merci in crescita nei primi dieci mesi dell’anno. Record per i container

"I numeri parlano chiaro: il porto è fondamentale driver di crescita e, non di meno, un formidabile rilevatore delle tendenze macro economiche globali. Vedremo nei prossimi mesi quali fenomeni...

Sostenere la transizione ecologica e digitale: accordo tra Porto di Trieste e Unicredit

Promuovere e supportare programmi di investimento in ottica di crescita, trasformazione digitale, internazionalizzazione e Industria 4.0, transizione ecologica ed energetica ed inclusione sociale in...

Zeno d’Agostino nuovo presidente dell’Organismo europeo dei porti

Zeno d'Agostino è il nuovo presidente della European Sea Ports Organisation (Espo). Eletto all'unanimità dai rappresentanti dei 23 Paesi membri dell'Associazione nel corso...

Porto di Trieste sempre più proiettato verso l’Europa: nuovo ufficio a Bruxelles

Il porto di Trieste amplia la propria rappresentanza all’estero, continuando a proiettarsi fuori dai confini italiani per promuovere attività che diano sempre più conto della sua...

Meno code al porto di Trieste: scatta la nuova procedura di accesso per i camion

Accelerare il transito ai gate riducendo i tempi necessari per espletare le formalità doganali connesse agli imbarchi e migliorare così gli standard operativi del porto di Trieste: a...

Porto di Trieste al centro di nuovi corridoi merci verso l’Europa

Il porto di Trieste sempre più integrato in una rete di nuovi corridoi merci multimodali attraverso l’Europa. Alpe Adria, gruppo logistico di Trieste specializzato nel trasporto...

Porto di Trieste: presentato il progetto per la realizzazione del nuovo terminal multifunzione Adria Port

Un terminal multifunzione flessibile dedicato a contenitori, general cargo e ro/ro su una banchina di 650metri che permetterà l'approdo contemporaneo di due navi garantendo al contempo una...

Porto di Trieste: utilizzare la comunicazione quantistica per proteggere i dati della catena logistica

Promuovere nuove iniziative congiunte di studio delle basi teoriche e sperimentali e di applicazione della comunicazione quantistica nel settore dei trasporti e della logistica portuali. Partendo...