Porti del Mar Ligure Occidentale: merci e passeggeri in crescita a maggio

CONDIVIDI

martedì 5 luglio 2022

Nonostante i dati macroeconomici diano segnali di rallentamento, con i tassi di inflazione in rialzo e le continue difficoltà lungo la catena logistica, nel periodo gennaio-maggio 2022 il sistema portuale del Mar Ligure Occidentale registra dati in linea con i livelli precedenti allo scoppio della pandemia.

In particolare fino alla fine di maggio sono state movimentate negli scali di Genova, Savona e Vado Ligure 28.361.863 tonnellate di merce, in crescita del 9,8% rispetto al 2021 e in linea, per l’appunto, con i traffici del 2019.

Tutte le principali merceologie recuperano rispetto al 2019 e crescono in maniera significativa rispetto allo stesso periodo del 2021: la merce trasportata in container supera gli 11, 5 milioni di tonnellate circa (+6,2% vs. 2021 e +8,9% vs. 2019), i traffici convenzionali si attestano attorno ai 5,8 milioni di tonnellate circa (+5,3% rispetto al 2021 e +0,8% rispetto al 2019) e gli oli minerali proseguono nel percorso di recupero, chiudendo il periodo a 8,4 milioni di tonnellate, in decisa crescita rispetto all’anno precedente (+20,2%) e sostanzialmente in linea con il 2019 (-1,2%).

Per quanto riguarda il dettaglio di maggio, il mese si è chiuso con 6.227.172 tonnellate, in crescita del 7,2% rispetto al 2021. Fra le merceologie continuano a crescere i container (+6,5%) e i traffici convenzionali (+14,2%).

Fra le rinfuse si registra un deciso balzo in avanti delle solide (28,1%) e degli oli minerali (+7,2%), mentre segnano una battuta di arresto le altre liquide ad uso alimentare (-26,4%) e i prodotti chimici (-33,6%).

 

Traffico container in flessione

Nel mese di maggio il traffico della merce in container nei porti del sistema si attesta a 257.493 teu, in flessione rispetto a maggio 2021 (-1,1%). La contrazione è riconducibile sostanzialmente a due fattori: il ciclo della movimentazione dei vuoti (-22,8% in sbarco rispetto a maggio 2021) e la contrazione dei container in transhipment (-16,5%).

Positivo invece l’andamento dei container pieni gateway che si assesta a +5% rispetto allo stesso mese del 2021, trainato dalle importazioni (+24,6%), in crescita anche rispetto a periodo pre-pandemico (+22,2%). Contemporaneamente, sul versante delle esportazioni si registra una battuta di arresto (-6,8% rispetto al 2021), in linea con l’andamento dell’anno.

Il risultato dei primi 5 mesi del 2022 si attesta a 1.180.178 teu movimentati, in leggera flessione rispetto ai primi 5 mesi del 2021 (-0,4%) ma in crescita del 6,3% rispetto ai primi 5 mesi del 2019.

 

I risultati dei singoli porti

Dal punto di vista dei risultati ottenuti nei singoli scali del sistema, i porti di Savona-Vado Ligure chiudono il mese con un incremento del 20,6% rispetto al 2021 (+19% rispetto al 2019), così come il porto di Genova che registra un importante incremento dell’11,3% rispetto all’anno scorso (-0,6% rispetto a maggio 2019).

Il risultato del mese di maggio contribuisce a rafforzare l’andamento progressivo del 2022: gli scali di Savona-Vado Ligure registrano un +3,3% rispetto al 2021 (ma -1,7% rispetto al 2019) e quello di Genova registra un +6,2% rispetto ai primi cinque mesi del 2021 e un migliore andamento anche rispetto allo stesso periodo del ’19, con una crescita dell’1,9%.

Per quanto riguarda la movimentazione di rotabili, il porto di Genova ha chiuso il mese in leggera flessione rispetto al risultato del 2021 (0,5% in termini di metri lineari), in linea con l’andamento progressivo dei primi cinque mesi (+1,9%), che si assesta, quindi, ai livelli del 2019 (-0,2%).

Nello scalo di Savona-Vado Ligure si registra una crescita significativa dei rotabili (+15,7% rispetto a maggio 2021), in controtendenza rispetto ai mesi precedenti del 2022, che contribuisce al miglioramento del dato progressivo dell’anno (-1,1%).

Relativamente alle altre merceologie, continua la crescita dei prodotti metallici movimentati nello scalo genovese a maggio, che si sono attestati a circa 59.000 tonnellate, portando il progressivo dei primi cinque mesi a circa 207.000 tonnellate e a un incremento del 66,1% rispetto allo stesso periodo 2021.

 

Traffico passeggeri

Come già rilevato in precedenza, l’allentamento delle misure per il contenimento del contagio sta favorendo il ritorno dei passeggeri sia nel comparto dei traghetti che in quello delle crociere.

Nel mese di maggio sono stati 222.979 i passeggeri in transito (+173% rispetto al 2021) e 585.468 nei primi 5 mesi 2022 (+170,2%).

Nel dettaglio delle differenti tipologie di traffico, il dato relativo ai traghetti del mese si attesta a 122.166 passeggeri (+130,5% rispetto al 2021), in crescita anche rispetto allo stesso periodo del 2019 (+7,4%), indice di un progressivo e pieno recupero rispetto al periodo precedente alla pandemia.

Sul versante delle crociere, seppure il numero di passeggeri risulti ancora molto distante dagli anni precedenti al 2020, il risultato del mese torna nuovamente a superare le 100 mila unità: 100.813 (+251,5% rispetto a maggio 2021).

Tag: porto di genova, porto di savona

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Porto di Genova: operazioni più efficienti grazie al sistema di monitoraggio con i droni

Accessibilità a terra e a mare, informazioni tecnico-nautiche, congestionamenti, incidenti: tutto questo sarà monitorato in tempo reale, in modo poco costoso e rapido, grazie all'uso...

Porti della Liguria Occidentale: approvato il bilancio preventivo 2023

Entrate per un valore di 175,4 milioni di euro e interventi di spesa pari a 303,6 milioni con un avanzo di gestione di -128,2 milioni di euro che ha ulteriormente contribuito alla riduzione degli...

Porti della Liguria Occidentale: 2,5 miliardi di investimenti in tre anni per infrastrutture, sicurezza, digitalizzazione

“Arrivati alla quinta edizione di Un mare di Svizzera risulta evidente l’interesse per l’Italia, per Genova, per il Nord Ovest, per la Svizzera e più in generale per il...

Porto di Genova: aggiudicata la gara per la Nuova Diga Foranea

Il consorzio con capogruppo Webuild SpA si è aggiudicato l’appalto per la progettazione e la costruzione della Nuova Diga Foranea del Porto di Genova. Un traguardo al termine di un...

Porto di Genova: nuovo gate automatizzato per velocizzare l’accesso delle merci

Prosegue il lavoro dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale per ridisegnare l’accessibilità stradale ai terminal del bacino di Genova...

Porti della Liguria Occidentale: volumi merci tornati ai livelli pre pandemia nella prima metà del 2022

Da gennaio a luglio i porti della Liguria Occidentale hanno movimentato 40.003.838 tonnellate, di merci, tornando su livelli precedenti alla pandemia e registrando una crescita del 7,8% rispetto ai...

Porti del Mar Ligure Occidentale: 31,5 milioni di finanziamenti da Cassa Depositi e Prestiti

Realizzare opere per un significativo sviluppo infrastrutturale, che miglioreranno l'accessibilità portuale, sia stradale sia ferroviaria, garantiranno maggiore sicurezza e contribuiranno alla...

Porto di Genova: due offerte per la realizzazione della nuova Diga foranea

Prosegue l'iter per la costruzione della nuova Diga foranea del porto di Genova, dopo che in una prima fase la gara era andata deserta. Sono pervenute due proposte tecniche economiche presentate dai...