Porti del Mar Ligure Occidentale: 31,5 milioni di finanziamenti da Cassa Depositi e Prestiti

CONDIVIDI

martedì 23 agosto 2022

Realizzare opere per un significativo sviluppo infrastrutturale, che miglioreranno l'accessibilità portuale, sia stradale sia ferroviaria, garantiranno maggiore sicurezza e contribuiranno alla rigenerazione urbana. Con questa finalità Cassa Depositi e Prestiti (CDP) ha concesso all'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale un finanziamento del valore di 31,5 milioni di euro. Il finanziamento ha un periodo di preammortamento sino al 31 dicembre 2024, regolato a tasso variabile, e un ammortamento di 12 anni, regolato a tasso fisso.

Per quanto riguarda il Porto di Genova, i finanziamenti permetteranno di eseguire i lavori di dragaggio di Ponte Nino Ronco, del bacino di Sampierdarena e del porto passeggeri: opere finalizzate al ripristino della profondità dei fondali al fine di migliorare la navigabilità e l’attracco in banchina.
Inoltre sarà ampliato il Terminal Contenitori Ronco Canepa, con la realizzazione di una nuova banchina e di un piazzale.
Infine, saranno completati i lavori di ripristino della porzione di diga foranea di Genova, che era stata danneggiata dalle mareggiate degli anni scorsi.

Per quanto riguarda il territorio savonese, il finanziamento è destinato ai lavori di potenziamento del parco ferroviario del terminal portuale di Vado Ligure, un'area dove vengono caricati e scaricati sui treni merci i container in transito nel porto.
Con questi fondi, poi, verrà definito il ripristino delle opere foranee (moli e dighe per la difesa del porto) sia del bacino di Vado sia di quello di Savona.

Sulla base delle previsioni contenute in un recente studio sull'analisi di impatto del piano delle opere previste, gli investimenti per lo sviluppo delle infrastrutture portuali di Genova e Savona sono in grado di generare oltre 500 nuovi posti di lavoro. Oltre alla Liguria, a beneficiare della realizzazione di queste opere ci saranno altre regioni, visto che le imprese aggiudicatarie degli appalti provengono anche da Lombardia, Lazio e Piemonte.

La crescita dei porti della Liguria occidentale nel 2021

Oltre a sostenere in ottica complementare quanto previsto dal PNRR per l’AdSP Mar Ligure Occidentale, l’operazione rafforza la collaborazione tra CDP e l'Autorità per la crescita dei porti di Genova e Savona-Vado Ligure. Uno tra i più importanti poli portuali del nostro Paese, come si evince dai dati relativi al 2021, esercizio nel quale sono state registrate oltre 63 milioni di tonnellate a livello di traffico complessivo, con la movimentazione di contenitori (2.781.112 teu, +11,3% rispetto al 2020 e +4,2% rispetto al 2019) che è risultata essere la più elevata mai rilevata dallo stesso sistema portuale.

Inoltre, il traffico di rotabili sulla rete delle autostrade del mare ha ripreso vigore, con un aumento dell'11% rispetto al 2020, mentre i traffici specializzati hanno evidenziato un incremento, anno su anno, del 16,8%. Numeri che – sottolinea l’AdSP – ne fanno il capolinea nel Mediterraneo del corridoio Reno-Alpi: la porta di accesso da Sud all'Europa.

 

Tag: porto di genova, porto di savona

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Porto di Genova: operazioni più efficienti grazie al sistema di monitoraggio con i droni

Accessibilità a terra e a mare, informazioni tecnico-nautiche, congestionamenti, incidenti: tutto questo sarà monitorato in tempo reale, in modo poco costoso e rapido, grazie all'uso...

Porti della Liguria Occidentale: approvato il bilancio preventivo 2023

Entrate per un valore di 175,4 milioni di euro e interventi di spesa pari a 303,6 milioni con un avanzo di gestione di -128,2 milioni di euro che ha ulteriormente contribuito alla riduzione degli...

Porti della Liguria Occidentale: 2,5 miliardi di investimenti in tre anni per infrastrutture, sicurezza, digitalizzazione

“Arrivati alla quinta edizione di Un mare di Svizzera risulta evidente l’interesse per l’Italia, per Genova, per il Nord Ovest, per la Svizzera e più in generale per il...

Porto di Genova: aggiudicata la gara per la Nuova Diga Foranea

Il consorzio con capogruppo Webuild SpA si è aggiudicato l’appalto per la progettazione e la costruzione della Nuova Diga Foranea del Porto di Genova. Un traguardo al termine di un...

Porto di Genova: nuovo gate automatizzato per velocizzare l’accesso delle merci

Prosegue il lavoro dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale per ridisegnare l’accessibilità stradale ai terminal del bacino di Genova...

Porti della Liguria Occidentale: volumi merci tornati ai livelli pre pandemia nella prima metà del 2022

Da gennaio a luglio i porti della Liguria Occidentale hanno movimentato 40.003.838 tonnellate, di merci, tornando su livelli precedenti alla pandemia e registrando una crescita del 7,8% rispetto ai...

Porto di Genova: due offerte per la realizzazione della nuova Diga foranea

Prosegue l'iter per la costruzione della nuova Diga foranea del porto di Genova, dopo che in una prima fase la gara era andata deserta. Sono pervenute due proposte tecniche economiche presentate dai...

Porti del Mar Ligure Occidentale: merci e passeggeri in crescita a maggio

Nonostante i dati macroeconomici diano segnali di rallentamento, con i tassi di inflazione in rialzo e le continue difficoltà lungo la catena logistica, nel periodo gennaio-maggio 2022 il...