Porti: assegnati dal Mims 112,2 milioni per rafforzamento, aumento capacità e resilienza ai cambiamenti climatici

CONDIVIDI

mercoledì 18 agosto 2021

Il ministero delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili continua l’assegnazione di risorse alle Autorità portuali per consentire gli interventi di rafforzamento infrastrutturale dei porti, per aumentarne la capacità e la resilienza ai cambiamenti climatici.

A comunicarlo è il Mims stesso, in una nota in cui viene precisato che il ministro Enrico Giovannini ha firmato un decreto che attribuisce e rende utilizzabili per interventi prioritari sui porti, già individuati ma fino ad ora non finanziati, 112,2 milioni di euro per gli anni dal 2021 al 2026 del Fondo Investimenti presso il Mims. Questa ripartizione di risorse disponibili nel bilancio del Mims si affianca alle risorse per i porti previste nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) di cui sono già stati approvati e assegnati 2,8 miliardi di euro del Fondo complementare.

“Il rafforzamento dei porti, l’ampliamento della loro operatività e la maggiore resilienza ai cambiamenti climatici sono priorità nell’ottica dello sviluppo sostenibile del Paese che ci vedono fortemente impegnati” ha spiegato il ministro Giovannini, sottolineando come la ripartizione delle “ingenti” risorse per il settore sia avvenuta “in stretto raccordo con i presidenti delle Autorità portuali che ora dovranno impegnarsi ad avviare i progetti previsti”.


Fondi destinati ai porti di Barletta, Trieste e Napoli

Nel dettaglio, il decreto assegna 59,9 milioni di euro all’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico Meridionale per interventi nel porto di Barletta (19,9 milioni) e sulla strada di collegamento tra l’Autostrada A14 e il porto di Bari (‘Porta del Levante’), 32,2 milioni all’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico Orientale per interventi al porto di Trieste mentre 20,1 milioni sono attribuiti all’Autorità di Sistema portuale del Mare Tirreno Centrale per interventi di riqualificazione dell’area monumentale del porto di Napoli.

 

Tag: autorità portuale

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Porti del Mare Adriatico centrale: approvato il Piano operativo 2022-2024

Sicurezza sui luoghi di lavoro e controllo portuale; efficientamento energetico, cold-ironing e gestione dei rifiuti portuali; attività di dragaggio necessarie a promuovere lo sviluppo degli...

Convegno Angopi, Bellanova: la ripartenza passa dai porti, importanti riforme in via di definizione

"Porti: quali funzioni e beni pubblici?".​ Questa la domanda centrale del convegno che si è svolto oggi, organizzato da Angopi, Associazione nazionale gruppi ormeggiatori e barcaioli dei...

Merlo (Federlogistica): crescono attacchi hacker ai porti, necessario rispondere con la digitalizzazione

Massimo alert sul rischio di attacchi hacker alle strutture portuali, con l’obiettivo di provocarne il collasso. L'allarme arriva da Naval Dome, la società di security israeliana i...

Porto La Spezia: stop all'ordinanza che regola gli accessi, critiche le associazioni dell'autotrasporto

L'organismo di partenariato del porto della Spezia ha bocciato l'ordinanza che regolamentava gli accessi dei mezzi pesanti nei terminal introducendo livelli di servizio. La decisione è stata...

Porti della Sicilia Orientale: approvato il consuntivo 2021

Approvato il conto consuntivo del 2021 della AdSP del Mare di Sicilia Orientale. Il documento, che precedentemente aveva ricevuto valutazione favorevole dal Collegio dei Revisori dei Conti è...

Porto di Civitavecchia: approvato il piano strategico

"È il primo vero grande tentativo di pianificare in modo organico i lineamenti e la configurazione del porto del futuro, con 2 scansioni temporali: pre e post 2026, partendo dalla...

Sostenibilità: nei porti La Spezia e Carrara un software per calcolare le emissioni delle navi

Il problema delle emissioni delle navi, cargo e da crociera, è particolarmente avvertito alla Spezia dove i quartieri cittadini di affacciano direttamente sulla città e dove più...

Porti della Sicilia Orientale: l'Autorità può lavorare al piano regolatore portuale

L’Autorità di Sistema Portuale del Mar di Sicilia Orientale, che comprende i porti di Augusta e Catania, ottiene l’approvazione definitiva del Documento unico di programmazione...