Porti: assegnati dal Mims 112,2 milioni per rafforzamento, aumento capacità e resilienza ai cambiamenti climatici

CONDIVIDI

mercoledì 18 agosto 2021

Il ministero delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili continua l’assegnazione di risorse alle Autorità portuali per consentire gli interventi di rafforzamento infrastrutturale dei porti, per aumentarne la capacità e la resilienza ai cambiamenti climatici.

A comunicarlo è il Mims stesso, in una nota in cui viene precisato che il ministro Enrico Giovannini ha firmato un decreto che attribuisce e rende utilizzabili per interventi prioritari sui porti, già individuati ma fino ad ora non finanziati, 112,2 milioni di euro per gli anni dal 2021 al 2026 del Fondo Investimenti presso il Mims. Questa ripartizione di risorse disponibili nel bilancio del Mims si affianca alle risorse per i porti previste nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) di cui sono già stati approvati e assegnati 2,8 miliardi di euro del Fondo complementare.

“Il rafforzamento dei porti, l’ampliamento della loro operatività e la maggiore resilienza ai cambiamenti climatici sono priorità nell’ottica dello sviluppo sostenibile del Paese che ci vedono fortemente impegnati” ha spiegato il ministro Giovannini, sottolineando come la ripartizione delle “ingenti” risorse per il settore sia avvenuta “in stretto raccordo con i presidenti delle Autorità portuali che ora dovranno impegnarsi ad avviare i progetti previsti”.


Fondi destinati ai porti di Barletta, Trieste e Napoli

Nel dettaglio, il decreto assegna 59,9 milioni di euro all’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico Meridionale per interventi nel porto di Barletta (19,9 milioni) e sulla strada di collegamento tra l’Autostrada A14 e il porto di Bari (‘Porta del Levante’), 32,2 milioni all’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico Orientale per interventi al porto di Trieste mentre 20,1 milioni sono attribuiti all’Autorità di Sistema portuale del Mare Tirreno Centrale per interventi di riqualificazione dell’area monumentale del porto di Napoli.

 

Tag: autorità portuale

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Porti del Mare Adriatico Meridionale: bilancio positivo nel 2021 per le merci movimentate. In ripresa anche le crociere

Bilancio più che positivo nel 2021 per i porti dell’Autorità del Mare Adriatico Meridionale (AdSPMAM) che chiudono il secondo anno di pandemia con un volume complessivo di...

AdSP del Mare di Sicilia Orientale: un distretto della cantieristica navale nel Porto di Augusta

L’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Orientale è impegnata in un percorso di rilancio e sviluppo della cantieristica navale presso il Porto di Augusta. In...

Sistema portuale del mare Adriatico centrale: nel 2021 merci in crescita rispetto al periodo pre-pandemia

Nel 2021 sono state movimentate nel sistema portuale del mare Adriatico centrale 11,91 milioni di tonnellate di merci. Un risultato superiore ai traffici precedenti al periodo pandemico, che vede in...

Porto di Augusta: 53 milioni da Cassa Depositi e Prestiti per lavori di riqualificazione

Riqualificare lo scalo commerciale e migliorare le condizioni di sicurezza della navigazione marittima: questo l’obiettivo del finanziamento del valore di 53 milioni di euro che Cassa Depositi...

Il porto di Gioia Tauro si conferma primo nel 2021 per quantità di merci movimentate

Il porto di Gioia Tauro conferma il suo primato nazionale nel settore del transhipment con 3.146.533 teu movimentati nel corso del 2021. Lo ha reso noto il presidente dell'Autorità di Sistema...

Sospeso lo sciopero dei lavoratori portuali del 17 dicembre

Lo sciopero dei lavoratori portuali indetto da Cgil, Cisl, Uil e proclamato per il 17 dicembre - ne avevamo parlato qui - è stato sospeso a seguito dell'accordo firmato al Ministero...

Sicurezza, sostenibilità e digitalizzazione: il progetto INTESA per l’efficienza dei trasporti nel Mare Adriatico

Le best practice mirate a migliorare la sicurezza marittima, la sostenibilità ambientale e la digitalizzazione del trasporto nel Mar Adriatico sono state al centro dell’incontro...

Porti Civitavecchia e Gaeta: i sindacati chiedono un tavolo di crisi per il futuro occupazionale

Un tavolo di crisi sul sistema portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale. Lo chiedono Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uil Trasporti Lazio con una lettera inviata alle istituzioni in cui si definiscono...