Le soluzioni di Federagenti per i porti di Livorno e Piombino

CONDIVIDI

giovedì 8 luglio 2021

Un forte legame tra ogni città e il suo porto aiuta a garantire lo sviluppo e la crescita di entrambi: è quanto asserito a più riprese dal Presidente di Federagenti, Alessandro Santi, che, accompagnato dalla Presidente di Asamar Francesca Scali, ha svolto una serie di incontri con le maggiori istituzioni portuali e cittadine di Livorno e Piombino.

Santi ha sottolineato come anche per i porti toscani si confermano i danni derivanti dalla mancata programmazione strategica e dalla ritardata soluzione di problemi ormai cronicizzati, in primis quello dei dragaggi.

Le criticità per i porti di Livorno e Piombino

Mentre Livorno, nonostante il problema dei dragaggi sia ancora da risolvere in modo definitivo (attraverso regole di manutenzione programmata), per la prima volta sembra comunque guardare con maggiore fiducia alla realizzazione della nuova Darsena Europa, in parallelo a Piombino le banchine hanno pescaggi da 20 metri, ma non vi è ancora una chiara visione di come poterle utilizzare in maniera strutturale; su tutto questo pesano come un macigno le incertezze cheincombono sul porto in conseguenza della crisi dell’intera area industriale, che ha sempre rappresentato uno dei punti di forza dello scalo.

“È venuto il momento – ha commentato Santi – di mettere mano all’intero sistema logistico che insiste su Livorno e Piombino, fra l’altro intervenendo da subito sul tema dell’integrazione di questi porti con le reti Ten-T e auspicabilmente garantire anche al sistema toscano la giusta e necessaria ‘cura del ferro’”.

Tag: porto di livorno, porto di piombino

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Porto di Livorno: via alla digitalizzazione delle procedure doganali

Semplificare le procedure doganali e decongestionare il traffico all'interno del porto, compiendo un passo avanti nel percorso di digitalizzazione, che permetterà di ottimizzare ulteriormente...

Interporto Toscano: verso il completamento del collegamento ferroviario con il porto di Livorno

Un'opera del costo di 27 milioni, 20 dei quali finanziati dalla Regione Toscana, che rafforzerà i collegamenti ferroviari da e per il porto di Livorno, con importanti ricadute per le tratte...

Porto di Piombino: traffico passeggeri tornato in linea con il 2019

Nei primi sette mesi dell’anno i passeggeri transitati nel porto di Piombino sono stati 1,695 milioni, con uno scostamento di appena 0,8% in meno rispetto al periodo gennaio-luglio 2019 (1,708...

Porto di Livorno: traffici in ripresa nel secondo trimestre 2022

Il porto di Livorno recupera rispetto ai risultati registrati nel primo trimestre e si conferma lo stato di buona salute dei porti di Piombino (Livorno) e di quelli elbani. Lo  mostra il...

Porto di Livorno: via libera al finanziamento per realizzare il raccordo con la linea ferroviaria

Via libera dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ai finanziamenti per la realizzazione del raccordo con la ferrovia per il trasporto delle merci tra porto di Livorn...

Porto di Livorno: traffico merci in calo nel primo trimestre 2022

Cominciano a farsi sentire sui dati dei traffici portuali del nostro Paese gli effetti della pesante crisi geopolitica legata al conflitto in Ucraina, ma anche alla carenza di materie prime e alla...

Porto di Livorno: aperti i lavori del tavolo "Emergenza ultimo miglio e connessioni"

"Emergenza ultimo miglio e connessioni". Questo il nome del tavolo declinato su Livorno, a partire dal Progetto Darsena Europa, aperto oggi grazie all'impegno della viceministra Teresa Bellanova....

Pnrr e fondo complementare: 143 milioni per i porti toscani

Saranno più di 140 i milioni per i porti toscani. È quanto è stato deciso a seguito della Conferenza Stato-Regioni che si è occupata della ripartizione del fondo...