Confitarma: ottenuta la proroga per l'impiego di guardie giurate a bordo contro la pirateria

CONDIVIDI

mercoledì 28 luglio 2021

Prorogato al 31 marzo 2022 il regime di deroga che autorizza l’impiego a bordo delle navi italiane di guardie giurate per servizi antipirateria. Lo ha annunciato Confitarma che aveva richiesto la misura.

La norma - inserita dal Governo tra le misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 - si è resa necessaria per permettere l’impiego delle guardie particolari giurate non ancora in possesso dell’abilitazione ottenuta a seguito del superamento delle prove d’esame, la cui organizzazione è stata di fatto resa impossibile dal perdurare della pandemia. Ciò, a condizione che tali guardie giurate abbiano partecipato per un periodo di almeno sei mesi, quali appartenenti alle Forze armate, alle missioni internazionali in incarichi operativi con relativo attestato rilasciato dal Ministero della difesa.

Confitarma: un vuoto normativo finalmente sanato

“A nome degli armatori italiani, ringrazio il Governo che, a seguito dell’intensa attività di sensibilizzazione svolta da Confitarma presso i vertici delle Amministrazioni competenti, ha disposto ancora una volta questa importante proroga – afferma Mario Mattioli, Presidente di Confitarma - indispensabile per garantire la protezione degli equipaggi e delle navi italiane operanti nelle aree a rischio pirateria e che, purtroppo, dal 30 giugno scorso non potevano usufruire dei servizi di protezione attiva a bordo a causa della grave situazione di vuoto normativo che, finalmente, è stata sanata. Conto che prima della scadenza di marzo possa finalmente essere trovata una soluzione strutturale per garantire la protezione dei nostri equipaggi”.

Tag: confitarma

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Emanuele Grimaldi presidente dell'Ics-International Chamber of Shipping

Il board dell'Ics-International Chamber of Shipping ha nominato Emanuele Grimaldi presidente designato dell'organizzazione: verrà formalmente eletto dall’assemblea generale del prossimo...

Recovery Plan, Confitarma chiede azioni concrete per il trasporto marittimo nel suo complesso

Digitalizzazione, innovazione e competitività del sistema produttivo, transizione ecologica, infrastrutture e mobilità, istruzione e formazione, ricerca e cultura.Sono queste le...

Confitarma: bene il riconoscimento dei marittimi come lavoratori essenziali

"A nome dell’armamento italiano desidero esprimere apprezzamento alla Ministra De Micheli per il riconoscimento formale da parte del nostro Paese dei marittimi come lavoratori...

Assarmatori-Confitarma: firmato accordo di rinnovo CCNL del settore marittimo

Confitarma, Assarmatori, Assorimorchiatori e Federimorchiatori hanno sottoscritto oggi a Roma con Filt-CGIL, Fit-CISL e Uiltrasporti l’accordo per il rinnovo di tutte le sezioni del contratto...

Confitarma: Mattioli confermato presidente

Mario Mattioli è stato confermato presidente di Confitarma, la Confederazione Italiana Armatori. “Ringrazio gli amici e colleghi per la rinnovata fiducia nel mio operato - ha affermato...

Economia del mare: Confitarma chiede una cabina di regia e sinergia tra tutti gli attori

“Occorre prendere coscienza del fatto che il mare per noi è fondamentale. Purtroppo  abbiamo perso terreno nei confronti dell'estero". Lo ha detto Mario Mattioli, presidente di...

Dl Agosto: Confitarma, norme che rendono giustizia al settore armatoriale

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Dl contenente le misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell'economia, che si inserisce nella manovra straordinaria promossa dal...

Avvicendamento marittimi: appello delle organizzazioni marittime per un’azione urgente del governo italiano

Tredici organizzazioni rappresentanti le parti sociali marittime europee e internazionali hanno scritto una lettera al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, per sollecitare una urgente azione...