Assoporti: traffico in crescita nel primo semestre, restano criticità per il settore passeggeri

CONDIVIDI

martedì 6 settembre 2022

Dai dati disponibili si rileva che i traffici commerciali dei porti italiani a giugno hanno raggiunto 244 milioni di tonnellate, segnando una crescita anche rispetto al periodo pre-pandemia (+2,7%). Soltanto per le rinfuse resta ancora da centrare il riallineamento sui valori pre-Covid.

Il primo semestre, quindi, conferma la ripresa complessiva dei porti, che continuano a registrare performance positive. Tuttavia il contesto economico già indebolito dalla pandemia e divenuto molto complicato per effetto della guerra, dell'inflazione e dei crescenti costi energetici "sta mettendo sotto pressione il sistema produttivo italiano", ha spiegato il presidente di Assoporti, Rodolfo Giampieri, in relazione ai dati del primo semestre.

"I positivi risultati raggiunti anche per questi comparti rispetto ai primi sei mesi del 2021 - ha detto - consentono di affermare che l'attività dei porti si sta mostrando resiliente rispetto alla guerra in atto e alle tensioni internazionali, che stanno condizionando sempre più le scelte future. Tuttavia, se dal punto di vista delle merci i traffici sono ripresi in modo sostenuto, permangono le criticità legate al settore passeggeri, in particolar modo alle crociere".

Ma nonostante le percentuali che registrano uno scontato aumento rispetto ai primi 6 mesi del 2021, sia per i traghetti che per il comparto crocieristico, i numeri restano ancora decisamente inferiori ai livelli pre-Covid. Considerata la decisa tendenza al rialzo anche per questo settore, Assoporti auspica che "la piena ripresa possa essere testimoniata dai numeri che dovrebbero ritornare più stabili nel 2023".

Tag: assoporti

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Assoporti: nei primi nove mesi dell’anno si consolida la ripresa del traffico marittimo

Nei primi nove mesi del 2022 i traffici via mare hanno registrato una decisa ripresa rispetto agli anni precedenti arrivando addirittura a superare, nel valore complessivo, quelli dello stesso...

Assoporti: per garantire sviluppo e competitività sempre più urgenti semplificazione e chiarezza normativa

Diventa sempre più urgente intervenire sul tema della semplificazione, sia nelle questioni di amministrazione quotidiana che, a livello strategico, per garantire nei tempi e con le...

Guardia Costiera e Assoporti: accordo per migliorare il monitoraggio del traffico navale

Mettere a fattor comune dati e informazioni di reciproco interesse, attraverso la condivisione con le Autorità di Sistema di dati e informazioni acquisiti nell’ambito della rete...

Le AdSP possono costituire comunità energetiche: soddisfazione di Assoporti

Soddisfazione di Assoporti per la previsione inserita nel decreto legge sulle politiche energetiche nazionali e aiuti a famiglie e imprese approvato ieri, che riconoscendo ai porti lo status di...

Assoporti: in crescita il traffico merci nel 2021 ma ancora non a livelli pre pandemia

Nel 2021 nei porti italiani sono state movimentate complessivamente 481,5 milioni di tonnellate di merci, in crescita dell’8,4% rispetto al 2020 (444 milioni di tonnellate). Un dato che, per...

Assoporti: più infrastrutture e meno burocrazia per competere con altri Paesi del Mediterraneo

"Le autostrade del mare sono principi di economia intelligente che vanno rilanciate con forza anche perché danno risposte alla sostenibilità che è un valore sempre più...

Misure a favore dei portuali nel decreto Milleproroghe. Soddisfazione di Assoporti

Soddisfazione dall’Associazione dei Porti Italiani (Assoporti) per l’inserimento nel decreto “Milleproroghe” di alcuni emendamenti che riguardano il settore portuale...

Assoporti: nel 2021 è iniziata la risalita dei porti italiani

La crescita del trasporto marittimo mondiale, in termini di tonnellaggio, è attesa al 3,4% nel 2022: ad avanzare sono soprattutto i porti di Medio Oriente e Nord Africa, riducendo il gap con...