Assarmatori chiede incentivi per sviluppare tecnologie per flotte più sostenibili

CONDIVIDI

mercoledì 14 aprile 2021

Un trasporto marittimo più sostenibile e rispettoso dell’ambiente e delle comunità può essere considerato onere esclusivo degli operatori privati?
Secondo Assarmatori è indispensabile un uso intelligente degli incentivi pubblici per limitare nei tempi più stretti possibili gli impatti sui cambiamenti climatici per l’adeguamento delle flotte marittime.

Il presidente di Assarmatori (Conftrasporto-Confcommercio) Stefano Messina si è rivolto ai parlamentari europei, nel corso dell’audizione pubblica presso la Committee on Transport and Tourism del Parlamento Europeo.

Necesarie competenze e risorse finanziarie importanti

La politica degli incentivi deve essere coerente con gli investimenti in ricerca e sviluppo di soluzioni tecniche e uso di combustibili alternativi, ha spiegato Messina, che nel panel di esperti consultati per ogni settore del trasporto ha rappresentato il mondo dello shipping.

“La strada da percorrere è ancora lunga - ha detto Messina - e la ricerca dovrà fare ancora fare molti passi in avanti prima che metanolo, ammoniaca, bio-carburanti, idrogeno e celle a combustibile diventino soluzioni efficacemente applicabili su larga scala, con l'affidabilità e la sicurezza che il trasporto marittimo di passeggeri e merci richiede. Servono quindi competenze ma anche risorse finanziarie importanti, che devono essere adeguatamente sostenute sia dal settore privato sia dai Governi e dall’Unione Europea”.

Messina ha concluso spiegando che, in attesa delle soluzioni definitive, bisogna accompagnare la transizione con i carburanti e le tecnologie esistenti: con particolare attenzione al GNL (il Gas Naturale Liquefatto) nonché al Cold Ironing (l’elettrificazione delle banchine portuali) "che possono essere soluzioni a portata di mano, a patto che anche qui gli investimenti privati per l’adeguamento delle navi vengano affiancati da una lungimirante politica di incentivi pubblici e investimenti”.

Tag: gnl, AssArmatori, sostenibilità

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Msc Euribia: l'impegno verso l’ambiente si fa arte

Lo scafo della nuova Msc Euribia trasformato in una gigantesca tela galleggiante per comunicare l'importanza del rispetto dell'ambiente. Msc Crociere celebra l’International Artist Day dando ad...

Bio-Gnl strategico per la decarbonizzazione dei trasporti: presentati a Ecomondo i risultati di uno studio Cnr promosso da Iveco

“Lo sviluppo del biometano liquefatto rappresenta oggi l’unica alternativa all’utilizzo dei carburanti fossili immediatamente disponibile nel comparto del trasporto pesante di...

Prime prove in mare e coin ceremony: la nuova Costa Toscana pronta a dicembre 2021

Prosegue la costruzione di Costa Toscana, nuova ammiraglia di Costa Crociere alimentata a gas naturale liquefatto (Gnl) che sarà pronta per la consegna nel prossimo mese di dicembre. Ogg...

Italia-Turchia, scambi in crescita: intervista esclusiva con l’ambasciatore Ömer Gücük

Con uno scenario economico dinamico, settori storici forti e ben avviati come il manifatturiero affiancati da realtà più innovative legate al mondo dell’automotive e alla...

FlixMobility espande il network di autobus intercity negli Usa e acquisisce Greyhound

FlixMobility acquisisce Greyhound Lines, principale operatore di trasporto in autobus a lunga percorrenza degli Stati Uniti. "Sempre più persone, in Nord America, sono alla ricerca di...

Da Eima a Pollutec a Ecomondo: Emiliana Serbatoi riprende l'attività fieristica

Da Bologna a Lione passando per Genova e Rimini. Dopo il periodo più difficile dell’emergenza sanitaria da Coronavirus, Emiliana Serbatoi si fa letteralmente in quattro e riprende...

Turchia: nuovi provvedimenti per la Green economy

Si è tenuta lo scorso 4 ottobre in Turchia, nella capitale Ankara, una riunione del Consiglio di coordinamento per il miglioramento dell'ambiente degli investimenti (YOIKK). “La Turchia...

Sostenibilità: agli aeroporti di Nizza, Cannes e Saint-Tropez la certificazione più alta per il rispetto ambientale

Aéroports de la Côte d’Azur, società del Gruppo Atlantia che gestisce il secondo sistema aeroportuale francese, comprendente gli scali di Nizza, Cannes e Saint-Tropez, ha...