Sostenibilità: carbon neutrality entro il 2050, 9 Paesi chiedono all'Ue di eliminare i motori a combustione interna

CONDIVIDI

giovedì 11 marzo 2021

Fissare un cronoprogramma per l'eliminazione graduale della vendita di nuove autovetture e veicoli commerciali leggeri con motori a combustione interna in linea con l'obiettivo di una carbon neutrality entro il 2050.

Lo chiedono con una lettera all'Ue, i Paesi Bassi, l'Austria, il Belgio, la Danimarca, la Grecia, Malta, l'Irlanda, la Lituania e il Lussemburgo.

Verso il trasporto su strada a zero emissioni

I nove stati si sono detti favorevoli al miglioramento dell'infrastruttura di ricarica per il trasporto a emissioni zero e a standard sulle emissioni di CO2 significativamente più severi, senza però formulare proposte dettagliate. La lettera non è un documento ufficiale; l'espressione utilizzata nella lettera "non paper" è in uso a Bruxelles per tali lettere non ufficiali.

La lettera, pubblicata dalla rappresentanza diplomatica olandese a Bruxelles, è indirizzata a Frans Timmermans e ad Adina Vlean. Vlean è la commissaria per i trasporti della Commissione europea, Timmermans è il vicepresidente esecutivo responsabile del Green Deal europeo: i ministri formulano solo la richiesta di una graduale eliminazione dei veicoli a combustione interna senza indicare una data specifica, ma individuano una leva che ritengono sarebbe particolarmente efficace: "Gli attuali standard di emissioni di CO2 devono essere rafforzati in modo significativo per accelerare la transizione verso il trasporto su strada a zero emissioni. Inoltre, il meccanismo di incentivazione dovrebbe essere rafforzato per fornire la maggior spinta possibile ai produttori per sviluppare e produrre nuovi veicoli a emissioni zero".

Tag: emissioni co2, mobilità sostenibile

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Mobilità: Firenze è la città più sostenibile. A seguire Milano e Torino

Qual è la città più sostenibile d’Italia? A dircelo è il quindicesimo rapporto di Euromobility sulla mobilità sostenibile nelle principali 50 città...

Scania: Fedel nominato Executive Vice President e Head of Sales & Marketing

Stefano Fedel, attualmente Regional Director Eurasia, Middle East and Africa di Scania, è stato nominato Executive Vice President e Head of Sales & Marketing. Primo italiano a entrare...

Mobility as a service for Italy: aperto l'avviso pubblico per individuare tre progetti pilota

Le nuove tecnologie digitali aprono nuovi scenari anche nel mondo dei servizi dedicati alla mobilità. Il MaaS è un nuovo concetto di mobilità urbana che prevede...

Helbiz presenta ONE-S: in anteprima a EICMA il primo monopattino in sharing made in Italy

Helbiz presenta in anteprima mondiale a EICMA, ONE-S, primo monopattino in sharing made in Italy. Si tratta dell’esordio di Helbiz all’Esposizione Internazionale Ciclo Motociclo e...

Mobilità sostenibile: Audimob, vendute 157mila bici elettriche ma il parco auto italiano è troppo vecchio

La svolta green sembra essere al centro dell'orientamento degli italiani per la mobilità post-emergenza Covid. Molto amate le e-bike, ma il trasporto pubblico rimane a margine....

Guida autonoma: ASTM e Volkswagen testano su strada il dialogo diretto veicolo-infrastruttura

L’autostrada del futuro sarà sostenibile, intelligente e connessa e soprattutto capace di dialogare con le auto a guida autonoma, per farci viaggiare più sicuri e...

Manovra: nasce il Fondo per la strategia di mobilità sostenibile

Contribuire al raggiungimento degli obiettivi del pacchetto green della Commissione europea per ridurre, entro l'anno 2030, le emissioni nette di almeno il 55%, rispetto ai livelli registrati...

Eurobollo: via libera dell'Ue alla riforma della tariffazione stradale

Un nuovo sistema in materia di emissioni di CO2 al fine di ridurre l'impronta di carbonio dei trasporti in linea con il Green Deal europeo e con l'accordo di Parigi. Il Consiglio Ue ha dato il via...