Sicurezza: l'uso improprio del cellulare è il comportamento di guida più rischioso

CONDIVIDI

mercoledì 17 febbraio 2021

Gli anni passano, la libertà di circolazione si modifica ma una cosa resta la stessa: l’uso improprio del cellulare è il comportamento di guida più diffuso e più a rischio.

Lo mette in evidenza la rilevazione 2020 dell’Osservatorio stili di guida promosso da A4 Holding, la società del Gruppo Abertis che gestisce le tratte autostradali A4 Brescia-Padova e A31 Valdastico.

Abitudini rischiose alla guida: l'uso del cellulare è la più diffusa

Nonostante il calo del traffico causato dalla pandemia e dalle restrizioni alla circolazione, l’uso improprio del cellulare alla guida è risultato ancora un comportamento molto diffuso. Il monitoraggio di oltre 1330 veicoli ha evidenziato che il 12% dei conducenti guida utilizzando impropriamente il telefono cellulare e che, se si considera la tipologia di veicolo, a guidare usando il cellulare in modo non idoneo sono l’11% dei conducenti di veicoli leggeri e il 13% dei conducenti di veicoli pesanti. 

Fattori di rischio alla guida: utilizzo delle frecce e cintura di sicurezza

Per quanto riguarda gli altri fattori di rischio, persiste anche il mancato utilizzo delle frecce per il cambio di corsia, attitudine che però evidenzia nel 2020 un netto miglioramento. L’utilizzo della cintura di sicurezza coinvolge l’87% del totale dei conducenti, una percentuale che però diminuisce in modo significativo se si considera il sedile posteriore: a indossarla è in questo caso solo il 39% del totale.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Stop controlli al Brennero: non più necessari test e tamponi per i conducenti

Il Tirolo non è più considerato zona di mutazione del virus COVID-19 dalla Germania, ma solo zona di rischio. Quindi, per i conducenti di mezzi pesanti che entrano in Germania...

Noleggio, Aniasa: un piano d'emergenza per salvare la stagione estiva

Il noleggio in tempo di Covid-19, con specifico riferimento a quello a breve termine che si associa spesso al turismo, ha subito una flessione davvero consistente. È per questo che, a ridosso...

Covid-19: test obbligatorio per chi entra in Spagna dalla Francia

  Per chiunque entri in Spagna dalla Francia via terra sarà obbligatorio effettuare un test Covid-19. Lo stabilisce una nuova normativa pubblicata sulla Gazzetta ufficiale secondo cui i...

Covid-19 e trasporto merci pericolose: arrivano deroghe alle scadenze di patenti e certificati

Il MIMS ha sottoscritto accordi multilaterali in tema di trasporto nazionale e internazionale di merci pericolose su strada (ADR), promossi in ambito internazionale da alcuni Paesi. Lo ha comunicato...

Manutenzione ponti e viadotti: 1,150 miliardi per Province e Città metropolitane

Ulteriori 1,150 miliardi per il triennio 2021-23 sono stati messi a disposizione di Province e Città metropolitane per la manutenzione straordinaria di ponti e viadotti nella rete stradale di...

Turismo: la nave da crociera è l'unica zona verde d'Italia

In un'Italia a zone gialle, arancioni e rosse le navi da crociera sono l'unica zona verde. È quanto ha sostenuto Ticketcrociere, l'agenzia di viaggi attiva nel settore, in un suo messaggio ai...

Costa Crociere: ripartenza rimandata al 1° maggio

Cambio di programma per Costa Crociere: dopo l'annuncio di ripartenza previsto per il 27 marzo (ne avevamo parlato qui), la compagnia ha deciso di far slittare ancora le sue crociere a causa della...

Roma: zona rossa, nel fine settimana intensificati controlli anti assembramento

A Roma intensificati i controlli contro gli assembramenti. Il piano prevede posti di blocco ai caselli autostradali e punti di controllo delle forze dell'ordine per monitorare l'afflusso verso...