Primo via libera al Decreto Infrastrutture: cosa cambia per l'autotrasporto

CONDIVIDI

venerdì 29 luglio 2022

Via libera dal Senato al Decreto Legge su infrastrutture e mobilità sostenibili, ora si attende il sì definitivo anche dalla Camera dei Deputati.
Il provvedimento contiene importanti modifiche al Codice della Strada di rilievo anche per l’autotrasporto.

Novità per i veicoli alimentati con combustibili alternativi

In primo luogo, viene introdotta la possibilità per i titolari di patente di categoria "B" conseguita da almeno due anni di condurre veicoli isolati adibiti al trasporto di merci con massa superiore a 3500 kg ma non superiore a 4250 kg, che siano alimentati con combustibili alternativi.

Il superamento dei 3500 kg deve però essere collegato alla massa del sistema di propulsione che utilizza combustibili alternativi, rispetto a un veicolo delle stesse dimensioni che utilizza combustibili tradizionali. Su questi veicoli non potrà determinarsi un aumento della capacità di carico per effetto del superamento dei 3500 kg di massa.

Patenti scadute da oltre 5 anni

Novità per le patenti di guida scadute da oltre cinque anni: la nuova disciplina prevede che per poter procedere alla conferma di validità, gli UMC debbano verificare l’idoneità tecnica alla guida mediante apposito "esperimento di guida", ovvero una prova pratica al volante.
In un’ottica di tutela della sicurezza della circolazione stradale, quindi, il requisito preliminare della permanenza dei requisiti fisici e psichici di idoneità alla guida, da solo, non è sufficiente.  

Il Ministero dell’Interno ha fornito chiarimenti per le forze di polizia impegnate nei controlli su strada. La sanzione prevista (da 158 a 638 euro e ritiro della patente e delle altre abilitazioni alla guida), si applica nei seguenti casi:

  • guida senza aver richiesto l'esperimento di guida;
  • guida con certificato medico di rinnovo senza avere la ricevuta di prenotazione dell'esperimento di guida;
  • guida con ricevuta di prenotazione dell'esperimento di guida scaduto di validità ma senza che sia stato notificato il provvedimento di revoca della patente.

La guida con prenotazione dell'esperimento di guida scaduto di validità e con provvedimento di revoca patente emesso e notificato, verrà sanzionata secondo la più grave ipotesi (da 2.257 euro a 9.032 euro).
Da notare che la guida con la ricevuta di prenotazione dell’esperimento di guida in corso di validità è legittima e non comporta per l’autore nessuna violazione.

Tag: Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, patente

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Fondi per l'autotrasporto, cambiano le regole: priorità alle imprese italiane

Favorire le imprese italiane. Con questo obiettivo il neo ministro del MIT Matteo Salvini ha proposto e ottenuto, nel corso del Consiglio dei Ministri, una modifica delle regole dei fodni destinati...

Il MIMS cambia nome: torna il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il dicastero guidato da Matteo Salvini cambia nome e torna alla vecchia denominazione di Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. La decisione è stata presa dal Consiglio dei...

Sicurezza stradale: il 26 e 27 novembre a Milano torna il Forum Nazionale Autoscuole, evento di Guida e Vai

Torna in presenza il Forum Nazionale Autoscuole 2022, evento annuale firmato Guida e Vai, giunto alla sua quarta edizione.Guida e Vai è la prima realtà sul territorio italiano che...

Non rischiare, segui la #StradadellaSicurezza: al via campagna di sensibilizzazione Mims-Inail

Parte una nuova campagna di comunicazione per promuovere comportamenti corretti che rendano sicura l’esperienza di guida per tutti gli utenti della strada. Inail e Ministero delle...

Ponte sullo Stretto, TAV Torino-Lione e divieti Tirolo al centro della telefonata tra Salvini e la Commissaria Ue Valean

Le priorità infrastrutturali e trasportistiche dell'Italia sono state al centro della telefonata del Vicepremier e Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Matteo...

Governo, definita la squadra del Mims: Rixi e Bignami viceministri, Ferrante sottosegretario

Si definisce la squadra del MIMS. Oggi il Consiglio dei ministri, il secondo dalla nomina di Giorgia Meloni a capo del Governo, ha nominato i 31 sottosegretari e ha approvato i nomi dei...

Salvini al lavoro sul dossier TAV: telefonata al ministro delle Infrastrutture francese

Rafforzare la collaborazione tra Roma e Parigi e per fare il punto su alcuni dossier strategici a partire dalla Torino-Lione (TAV). Tra i primi atti del nuovo ministro delle Infrastrutture e della...

Matteo Salvini nuovo Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili

Matteo Salvini è il nuovo Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili del Governo Meloni. Ha 49 anni (è nato nel 1973) ed è il Segretario della Lega Nord....