Primo via libera al Decreto Infrastrutture: cosa cambia per l'autotrasporto

CONDIVIDI

venerdì 29 luglio 2022

Via libera dal Senato al Decreto Legge su infrastrutture e mobilità sostenibili, ora si attende il sì definitivo anche dalla Camera dei Deputati.
Il provvedimento contiene importanti modifiche al Codice della Strada di rilievo anche per l’autotrasporto.

Novità per i veicoli alimentati con combustibili alternativi

In primo luogo, viene introdotta la possibilità per i titolari di patente di categoria "B" conseguita da almeno due anni di condurre veicoli isolati adibiti al trasporto di merci con massa superiore a 3500 kg ma non superiore a 4250 kg, che siano alimentati con combustibili alternativi.

Il superamento dei 3500 kg deve però essere collegato alla massa del sistema di propulsione che utilizza combustibili alternativi, rispetto a un veicolo delle stesse dimensioni che utilizza combustibili tradizionali. Su questi veicoli non potrà determinarsi un aumento della capacità di carico per effetto del superamento dei 3500 kg di massa.

Patenti scadute da oltre 5 anni

Novità per le patenti di guida scadute da oltre cinque anni: la nuova disciplina prevede che per poter procedere alla conferma di validità, gli UMC debbano verificare l’idoneità tecnica alla guida mediante apposito "esperimento di guida", ovvero una prova pratica al volante.
In un’ottica di tutela della sicurezza della circolazione stradale, quindi, il requisito preliminare della permanenza dei requisiti fisici e psichici di idoneità alla guida, da solo, non è sufficiente.  

Il Ministero dell’Interno ha fornito chiarimenti per le forze di polizia impegnate nei controlli su strada. La sanzione prevista (da 158 a 638 euro e ritiro della patente e delle altre abilitazioni alla guida), si applica nei seguenti casi:

  • guida senza aver richiesto l'esperimento di guida;
  • guida con certificato medico di rinnovo senza avere la ricevuta di prenotazione dell'esperimento di guida;
  • guida con ricevuta di prenotazione dell'esperimento di guida scaduto di validità ma senza che sia stato notificato il provvedimento di revoca della patente.

La guida con prenotazione dell'esperimento di guida scaduto di validità e con provvedimento di revoca patente emesso e notificato, verrà sanzionata secondo la più grave ipotesi (da 2.257 euro a 9.032 euro).
Da notare che la guida con la ricevuta di prenotazione dell’esperimento di guida in corso di validità è legittima e non comporta per l’autore nessuna violazione.

Tag: Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, patente

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Trasporto passeggeri, MIMS: 70mln di euro per il 2022

70 milioni per il settore trasporti per fronteggiare l'aumento eccezionale del prezzo dei carburanti. È quanto prevede il Decreto Aiuti approvato dal Consiglio dei Ministri e pubblicato in...

Trasporto pubblico locale: prosegue il piano del Mims per l’ammodernamento degli autobus

L’agenda europea per la transizione ecologica impone a governi e amministrazione locali un calendario serrato verso gli obiettivi di decarbonizzazione e progressiva riduzione dell’impatto...

Approvato il decreto Mims: nuove misure per infrastrutture e trasporti più efficienti e sostenibili

Migliorare il sistema infrastrutturale e la qualità dei servizi di mobilità per rispondere in modo innovativo alle esigenze delle persone, delle imprese e dell’ambiente.  Il...

Garantire sicurezza e continuità di strade e infrastrutture: accordo MIMS-ENEA-INGV

Mettere in campo le tecnologie più avanzate per rafforzare la sicurezza di strade e ferrovie del nostro Paese e garantire la continuità delle infrastrutture nazionali e dei servizi di...

Dal Cipess via libera a investimenti per 23mld: tra i progetti anche il potenziamento della linea adriatica

''Con il solo contratto di Programma Rfi sblocchiamo investimenti da qui al '26 per oltre 23 miliardi di euro con l'obiettivo di garantire al Paese rilancio, lavoro, mobilità sostenibile e...

MIMS: dalla Conferenza Unificata via libera al Piano della Mobilità Ciclistica

Il Piano Generale della Mobilità Ciclistica 2022-2024 predisposto dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims) è frutto di un dialogo costante con gli...

Fondo 500mln autotrasporto: ecco come richiedere il credito d'imposta

Pubblicato sul sito del MIMS il Decreto della Direzione Generale per la sicurezza stradale e l’autotrasporto che definisce le modalità di erogazione del fondo da 496 milioni di euro...

Patenti: permesso di guida provvisorio, i casi in cui non può essere rilasciato

Il Ministero dell’Interno e il Ministero delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili hanno fornito chiarimenti in merito alla possibilità di ottenere il rilascio del permesso...