Nuove tariffe taxi a Genova: Taxi al volo in centro e tariffe fisse per stazione e aeroporto

CONDIVIDI

venerdì 19 novembre 2021

Riduzione del tassametro e introduzione di tre nuove tariffe sperimentali tra cui il “taxi al volo” in zona “City”, già in uso nelle principali città europee. Queste le principali novità introdotte dal Comune di Genova con l’approvazione della delibera per l’adeguamento tariffario e l’istituzione di nuove tariffe per il servizio taxi.

“L’adeguamento dei tariffari taxi – dichiara l’assessore ai trasporti e alla mobilità integrata Matteo Campora – ha l’obiettivo di innalzare i livelli di efficienza e funzionalità del servizio, migliorando la mobilità urbana e ottimizzando l’offerta di servizio di trasporto pubblico su direttrici che rivestono un forte interesse commerciale e turistico. Oltre a confermare le tariffe fisse e scontate introdotte negli ultimi anni, ne abbiamo approfittato per introdurre tre nuovi servizi che vogliono dare precise garanzie di spesa a genovesi e turisti che si spostano lungo le tratte più frequentate”.


Taxi al volo: la nuova tariffa fissa in centro città

La tariffa tassametrica, ovvero il costo fisso all’inizio della corsa, passa da 5 a 4,50 euro con una riduzione di spesa del 10%.

Pensata per mettere Genova al passo con i più importanti centri urbani europei, la nuova tariffa fissa “taxi al volo” nel centro città. Il servizio, in vigore nella sola area della “City”, ovvero del centro città, consentirà al cliente di usufruire ovunque del servizio taxi, non solo quindi nelle aree di posteggio ad essi riservate, pagando una tariffa fissa di 6 euro fino a un massimo di due persone, 9 euro per tre persone e 12 euro per quattro o più persone. La tariffa è comprensiva di ogni eventuale supplemento, compresi i bagagli senza limitazione, dei pedaggi autostradali e senza fermate intermedie, a prescindere dal traffico.


Nuove tariffe fisse per l’aeroporto e la stazione ferroviaria

Le altre due nuove tariffe fisse sperimentali riguardano i collegamenti dal centro città all’aeroporto e viceversa, e tra le stazioni ferroviarie di Genova Brignole e Piazza Principe.

Per andare in taxi dall’aeroporto Cristoforo Colombo al centro città e viceversa si pagherà, fino a un massimo di 4 passeggeri per autovettura, una tariffa feriale fissa di 25 euro e una festiva o notturna di 27 euro; per 5 o più passeggeri, invece, la tariffa feriale sarà di 30 euro, quella festiva o notturna di 32 euro.

Il collegamento in taxi Brignole FS-Piazza Principe FS e viceversa, per un numero minimo di 3 passeggeri, avrà una tariffa fissa feriale a persona di 4 euro (fino a un massimo di 20 euro) e una tariffa fissa festiva o notturna, sempre a persona, di 5 euro, fino ad un massimo di 25 euro.

L’ultimo aggiornamento dei tariffari del servizio taxi – spiega il Comune – risaliva al 2005 e le modifiche approvate oggi dalla Giunta sono state ritenute congrue dall’Art, l’Autorità di regolazione dei trasporti.

Con questo adeguamento delle tariffe, l’aumento di prezzo della “corsa media” in taxi è stimabile attorno all’11%. Un importo ampiamente inferiore a quello determinato dall’incremento dei prezzi nello stesso arco temporale (2005-2020), desumibile dagli indici Istat e pari al 19,5% sui prezzi in generale e nel 30% per quanto concerne i costi di gestione (acquisto dell’auto, carburante, assicurazione, tariffa oraria officina, ricambi…).

 

 

Tag: taxi

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Taxi: l'Art lancia una consultazione sulle Linee guida per un servizio più efficiente

Creare un quadro di regole uniformi per tutte le regioni e gli enti locali in materia di servizio taxi per elevare gli standard qualitativi e garantire così il diritto alla mobilità di...

Buoni Viaggio di Roma Capitale per ncc e taxi: ecco come ottenerli

Spostarsi nella Capitale, a partire dal 6 ottobre, sarà più facile e conveniente. Sì perché tra una settimana circa saranno attivi i “Buoni Viaggio” di Roma...

Lazio: Taxi e Ncc, 10mln di euro per l'acquisto di veicoli a basso impatto ambientale

Favorire l'acquisto di veicoli elettrici, ibridi o a metano, per ridurre l'inquinamento e promuovere un modello di sviluppo più sostenibile. A questo punta la nuova delibera approvata dalla...

Rivoluzione criptovaluta anche per i taxi: partnership tra HIPS e The Payment House

Nel mondo della mobilità è stata annunciata una nuova partnership per il pagamento dei taxi con la criptovaluta. Una evoluzione-rivoluzione, quella delle criptovalute, divisa tra...

Uggé (Conftrasporto-Confcommercio): taxi e NCC per tornare a scuola

Nuovo Dpcm con le misure anti Covid, nuove limitazioni e nuove aperture. In questa primavera 2021 anche le scuole superiori sono pronte ad aprire battenti e a ospitare gli studenti in presenza. Ma...

Emilia Romagna: 2 milioni di euro di ristori per taxi e auto ncc

L'Emilia-Romagna stanzia 2 milioni di euro di risorse per i titolari di licenza Taxi e autorizzazione di Ncc penalizzati dai mancati ricavi relativi all’anno 2020. Una platea, quella...

Arriva il Bonus Paratie per taxi, ncc e autobus non di linea: rimborso fino al 50% del costo sostenuto

Una paratia per la sicurezza di conducenti e passeggeri. Gli operatori del trasporto non di linea (taxi, ncc ed autobus) che hanno sostenuto o intendono sostenere la spesa per l'acquisto di una...

De Micheli: dal Decreto Ristori indennizzi anche per Taxi e Ncc

Tassisti e i titolari di noleggio con conducente rientrano tra le categorie destinatarie dei ristori stanziati dal Governo nel Decreto approvato oggi a sostegno delle attività chiuse o...