L'Ue accoglie il piano Onu sulla sicurezza stradale: verso l'obiettivo zero morti entro il 2050

CONDIVIDI

venerdì 29 ottobre 2021

La Commissione europea ha accolto con favore il lancio del Piano delle Nazioni Unite sulla sicurezza stradale 2021-2030.
Gli obiettivi dell'UE per la sicurezza stradale 2021-2030 mirano a dimezzare il numero di morti e feriti gravi sulle strade europee, una pietra miliare sulla strada per "Vision Zero": zero morti e feriti gravi entro il 2050.

Il Piano stabilisce come raggiungere l'obiettivo di ridurre del 50% i decessi e gli infortuni per incidenti stradali entro il 2030 e incoraggia le agenzie ufficiali, nazionali e internazionali, le organizzazioni non governative, le fondazioni, il settore dell'istruzione e le aziende private a svolgere la propria parte nell'attuazione di politiche e azioni che contribuiranno a ridurre le vittime del traffico stradale.

Il numero di vittime della strada è diminuito del 36%

La Commissaria europea Adina Vălean, responsabile per la mobilità e i trasporti, ha dichiarato: "Accolgo con grande favore il lancio del Piano globale per il decennio di azione delle Nazioni Unite sulla sicurezza stradale, per raggiungere l'obiettivo di prevenire almeno il 50% dei decessi e degli infortuni per incidenti stradali 2030. Nell'UE, stiamo già realizzando molti di questi settori, come la definizione di standard tecnici per i veicoli e le infrastrutture, le norme sulle patenti di guida e l'idoneità alla circolazione, i finanziamenti prioritari per aumentare la sicurezza stradale e il contatto con le organizzazioni della società civile”.

In Unione europea, tra il 2010 e il 2020, il numero di vittime della strada è diminuito del 36%. Con 42 vittime della strada per 1 milione di abitanti, l'UE rimane il continente con le strade più sicure al mondo. Tuttavia, non è riuscito a raggiungere l'obiettivo del 50% in meno di decessi che era stato fissato per quel decennio e occorre fare di più.

Tag: mobilità sostenibile, sicurezza stradale

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Autotrasporto: dall'Ue una risoluzione per migliorare i parcheggi per i camion

Finanziamenti per creare più capacità di parcheggio per l'autotrasporto e migliorare le strutture già esistenti. Lo chiede una risoluzione adottata dal Parlamento Ue con 681 voti...

Incidenti stradali: Istat, nel 2020 scende il numero delle vittime della strada. Nel Lazio -29,7%

Il numero delle vittime della strada in Italia nel 2020 è diminuito, soprattutto grazie alle misure anti-pandemia e al lockdown. Lo rivelano dati Istat in materia di incidenti stradali. La...

Brennero, Anita: circolazione in tilt per un incidente, contingentamento pericoloso per la sicurezza stradale

"Il contingentamento non contribuisce in alcun modo a risolvere il problema del traffico, ma si limita a spostare il problema alle regioni vicine. Alla fine, quelli che soffrono sono i conducent...

Mobility as a service for Italy: aperto l'avviso pubblico per individuare tre progetti pilota

Le nuove tecnologie digitali aprono nuovi scenari anche nel mondo dei servizi dedicati alla mobilità. Il MaaS è un nuovo concetto di mobilità urbana che prevede...

In Bulgaria un bus si schianta e prende fuoco, morte 45 persone

La notte scorsa in Bulgaria un autobus con targa della Macedonia del Nord si è schiantato contro un guardrail sull'autostrada 40 km a sud di Sofia ed ha preso fuoco. 45 persone hanno perso la...

Smart road, sicurezza, sostenibilità: Anas ad Asphaltica nel segno di innovazione digitale e materiali eco-compatibili

Potenziamento degli standard di sicurezza della rete tramite attività specifiche e periodiche di manutenzione e investimenti in ricerca e sviluppo, non solo nell’ambito delle nuove...

Autotrasporto: revisione in officine esterne anche per i mezzi pesanti

La revisione dei mezzi pesanti potrà essere svolta dalle officine esterne, come già avviene per le autovetture. Lo prevede il decreto firmato dal Ministro delle Infrastrutture e...

Helbiz presenta ONE-S: in anteprima a EICMA il primo monopattino in sharing made in Italy

Helbiz presenta in anteprima mondiale a EICMA, ONE-S, primo monopattino in sharing made in Italy. Si tratta dell’esordio di Helbiz all’Esposizione Internazionale Ciclo Motociclo e...