Fondazione Con il Sud: bando da 4,5 milioni di euro per la mobilità sostenibile

CONDIVIDI

lunedì 22 marzo 2021

Sono stati illustrati oggi i dettagli del bando della Fondazione Con il Sud che mette a disposizione 4,5 milioni di euro per progetti improntati alla mobilità sostenibile.


Il bando è indirizzato alle organizzazioni di terzo settore di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia e ha lo scopo di incentivare la diffusione di una nuova cultura della mobilità che porti ad adottare scelte alternative al trasporto privato.

Fondazione Con il Sud: i progetti per accedere ai fondi del bando


Le proposte dovranno sperimentare forme di mobilità sociale e di condivisione dei veicoli in aree urbane e o in aree interne, prevedendo anche soluzioni che permettano alle fasce della popolazione più fragili e vulnerabili di accedere ai servizi essenziali; sviluppare strumenti per misurare i benefici ambientali, economici e sociali per il singolo cittadino (es. risparmio economico, riduzione sedentarietà) e per la comunità di riferimento (es. riduzione dell'inquinamento atmosferico e acustico, delle emissioni di gas serra, minor consumo di energia) o tecnologie digitali per migliorare la fruizione del servizio attivato e garantire l'accesso ad un'offerta che sia capace di integrare i diversi servizi presenti sul territorio di riferimento; promuovere percorsi di educazione e sensibilizzazione sulle tematiche della mobilità sostenibile e del mobility management.

Bando per la mobilità sostenibile: il commento del ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili

Alla presentazione, è intervenuto anche il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili secondo cui "Il bando della Fondazione Con il Sud per la mobilità sostenibile va nella direzione giusta per l'innovazione sociale, per migliorare la qualità della vita delle persone e lo sviluppo e il benessere nelle regioni meridionali. Per l’innovazione sociale un ruolo centrale è quello delle organizzazioni di terzo settore, sempre capaci di intercettare bisogni e trovare soluzioni, anche e soprattutto per le persone più fragili e in particolar modo in un momento complesso come quello che stiamo vivendo. Questo bando aiuta anche i territori più in difficolta sugli aspetti della mobilità sostenibile a prepararsi agli investimenti previsti dal Governo con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, che richiedono appunto innovazione. Auspico che questi progetti siano 'esemplari', replicabili cioè in altri territori e permettano lo sviluppo di una cultura della mobilità sostenibile responsabile, connettendosi a interventi di educazione sul tema".

Il bando scade il 19 maggio 2021 e le proposte dovranno essere presentate online, attraverso la piattaforma Chàiros.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

2021 Anno europeo delle ferrovie: verso la realizzazione dello Spazio unico europeo

Il 2021 è l'“Anno europeo delle ferrovie” (European Year of Rail 2021). L'iniziativa parte da Bruxelles per accendere i riflettori su una delle modalità di...

Covid-19 e trasporto merci pericolose: arrivano deroghe alle scadenze di patenti e certificati

Il MIMS ha sottoscritto accordi multilaterali in tema di trasporto nazionale e internazionale di merci pericolose su strada (ADR), promossi in ambito internazionale da alcuni Paesi. Lo ha comunicato...

Manutenzione ponti e viadotti: 1,150 miliardi per Province e Città metropolitane

Ulteriori 1,150 miliardi per il triennio 2021-23 sono stati messi a disposizione di Province e Città metropolitane per la manutenzione straordinaria di ponti e viadotti nella rete stradale di...

Autotrasporto: Unatras chiede un incontro a Giovannini, sul tavolo rimborso accise e contributo Art

Un incontro urgente per mettere a fuoco le problematiche dell’autotrasporto, anche allo scopo di fare chiarezza sul rimborso accise e sull’obbligo di pagamento del contributo...

Piano di Ripresa: mobilità e trasporto merci al centro del confronto autotrasporto-Giovannini

In Italia proseguono i lavori preparatori al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza che verrà presentato alla Commissione europea entro il 30 aprile. E il ministro delle Infrastrutture e...

Camionisti over 68 presentano una petizione al MIMS per continuare a lavorare

Sono otto autotrasportatori trevigiani di età superiore ai 68 anni e chiedono al ministro Enrico Giovannini la possibilità di continuare a guidare.I conducenti hanno presentato...

Camion: sospesi i divieti di circolazione per domenica 21 marzo

Con un recente provvedimento, il ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, con specifico decreto, ha sospeso i divieti di circolazione previsti per i mezzi...

Logistica, Confetra: necessario che Mims operi a pieno regime per affrontare le questioni in sospeso

Dalle restrizioni al Brennero al ricorso a Bruxelles a difesa dell'impianto pubblico delle AdSP. Ecco alcuni dei temi al centro dell'incontro che si è svolto ieri tra il presidente di Confetra...