Arresto e multa fino a 10mila Euro per chi abbandona animali: riparte la campagna Anas

CONDIVIDI

lunedì 5 luglio 2021

Come ogni estate, torna l'esigenza di contrastare l'abbandono degli animali domestici in vista delle vacanze. Insieme al randagismo, tale fenomeno costituisce sia un drammatico momento per i nostri amici a quattro zampe sia un grave e concreto pericolo per tutti gli automobilisti che ogni anno si mettono in viaggio sulle strade italiane. 

Ecco perché torna anche quest'anno la campagna di informazione #AMAMIeBASTA firmata LNDCAnimal Protection e Anas - Gruppo FS italiane, ancora uniti per contrastare gli incidenti provocati sulle strade dall'abbandono di animali, in forte e tragico aumento nel periodo estivo.

In Italia, infatti, si registrano migliaia di incidenti stradali, spesso anche mortali, causati da animali vaganti o randagi ed è bene ricordare a ogni cittadino che chi abbandona un animale non commette solo un reato ai danni dell'animale stesso, ma potrebbe rendersi responsabile anche di omicidio colposo.

#AMAMIeBASTA invita fortemente ogni cittadino che incontri un animale randagio o vagante a fare principalmente due fondamentali azioni: la prima metterlo immediatamente in sicurezza, la seconda chiamare subito il numero verde "Pronto Anas" 800.841.148 e le forze dell'ordine (Polizia stradale, Carabinieri, Polizia locale e/o Vigili del Fuoco), organi preposti per legge a intervenire. Nel caso in cui si assista direttamente all'abbandono, inoltre, è importante se possibile prendere il numero di targa del veicolo che lascia l'animale, da segnalare alle autorità per facilitare l'identificazione del colpevole.

L'abbandono degli animali, in Italia, è punito dal Codice Penale con l'arresto fino ad un anno o con l'ammenda da 1.000 a 10.000 euro per chiunque abbandona animali domestici.

Consigli per un viaggio sereno

Per portare il tuo amico a quattro zampe in vacanze, ci sono alcuni accorgimenti utili, ad esempio se il cane è soggetto al mal d'auto, prima di partire chiedere consiglio al veterinario per contenere il disagio legato alla nausea. Aprire parzialmente il finestrino durante il viaggio per permettere l'ingresso di aria fresca. Non esporlo direttamente all'aria condizionata. Cercare di guidare il più dolcemente possibile evitando accelerazioni e frenate non necessarie. Assicurarsi che la temperatura all'interno dell'auto non sia né troppo calda né troppo fredda.  Durante i viaggi lunghi, fare soste regolari per permettergli di bere, sgranchirsi le zampe e fare i propri bisogni.  È sempre meglio abituare gradatamente l'animale ai lunghi tragitti e farlo viaggiare a stomaco vuoto.
L'associazione del viaggio a un'attività piacevole, ad esempio una passeggiata una volta giunti a destinazione, può aiutare a ridurre l'ansia e la paura.
Portare in auto un suo gioco o la sua coperta per rendergli l'ambiente più famigliare.
Gratificare con carezze e parole affettuose quando durante il viaggio rimane tranquillo.
Ignorare ed evitare di rassicurarlo quando invece si agita, abbaia o piagnucola altrimenti si rischia di aumentare il suo disagio.

Cosa prevede il codice della strada per il trasporto dei nostri amici?

Per il trasporto è importante rispettare le norme previste dal nuovo Codice della Strada (art. 169 e 170) relativi al "Trasporto di persone, animali e oggetti su veicoli a motore, riportiamo il comma di interesse: "E' vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore a uno, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C.".

Ciò significa che non è necessaria la rete e un vano apposito per il trasporto di un solo animale domestico, ma questo deve essere comunque assicurato in modo che non possa costituire intralcio al guidatore. In caso di più animali domestici, la rete e il vano riservato sono obbligatori. Sanzioni previste: pagamento di una somma da euro 84,00 a euro 335,00. Punti decurtati dalla patente: 1.

Tag: anas

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Anas: primo week end di rientro dalle vacanze. Traffico intenso sulle principali tratte turistiche

Al via il primo fine settimana di rientro dalle vacanze. A partire dal pomeriggio di oggi, Anas prevede un incremento di traffico lungo la propria rete stradale per il controesodo verso i grandi...

Anas: via al weekend di traffico più intenso dell’estate

Iniziato il weekend di Ferragosto, caratterizzato dalle ultime partenze verso le località di villeggiatura. A partire dal pomeriggio di oggi Anas prevede sulla propria rete traffico molto...

Anas: weekend di traffico intenso. Attenti a queste strade

Quello che sta per iniziare sarà un weekend di traffico molto intenso.A partire dal pomeriggio di oggi, infatti, lungo la rete Anas si prevede una considerevole congestione in direzione su...

Anas: a luglio 2021 traffico in aumento del 10%

A luglio 2021 il traffico sulle strade che fanno parte della rete Anas ha confermato il suo trend di crescita. Come messo in rilievo dall’Osservatorio della società del Gruppo Fs...

Anas: un weekend ad alto tasso di traffico. Ecco gli itinerari più a rischio

Quello che ci apprestiamo vivere non sarà un weekend semplice per il traffico. A partire da oggi pomeriggio, infatti, lungo la rete Anas è previsto traffico molto...

Anas, via al Piano Mobilità estiva 2021: previsto traffico intenso verso le località di villeggiatura

È operativo il piano mobilità estiva 2021 sulla rete Anas (Gruppo FS Italiane). Nel fine settimana è previsto traffico intenso, in direzione sud, sulle principali direttrici...

Esodo estivo: dal 23 luglio chiusi 435 cantieri per migliorare la viabilità

L’esodo estivo è alle porte e Anas, per migliorare la mobilità, ha deciso di rimuovere più di 400 cantieri sulla sua rete stradale. Come è emerso dalle ultime...

Traffico: a giugno crescita del 13% sulla Rete Anas

Continua il trend di aumento del traffico sulla rete Anas. Complice l’inizio della stagione estiva con i primi spostamenti per le vacanze, l’indice di Mobilità Rilevata registra a...