Turchia: implementazione di Its con il supporto di Ertico City Moonshot

CONDIVIDI

martedì 28 settembre 2021

Ertico (European Road Transport Telematics Implementation Coordination) è un'organizzazione europea di sistemi di trasporto intelligenti che promuove la ricerca e definisce gli standard del settore ITS.

Una priorità chiave di Ertico nell'area della mobilità urbana è quella di supportare l'ampia diffusione di una nuova generazione di servizi di mobilità cooperativa, connessa e personalizzata, con l’ obiettivo di raggiungere la piena integrazione di tutte queste soluzioni di mobilità entro il 2030. Con il sostegno finanziario dell'Unione Europea, la Banca Mondiale sta aiutando i comuni turchi a sviluppare e attuare piani di mobilità urbana sostenibile per promuovere trasporti efficienti e sicuri in diverse città e paesi. Nell’ambito di questo progetto

Ertico offre il suo supporto, cercando di creare una nuova generazione di applicazioni cooperative, infrastrutture digitali e servizi di mobilità personalizzati in grado di ridurre la congestione del traffico e aumentare le emissioni di carbonio.

Il progetto City Moonshot

Già da tempo la Turchia sta intraprendendo azioni concrete per migliorare i suoi sistemi di trasporto in tutto il paese ed offrire soluzioni di mobilità connessa per viaggiatori ed utenti dei trasporti nelle città e nelle aree urbane e ridurre così la congestione del traffico. Le tecnologie dei veicoli, i sistemi di traffico e di trasporto e le applicazioni Internet si stanno unendo in un ecosistema in rapida crescita per l’attuazione di questi nuovi servizi.

La Banca mondiale e la delegazione dell'UE hanno recentemente organizzato un evento virtuale nel paese per discutere la mobilità sostenibile e gli sviluppi della strategia urbana. Durante l'evento, la dott.ssa Johanna Tzanidaki, direttrice dell'innovazione e della distribuzione presso Ertico, ha avuto l'opportunità di presentare alcuni dei risultati del progetto City Moonshot. Il progetto mira a coinvolgere e potenziare le città discutendo le sfide, le esigenze e le tendenze della mobilità intelligente intervistando 300 città in tutto il mondo e creando un database di conoscenze unico. Le città intervistate saranno in grado di esprimere direttamente le proprie esigenze e interessi su come desiderano modellare e migliorare i sistemi di mobilità. Il progetto consentirà al settore ITS di adattare ulteriormente la propria offerta alle città e porterà a una più rapida adozione di soluzioni di mobilità intelligente.

La Turchia e i MaaS

La Mobility as a Service (MAAS) è il nuovo modo di utilizzare e pagare la mobilità. Questa nuova modalità avrà un impatto significativo sui trasporti, poiché sposterà il potere decisionale sul singolo utente attraverso soluzioni su misura. Per integrare queste nuove forme di mobilità, bisogna sviluppare nuovi modelli organizzativi e di business, fornire informazioni e garantire le opzioni di pagamento.

I risultati preliminari dei progetti City Moonshot hanno rilevato che 49 città hanno già attivato i MAAS o sono in fase di implementazione. L'evento si è concentrato principalmente sugli elementi che le città turche dovrebbero includere nei loro SUMP e ha contribuito alla discussione tra le parti interessate, condividendo esperienze e conoscenze. "È molto importante riconoscere che ogni città in Turchia è unica, con le proprie esigenze e obiettivi e la partnership Ertico è nella posizione ideale per assistere con soluzioni e pratiche su misura nell'implementazione della mobilità intelligente in Turchia", ha affermato il dott. Johanna Tzanidaki, direttrice dell'innovazione e della distribuzione presso ERTICO-ITS Europe. “Abbiamo costruito un rapporto molto forte con le città turche attraverso la nostra formazione ERTICO Academy lo scorso anno e continueremo a sostenere il lavoro pianificato dalle città per garantire una rete di mobilità sicura, efficiente e moderna, accessibile ai bisogni di tutti gli utenti”- conclude Tzanidaki.

Tag: Turchia, smart city, smart mobility

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Italia-Turchia, scambi in crescita: intervista esclusiva con l’ambasciatore Ömer Gücük

Con uno scenario economico dinamico, settori storici forti e ben avviati come il manifatturiero affiancati da realtà più innovative legate al mondo dell’automotive e alla...

Nel 2021 crescita record per Turkish Cargo: intervista esclusiva con Turhan Özen, chief cargo officer

Nonostante la grave crisi sanitaria ed economica che ha attanagliato il mondo intero, Turkish Cargo - brand della compagnia di bandiera nazionale Turkish Airlines - ha continuato a operare senza...

Turchia: premiati i campioni dell’esportazione, industria automobilistica in cima alla classifica

Si è svolta lo scorso 18 settembre la cerimonia di premiazione degli Export Champions dell'Assemblea degli esportatori turchi (TIM), durante la quale il presidente Recep Tayyip Erdoğan ha...

Turchia: pubblicato il programma economico di medio termine 2022-2024

È stato pubblicato nella gazzetta ufficiale lo scorso 5 settembre il nuovo Programma di Medio Termine (MTP) della Turchia relativo al periodo 2022-2024. Il programma è stato sviluppato...

Anas: dall’Italia alla Svezia Smart Road a confronto

Una delegazione composta dalla principessa Victoria di Svezia, il principe Daniel, il ministro del Commercio Estero Svedese, Anna Hallberg, e l’ambasciatore di Svezia in Italia, Jan...

Turchia: i fattori alla base di una crescita economica robusta

La Turchia ha un'economia robusta che si è rilevata resiliente durante la pandemia, con tassi di crescita di 1,8 subito dopo Cina e Irlanda. Nel 2020 si è posizionata all'11^ posto a...

A Ecomondo 2021 le soluzioni industriali Scania per applicazioni elettriche o ibride

Anche quest'anno Scania sarà presente a Ecomondo, manifestazione fieristica di riferimento in Europa per l'innovazione industriale e tecnologica dell'economia circolare in programma a Rimini...

Automotive: viaggio nei laboratori all'avanguardia della Turchia

Prosegue il tour riservato a una delegazione di giornalisti italiani promosso dall'Ufficio per gli Investimenti della Repubblica di Turchia (ne avevamo parlato qui). Nel secondo giorno i lavori si...