Tunnel del Tenda: fissata la riapertura nel 2023

CONDIVIDI

venerdì 7 maggio 2021

Stabilita la data di riapertura del traforo stradale del Colle di Tenda. Il 2 ottobre 2020 il tunnel è stato chiuso a per le frane dal lato francese e italiano causate dal forte maltempo. La Conferenza intergovernativa Italia-Francia ha fissato la data di riapertura per la fine del 2023, mentre per dicembre 2021 ci sarà il ripristino completo della ferrovia Cuneo-Ventimiglia.

L'unico tunnel stradale che collega Italia Francia

La strada che lo percorre è la strada statale 20 e fa parte del percorso della strada europea 74. All'epoca della sua inaugurazione, avvenuta nel 1882, era il tunnel stradale più lungo mai costruito, con una ragguardevole lunghezza, per l'epoca, di 3.182 metri. È l’unico traforo stradale che collega Italia Francia: gli altri tunnel Frejus, Monte Bianco e Ventimiglia sono valichi autostradali, per questo il Tenda è molto utilizzato perché è gratuito e percorribile tutto l'anno, visto che l'altezza non troppo elevata a cui si trovano le due imboccature non ne obbliga la chiusura invernale.

Affrontata anche la discussione sul ripristino della viabilità tra Italia e Francia attraverso il Colle di Tenda, in difficoltà a causa dell'alluvione dell'ottobre 2020. Valutate le due ipotesi formulate da Anas: il proseguimento dello scavo del tunnel realizzando una galleria oppure la costruzione di un ponte di scavalco sul vallone che ha ceduto.
La 'soluzione ponte', il cui costo è di ulteriori 45 milioni di euro, ha messo d’accordo i partecipanti alla conferenza. Per realizzare il futuro ponte sarà necessario un importante intervento di messa in sicurezza del versante, per il quale è già attivo il Comitato di Sicurezza per la gestione del versante.

L'assessore alle Infrastrutture della Regione Piemonte Marco Gabusi ha spiegato che si prevede di aprire il ponte e la prima canna del nuovo tunnel per la fine del 2023: si ipotizza l'apertura anche della seconda canna per il 2025.

Parallelamente si lavorerà alla sistemazione della cosiddetta 'Strada dei Forti', che permette di superare il Colle di Tenda utilizzando una vecchia strada molto tortuosa, per consentire ai residenti di avere almeno un collegamento. A breve si riunirà un Tavolo tra le Prefetture, Anas e i Comuni per stabilire le condizioni di sicurezza, definire i lavori da effettuare e determinare le limitazioni di utilizzo.

A fine anno riparte il collegamento ferroviario Breil e Ventimiglia

È stato poi affrontato il tema dei collegamenti ferroviari tra Cuneo e Ventimiglia attualmente interrotti tra Breil e Ventimiglia. La delegazione italiana in tutte le sue componenti ha chiesto l'inizio dei lavori necessari per ripristinare la linea ferroviaria nella parte a sud di Breil. Per dar corso rapidamente ai lavori e per aggiornare la Convenzione tra Italia e Francia, necessaria a dare un futuro solido alla linea, i gestori della rete, Sncf ed Rfi hanno concordato un incontro tecnico il 17 maggio, data in cui dovrebbero essere dipanati gli ultimi dubbi sulla firma della Convenzione e i lavori partiti. La durata prevista dei lavori sulla linea ferroviaria è di circa 5 mesi.

Tag: ferrovie, trafori

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Stazioni ferroviarie, ecco come cambierà la sicurezza nel 2023

Ferrovie dello Stato Italiane e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti stanno intensificando i loro sforzi per garantire la sicurezza dei viaggiatori sui treni italiani. Obiettivo che...

Polo Logistico Gruppo FS: Fit-Cisl, necessario un concreto rilancio del cargo ferroviario

Grande interesse è stato espresso dalla Fit-Cisl per il nuovo Piano industriale del Gruppo Fs Italiane, che prevede anche la riorganizzazione delle società in quattro Poli di...

Trenord: si aggiunge un Caravaggio sulla Milano-Lodi-Cremona-Mantova

La flotta Trenord si arricchisce con un nuovo convoglio ad alta capacità che si aggiunge a quello entrato in servizio lo scorso 14 novembre. L'azienda fa sapere che il 60% del...

FerMerci incontra il presidente della Commissione Trasporti: scenari incerti, trasporto ferroviario a rischio

I rappresentanti dell’Associazione FerMerci hanno incontrato il presidente della Commissione Trasporti della Camera dei Deputati, Salvatore Deidda, per discutere della situazione attuale...

Trieste e Monfalcone, un anno da primato per i porti dell'Adriatico Orientale

Pandemia, conflitto ucraino, crisi energetica e rallentamento degli scambi globali. Lo scenario economico globale è poco incoraggiante ma tutto ciò non ha impedito...

Il Gruppo FS punta al raddoppio della quota di merci trasportate via treno

Aumentare la quota delle merci trasportate tramite ferrovia è uno degli obiettivi più ambiziosi delle politiche europee in tema di crescita sostenibile. Il Gruppo FS, attraverso la...

Intermodalità, Gts espande la rete: dal 26 gennaio attive 6 corse Nola-Segrate

Gts, operatore intermodale pugliese, approda al Terminal Intermodale di Nola e attiva sei corse con Segrate. Il servizio sarà attivo a partire dal 26 gennaio. Il TI...

Ferrovie: la Commissione europea avvia un'indagine sulle misure di sostegno francesi a favore di Fret SNCF 

La Commissione europea (CE) ha annunciato un'indagine approfondita sulla conformità delle misure di sostegno francesi a favore di Fret SNCF con le norme UE in materia di aiuti di Stato. Il...