Toscana: avviata la fase operativa per il rilancio dell'area di Livorno

CONDIVIDI

martedì 8 novembre 2016

E' iniziata la fase operativa della reindustrializzazione dell'area di Livorno. Dopo la firma dell'accordo di programma per il Prri, è stato pubblicato dal Ministero dello Sviluppo econmico l'avviso pubblico per la selezione di iniziative imprenditoriali, a cura di Invitalia, nel territorio dell'area di crisi industriale complessa dei Comuni di Livorno, Collesalvetti e Rosignano Marittimo.

La pubblicazione del'avviso di Invitalia prevede risorse per 10 milioni di euro e si rivolge a grandi, medie e piccole imprese con interventi differenziati per dimensioni e tipologia (si va dai 10 milioni ai 250 mila euro di investimenti). Da una prima verifica sui progetti presentati alla scadenza del 31 ottobre, per quanto riguarda l'area di Livorno, sono arrivate proposte progettuali per oltre 14 milioni di euro, per un investimento complessivo, stimato, pari a circa 39 milioni di euro. Le domande di agevolazione devono essere presentate a partire dalle 12 del primo febbraio 2017 fino alle 12 del 3 marzo 2017.

Le iniziative imprenditoriali dovranno prevedere programmi di investimento produttivo o di tutela ambientale, comportare un incremento degli addetti, per spese ammissibili non inferiori a 1 milione e 500 mila euro. Il finanziamento agevolato sarà concesso sia in forma diretta, sia in conto impianti. I nuovi progetti dovranno prevedere un aumento dei posti di lavoro; sarà inoltre assegnata una premialità a quesi progetti che prevedono l'assunzione di lavoratori licenziati o in cassa integrazione e mobilità.

"Con la pubblicazione dell'atteso bando del ministero - commenta il presidente della Regione Enrico Rossi - si chiude una fase importante del percorso di reindustrializzazione che la Regione ha sostenuto con tenacia. Le manifestazioni di interesse potranno ora tradursi in realtà e i numeri che derivano dalle prime stime sono davvero incoraggianti. Se aggiungiamo a questo i risultati della prima scadenza del bando della Regione sui protocolli di insediamento, con un volume di richieste che ha già superato lo stanziamento iniziale previsto, credo si possa davvero parlare di una svolta, un segnale che qualcosa si sta muovendo e il nostro impegno per attrarre nuovi investimenti nell'area sta ricevendo una risposta positiva".

Nella call lanciata qualche mese fa in vista del bando del ministero, sono arrivate 71 proposte progettuali presentate da piccole, medie e grandi imprese, di cui 64 di investimenti produttivi e 7 programmi di ricerca e sviluppo, per un valore complessivo di circa 200 milioni e una potenzialità stimata di circa 1280 addetti.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Toscana: incontro in Regione per il rilancio della Perini navi

Si è riunita nuovamente l’unità di crisi per il lavoro per definire le condizioni di rilancio della Perini navi, in vista anche della presentazione del piano...

In Toscana arrivano i tutor per evitare assembramenti di studenti alle fermate dei bus

'Ti accompagno' è il progetto voluto dalla Regione Toscana per gestire i flussi dei passeggeri, in particolare degli studenti, che torneranno su bus e treni regionali una volta terminato...

Toscana: trasporto pubblico, rimodulati i servizi. Previsto il potenziamento per aree ospedali e zone a domanda debole

La Regione Toscana ha deciso di dare mandato alle aziende di trasporto per una nuova rimodulazione dei servizi. La decisione è stata presa in considerazione di diversi fattori: la...

Logistica, nuovo centro Ups a Prato: "Siamo qui per sostenervi nella ripresa delle esportazioni"

Ups ha investito in nuove strutture e apre un nuovo centro logistico nel cuore della Toscana, a Prato. Il centro copre una superficie di 8.000 m² e dispone di una tecnologia di scansion...

Amazon: entrato in funzione il nuovo deposito di smistamento di Pisa

Amazon espande la sua rete logistica con l’apertura del nuovo deposito di smistamento di Monticchiello, nell’area industriale alle porte di Pisa. La nuova struttura consentirà...

Trasporto pubblico: la Toscana verso la riduzione al 50% dell'utilizzo dei posti sui bus

Verso la riduzione al 50% della capienza dei bus in Toscana, con l'obiettivo di garantire un più elevato standard di sicurezza anti Covid a studenti e lavoratori. Si tratta della prima regione...

Trasporto pubblico: dalla Provincia di Arezzo 70mila euro per contrastare la diffusione epidemiologica da Covid-19

La Provincia di Arezzo ha messo a disposizione 70 mila euro per il trasporto pubblico locale. Con il riavvio dell’orario invernale coincidente con il nuovo anno scolastico 2020-21, ma anche per...

Toscana: a Livorno il punto della situazione sulla Zona Logistica Semplificata Rafforzata

Il punto sul percorso di istituzione della Zona Logistica Semplificata Rafforzata della Toscana. Lo hanno fatto questa mattina le categorie economiche e sociali, in particolare legate al porto, a...