Tav: 21 febbraio manifestazione a Roma per i comitati SìTav e SìLavoro

CONDIVIDI

lunedì 18 febbraio 2019

Nuova manifestazione pro Tav per l'iniziativa guidata da Bartolomeo Giachino, responsabile nazionale Trasporti di Forza Italia. Giovedì 21 alle ore 12 la SìTav e SìLavoro sarà a Roma in piazza Montecitorio per contestare i risultati dell'analisi costi e benefici. Lo ha detto lo stesso Giachino, leader dei SìTav, alla Conferenza sulla “Via della Seta”.

"Per un Paese che negli ultimi vent’anni ha perso 20 punti di PIL procapite il lavoro è il primo problema mentre la crescita deve essere il primo obiettivo - ha spiegato Giachino -.  Dopo i risultati modesti di vent’anni di riforme occorre puntare sulle infrastrutture di trasporto che oltre a determinare la più grande ricaduta competitiva su tutti i settori della nostra economia possono determinare una crescita importante dei flussi turistici e logistici che portano con se crescita delle entrate fiscali, della economia e del lavoro. Turismo e Logistica valgono più di 1/5 del nostro PIL.
Il Corridoio Mediterraneo a Budapest incrocerà la Via della Seta ferroviaria e potrà consentire alle aziende italiane, a partire da quelle piemontesi di vendere i loro prodotti e i loro servizi in tutta l’Eurasia, un continente di quasi 3 miliardi di abitanti e con oltre il 40% del PIL mondiale".

Secondo uno studio di SìLavoro la realizzazione della TAV e della rete ferroviaria europea consentirà l’aumento della occupazione durante i lavori e genererà successivamente una crescita dei traffici turistici e logistici per almeno un punto di PIL e decine di migliaia di nuovi posti di lavoro. "Per il Piemonte che sta pagando pesantemente la chiusura di molte aziende e il venir meno della FIAT - ha aggiunto Giachino - nel silenzio di chi ha governato Torino e la Regione, la realizzazione della TAV è assolutamente prioritario come aveva intuito per primo Sergio Pininfarina. La prossima amministrazione regionale dovrà uscire dal lento tran tran di questi anni, dovrà riacquisire peso politico a Roma perché oggi come si vede dalla vicenda delle Olimpiadi e del Torneo APT, non contiamo nulla. Ovviamente la prossima amministrazione regionale dovrà valorizzare il ruolo logistico di Orbassano, dell’alessandrino e di Novara oltre a ultimare la Asti-Cuneo e realizzare la Tangenziale Est".

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Traffico merci Italia-Francia: le proposte di Confindustria Lombardia e Piemonte con Assologistica a sostegno dei corridoi europei per il trasporto intermodale

Confindustria Lombardia e Confindustria Piemonte hanno creato un gruppo di lavoro con Assologistica per proporre interventi, da qui alla data di attivazione del tunnel sul tracciato della nuova linea...

Conftrasporto: la Tav è un'opera indispensabile, va difesa in tutte le sedi

Il vicepresidente di Confcommercio e Conftrasporto Paolo Uggè, interviene sul dibattito che riguarda la Tav, riacceso dalle dichiarazioni del neosindaco di Lione, contrario all’opera, e...

Giachino (Saimare): necessario rimettere al centro l'importanza strategica della logistica

Bartolomeo Giachino ex sottosegretario ai Trasporti e presidente di Saimare, in una lettea aperta, torna a chiedere che il settore trasporti e logistica, riceva la giusta attenzione...

Covid-19: Giachino (Saimare), il primo problema del settore logistica e trasporti è il credito

Il credito è adesso il primo problema delle aziende della logistica e die trasporti. L'allarme è stato lanciato da Bartolomeo Giachino ex sottosegretario ai Trasporti e presidente...

Porti di Genova e Savona: Giachino, serve un protocollo per i problemi alla viabilità

La funzionalità ridotta delle autostrade nel tratto ligure, minaccia i porti di Genova e Savona, che rappresentano il primo sistema portuale italiano e per evitare di perdere traffici serve un...

Conftrasporto, Uggè: tra Via della Seta e Tav legame pericoloso

Tra la Via della Seta che vede protagonista la Cina e la via dell’alta velocità che vede al centro la questione Tav ci sarebbe un legame pericoloso: a sostenerlo è il...

Tav, Conftrasporto: inopportuna e dannosa la scelta di non decidere

Conftrasporto-Confcommercio ritiene "inopportuna e dannosa" la scelta di non decidere sulla Tav. È infatti in corso uno stallo nello schieramento di maggioranza dove il Ministro...

Tav, per Conftrasporto un'arma contro il dumping sociale

“Con la Tav le imprese italiane avrebbero le armi per combattere contro il dumping sociale che le aziende dell’Est europeo fanno ai loro danni”. Ne è convinto il...