Rinnovabili: gara di privatizzazione per la centrale idroelettrica turca ÇAL  

CONDIVIDI

lunedì 20 settembre 2021

Una nuova opportunità di privatizzazione nel settore delle energie rinnovabili ed in particolare nel settore idroelettrico, è stata annunciata con un bando dell’undici settembre 2021. Si tratta della centrale idroelettrica di Çal (Çal HEPP).

La gara prevede il trasferimento dei diritti di esercizio per i prossimi 49 anni. Il termine previsto per la presentazione delle offerte è il 3 novembre 2021. La centrale idroelettrica di Çal è infatti inclusa nel portafoglio dell'amministrazione delle privatizzazioni, come da decisione della Presidenza della Turchia.

La Çal HEPP, situata sul fiume Büyük Menderes, con una capacità di 2.504 MWe, offre un investimento promettente e notevoli opportunità per gli investitori disposti a mettersi in gioco nel settore delle energie rinnovabili turche. Tra il 2003 e il 2020, la Çal HEPP ha generato 9 GWh di elettricità lorda con un fattore di capacità medio del 41%. La Development Investment Bank of Turkey (TKYB) è stata nominata advisor finanziario esclusivo per fornire servizi di consulenza in materia di preparazione ed esecuzione della gara.

Gli investitori disposti a presentare le offerte sono tenuti a presentare Bid Bond per un valore di 1 milione di TL insieme ad altri documenti descritti nel capitolato d'oneri. Tutte le offerte presentate e finalizzate devono essere in lire turche. Le offerte possono essere presentate in contanti o con pagamenti dilazionati di cui almeno il 50% da versare in contanti alla data di sottoscrizione del contratto e il restante importo da pagare in 4 anni e in rate uguali insieme al tasso di interesse annuo del 15%.

Gli investimenti principali riguardano:

· Esenzione dal contributo DSİ (Opere Idrauliche dello Stato)

· Opportunità di futuri incentivi fiscali per le energie rinnovabili

· Impianti di produzione per ridurre le emissioni di gas serra

· Transizione verso l'energia pulita, per mitigare le emissioni di carbonio dei combustibili fossili

· Crescita robusta nel settore elettrico turco

· Attrattività continua degli HEPP esistenti

· Facilità di accesso ai finanziamenti green e alle obbligazioni sostenibili

Il bando completo con tutte le informazioni è disponibile qui.

Tag: energie rinnovabili, Turchia, ecosostenibilità

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Turchia: inaugurato l'aeroporto Rize-Artvin

L'aeroporto Rize-Artvin è stato inaugurato il 14 maggio scorso, durante una cerimonia alla presenza del Presidente Recep Tayyip Erdoğan e del Presidente Ilham Aliyev dell'Azerbaigian. Si...

Turchia: la produzione industriale cresce del 9,6% superando le previsioni

La produzione industriale della Turchia  è cresciuta del 9,6% lo scorso  marzo superando ogni  previsione di espansione. Un recente sondaggio Reuters  aveva infatti...

L’edilizia turca prospera in Africa

L'industria edile turca continua ad investire con successo nel continente africano, marcando una forte presenza sulla scena dei mercati internazionali. In passato, numerosi erano già stati...

“Fare impresa in Turchia”: nasce il canale podcast dedicato agli investimenti

Al via l’ascolto del primo podcast dedicato alla Turchia ed alle sue opportunità di investimento. Il canale, a cura dell’Ufficio Investimenti della Repubblica di Turchia- Invest in...

Energie rinnovabili: la Turchia mira a diventare uno dei principali produttori di pannelli

Il Ministro dell'Energia e delle risorse naturali Fatih Dönmez ha annunciato che la Turchia mira ad aumentare la sua capacità di produzione di pannelli solari a 9.110 megawatt entro il...

Ford Pro E-Transit: il furgone all-electric prodotto in Turchia in viaggio verso i clienti europei

I primi esemplari dell’E-Transit, il furgone all-electric prodotto nella fabbrica Ford Otosan, a Kocaeli in Turchia, stanno raggiungendo i clienti di tutta Europa. Ford Pro ha infatti avviato...

Crescita del 7% per l’economia turca nel primo trimestre 2022

Il Ministro del Tesoro e delle finanze Nureddin Nebati ha dichiarato che l'economia turca è cresciuta nel primo trimestre del 2022, con un tasso che si assesta tra il 6% e il 7%. Durante un...

Costa Venezia pronta al debutto in Turchia: da maggio per la prima volta partenze da Istanbul

Dal 1° maggio via a una novità assoluta nel panorama delle vacanze organizzate, frutto della collaborazione tra Costa Crociere, Turkish Airlines, Ente Nazionale del Turismo della Turchia e...