Puglia: le proposte della Regione nel Piano Generale della Mobilità Ciclistica del Mit

CONDIVIDI

mercoledì 29 gennaio 2020

Nel Piano Generale della Mobilità Ciclistica (PGMC), saranno inserite alcune variazioni proposte dalla Regione Puglia come lo sviluppo della Ciclovia della Magna Grecia dal nodo terminale di Metaponto al successivo nodo di Taranto e l'estensione della Ciclovia Adriatica sino al nodo di Santa Maria di Leuca. 

Il Pgmc che sta predisponendo il Mit, contiene proposte per la riconfigurazione dello schema di rete delle ciclovie di interesse nazionale frutto anche del confronto con le Regioni.

La Ciclovia Adriatica è stata inserita tra le direttrici nazionali di livello primario, aspetto che evidenzia la necessità che il suo percorso venga riconosciuto anche per l'omonima Ciclovia inserita nel Sistema Nazionale delle Ciclovie Turistiche, ora ferma a Margherita di Savoia.

"Il PGMC - si legge nella nota - consente alla Regione di essere ampiamente servita dalle ciclovie di interesse nazionale, frutto della intensa programmazione di interventi sulla mobilità ciclistica attivata negli ultimi anni. La Puglia ospita infatti numerose direttrici longitudinali e trasversali delle ciclovie di interesse nazionale di livello primario e in più le ciclovie nazionali di livello secondario nel tratto Matera-Bari della Ciclovia dei Borboni e nel tratto Venosa-Santa Maria di Leuca (Castrignano del Capo) della Ciclovia dell'Acquedotto pugliese. Relativamente a questa Ciclovia è stato proposto al MIT di riclassificarla come direttrice principale di livello primario, considerato che essa è inserita anche nel Sistema Nazionale delle Ciclovie Turistiche".

"La Puglia è poi interessata da due tratti delle ciclovie della rete transeuropea EuroVelo: la EuroVelo 5 via Francigena (Londra-Brindisi) nel percorso Matera-Taranto-Brindisi e la EuroVelo 8 Mediterranean Route, ciclovia che si sviluppa lungo l'arco costiero europeo del Mediterraneo da Atene a Cadice. Crea perplessità la proposta del MIT che prevede un percorso che taglia la Puglia, escludendo l'area salentina e collegando Brindisi a Taranto dall'interno piuttosto che svilupparsi lungo l'arco costiero adriatico e ionico pugliese. La Regione ha quindi chiesto di modificare il percorso della ciclovia di interesse nazionale, che si sovrappone alla EuroVelo 8, portandolo lungo tutta la costa pugliese, così da valorizzare il Salento e la costa ionica, e di inserirlo tra le direttrici di livello secondario. La mobilità ciclistica rappresenta una importante opportunità per promuovere il trasporto sostenibile e nuove forme di turismo. Il cicloturismo, infatti, è ormai una notevole risorsa e la Puglia punta ad offrire ai cicloturisti ciclovie e velostazioni che rispettino gli standard europei e garantiscano il collegamento con nodi di scambio intermodale, così da rendere agevole viaggiare tra i nostri incantevoli paesaggi e le nostre città d'arte" conclude la nota dell'assessore regionale ai Trasporti Giovanni Giannini.

Tag: biciclette, ecosostenibilità

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Economia Blu: l'Ue presenta un piano per decarbonizzare il trasporto marittimo

Una serie di azioni per favorire gli investimenti in aree marine protette, energia rinnovabile offshore e decarbonizzazione di trasporto marittimo e porti. Le ha inserite la Commissione...

Rinnovo parco mezzi: il 14 maggio il click day per ottenere gli incentivi

Domani venerdì 14 maggio 2021 alle ore 10,00 partirà il click day per la prenotazione degli incentivi agli investimenti a favore delle imprese di autotrasporto (2° finestra). Gli...

Gruppo Grimaldi: Rina attesta l'efficienza energetica delle navi ro-ro

In tutti i comparti del mondo dei trasporti è in atto un'ampia e articolata strategia di riduzione delle emissioni nocive. Su questa linea si sta muovendo anche il Gruppo Grimaldi che ha...

DKV: 160mila punti di ricarica per l'infrastrutturazione elettrica dell'Europa

DKV Mobility raggiunge quota 160.000 punti di ricarica pubblici in tutta Europa. Si tratta di una rete che è in grado di supportare gli oltre 250.000 partner di DKV nel passaggio ad una forma...

Per Mewa primo camion a idrogeno Hyundai Xcient Fuel Cell per un utilizzo quotidiano

Rendere i trasporti sempre più sostenibili è uno degli obiettivi principali dell'Unione europea. E l'idrogeno è attualmente considerato in tutto il mondo come il più...

Sostenibilità: Total Italia e Blu Way insieme per il Gnl

Sviluppare la rete di Gnl e bio Gnl nel nord italia: è questo l’obiettivo della nuova collaborazione tra Total Italia e Blu Way, società del Gruppo Rete SpA. In base...

Mobilità elettrica: operativa Free2Move eSolutions, la joint venture tra Stellantis e Engie Eps

È diventata operativa la joint venture tra il gruppo automobilistico Stellantis e il gruppo energetico francese Engie Eps nata per guidare la transizione verso la mobilità...

Logistica sostenibile, la ricetta di Sic Europe: fino al 40% di mezzi sostenibili

Il contesto pandemico ha premuto l'acceleratore sull'e-commerce. Gli operatori logistici hanno dovuto rispondere ai nuovi assetti economici mondiali ricalibrando la propria attività in questo...