Mims: nasce il Centro per l’innovazione e sostenibilità delle infrastrutture e della mobilità

CONDIVIDI

lunedì 30 maggio 2022

Promuovere e realizzare attività di studio, di ricerca e sviluppo nel settore della sostenibilità delle infrastrutture e della mobilità, dell’innovazione tecnologica, organizzativa e dei materiali; contribuire, anche attraverso lo svolgimento di specifiche attività di natura formativa, allo sviluppo di innovazioni in tema infrastrutturale e della mobilità sostenibile all’interno del Ministero e nelle pubbliche amministrazioni, anche locali.

Questi i compiti del Centro per l’innovazione e la sostenibilità in materia di infrastrutture e mobilità (CISMI) istituito presso il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims) con decreto del ministro Enrico Giovannini.

Si tratta di una struttura di missione composta da venti unità, tra ricercatori e tecnologi, che va ad integrare il sistema di governance per l’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) e del Piano Nazionale Complementare (Pnc) e che è a supporto delle Direzioni per la definizione di scenari utili alle scelte di policy.

Nello specifico, il CISMI si occuperà di:

  • fornire aggiornamenti e informative tecniche e tecnologiche a supporto delle attività di pianificazione e programmazione di medio-lungo termine, nonché a supporto delle attività di valutazione dei risultati prodotti dai progetti e dalle politiche realizzate;
  • predisporre strumentazione e modellistica a supporto delle decisioni politiche e delle diverse strutture del Ministero;
  • garantire la produzione periodica di report e pubblicazioni sulla transizione digitale, tecnologica ed ecologica nei settori della mobilità e delle infrastrutture;
  • promuovere la collaborazione con università ed enti di ricerca, nazionali e internazionali;
  • promuovere la collaborazione con istituzioni, società, fondazioni, associazioni e consorzi.

 

Quattro unità organizzative

Per svolgere le proprie funzioni, il CISMI è strutturato in quattro unità organizzative dedicate a:

  • sviluppo della modellistica e dei sistemi informativi per la programmazione e la valutazione delle politiche;
  • foresight tecnologico e strategico, analisi delle buone pratiche nazionali e internazionali, e sperimentazioni sul territorio;
  • analisi di tematiche di carattere tecnico, tecnologico, organizzativo, rilevanti per le infrastrutture, comprese quelle idriche e sociali, e i sistemi di mobilità e in particolare sui temi della decarbonizzazione e dell’impatto dei cambiamenti climatici;
  • studi di economia comportamentale finalizzata all’analisi e allo studio dell’impatto che fattori umani e comportamentali hanno su infrastrutture, mobilità, spazi urbani, luoghi dell’abitare e del lavoro.

Lo stesso decreto istituisce il Comitato Scientifico per l'innovazione e la sostenibilità in materia di infrastrutture e mobilità, composto da dieci membri, nominati con decreto del Ministro, individuati tra “qualificati esponenti del mondo scientifico, accademico, culturale e della società civile” negli ambiti dell’innovazione e della sostenibilità, che opereranno a titolo gratuito fornendo pareri e formulando proposte in ordine ai programmi, in particolare sul Piano triennale di attività del CISMI, nonché sugli studi, le pubblicazioni, le iniziative e le attività del CISMI.

 

Tag: Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Vettori ucraini: il Mims estende l'esenzione da autorizzazione per il trasporto internazionale di merci

Estesa l'esenzione da autorizzazione al trasporto internazionale di merci su strada per i vettori di nazionalità ucraina.  Il provvedimento è in atto dallo scorso marzo e consente...

Incontro al MIMS con tassisti e Ncc: Bellanova, avviata fase di ascolto

Sul Ddl Concorrenza, il MIMS si apre a una fase di ampio confronto col settore taxi e ncc, ma chiede di "andare oltre la richiesta di stralcio per una riflessione nel merito, con l’impegno ad...

Credito d’imposta per le imprese di autotrasporto, Anita: adesso servono tempistiche brevi

Giudizio positivo da parte di Anita sull'esito della riunione di ieri al Mims sulle questioni aperte per l'autotrasporto (ne abbiamo parlato qui). Il Gabinetto del MIMS ha spiegato quali sono i tempi...

Mobilità e logistica: via ai lavori del Comitato scientifico nominato dal Mims per il documento programmatico su sviluppo sostenibile

All’inizio dell’anno il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, ha nominato la commissione che ha il compito di elaborare il nuovo piano...

Incontro autotrasporto, MIMS: raggiunta l'intesa per l'utilizzo dei crediti d’imposta

Si è svolto oggi l'incontro al MIMS con le associazioni dell'autotrasporto (ne avevamo parlato qui). Il Gabinetto del ministero ha spiegato che è stata raggiunta l’intesa con...

Autotrasporto: 16 giugno incontro MIMS-associazioni di categoria

Il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ha convocato le associazioni di categoria per giovedì 16 giugno. Al centro dell’incontro, che si terrà in...

Trasporti e mobilità sostenibili: si rafforza la collaborazione tra Mims e Ministero dell’Università

Il processo di transizione ecologica e digitale in corso ha bisogno di essere governato individuando le migliori soluzioni innovative e tecnologiche per le infrastrutture e i sistemi di...

Giovannini: visione, strategia e politiche incisive per contrastare i cambiamenti climatici

“Il Recovery and Resilience Plan è un’importante occasione per virare verso lo sviluppo sostenibile e un forte aiuto per raggiungere l’obiettivo di decarbonizzazione entro il...