La  Turchia alla conferenza META di New York sulle nuove tecnologie

CONDIVIDI

giovedì 6 ottobre 2022

Il Ministro del Commercio Mehmet Muş e il Ministro dell'Industria e della Tecnologia Mustafa Varank hanno partecipato alla conferenza sulle nuove tecnologie tenuta da Meta nei suoi nuovi uffici di  New York lo scorso settembre. L'evento  si è concentrato sulla fiorente industria tecnologica della Turchia e sulla popolazione giovane formata da ingegneri esperti, che si configurano come  una vera e propria piattaforma per le aziende turche e statunitensi per discutere di collaborazione, innovazione congiunta e opportunità di investimento bilaterale.

Nel suo discorso, il Ministro del Commercio Mehmet Muş ha dichiarato: "Siamo certi che la cooperazione economica possa sempre essere un punto all'ordine del giorno positivo e prevalente sulle relazioni Turchia-USA. I circoli economici possono guidare le nostre relazioni e stimolare lo spirito positivo del nostro dialogo".

Il Ministro dell'Industria e della Tecnologia Mustafa Varank, ha invece invitato le aziende statunitensi a investire in start-up con sede in Turchia: "Le cifre stanno migliorando, ma sono ancora al di sotto del nostro potenziale. Abbiamo un ambiente imprenditoriale incoraggiante che non è sfruttato dagli investitori statunitensi". Varank ha sottolineato anche la resistenza sul mercato dei produttori turchi durante l’epidemia, dimostrando come la Turchia abbia un’economia resiliente, forte, agile e adattabile. Ricordando che gli Stati Uniti si sono classificati lo scorso anno come  il ​​secondo mercato di esportazione della Turchia ed  il quarto partner di importazione, Varank ha infine affermato che gli afflussi di investimenti diretti dagli Stati Uniti alla Turchia sono aumentati del 45% raggiungendo i 14 miliardi di dollari.

La partecipazione della Turchia alla conferenza META di New York sulle nuove tecnologie ha evidenziato la posizione del paese come hub tecnologico, riconosciuto dagli investimenti di Meta, Google, Oracle e dai 6 unicorni e  1 decacorno raggiunti negli ultimi due anni, insieme ai piani di Tesla per il lancio strategico di veicoli elettrici e ai piani di Amazon di costruire una base logistica nel paese. Ad oggi in Turchia sono state istituite circa 500 strutture di ricerca e sviluppo e innovazione da parte di investitori stranieri. Il numero di aziende internazionali che hanno investito finora in Turchia  è di circa  76mila, di cui 2mila quelle statunitensi.

 

Tag: Turchia, infrastrutture

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Autopalio: allarme di Azione Ncc per traffico e poca sicurezza sul raccordo autostradale Firenze-Siena

"Code e poca sicurezza”: a lanciare l'allarme sulle condizioni dell’Autopalio Firenze-Siena è il presidente di Azione Ncc Francesco Ruo. "Non si parla più di questa strada...

A22, via libera al progetto di Autostrada del Brennero: previsti 7,5 miliardi di investimenti

Via libera a 7,5 miliardi di investimenti per l'Autostrada A22. A meno di un mese dal vertice è arrivato il parere favorevole alla proposta di finanza di progetto (Project Financing)...

Via al cantiere per la Gronda di Genova: firmato Protocollo tra ASPI, MIT e istituzioni locali

Ogni anno 7000 maestranze impegnate per la realizzazione di 72 km di viabilità autostradale, di cui 25 gallerie (per una lunghezza totale pari a 50 km), 37 tra ponti e viadotti (di cui 16...

Istanbul: aperto il primo centro TOGG Experience

TOGG, il primo marchio turco di automobili completamente elettriche, ha inaugurato il Togg experience center ad Istanbul, dove i cittadini avranno la possibilità di conoscere il  modello...

Arezzo: Movyon e Proger monitorano i ponti per ottimizzare interventi e investimenti

Avviato il monitoraggio con tecnologie d’avanguardia delle infrastrutture nella provincia di Arezzo. Oltre 40 ponti del territorio saranno oggetto di mappatura e ispezioni grazie alla...

Vicenza: un incontro per raccontare l’ecosistema industriale in Turchia

Si terrà il prossimo 30 novembre un evento organizzato da Confindustria Vicenza con il supporto di Intesa Sanpaolo e dell’Ufficio per la Cultura e l’Informazione...

Sciopero nazionale: venerdì 2 dicembre bus, metro e treni a rischio stop

Venerdì 2 dicembre 2022 tutte le organizzazioni del sindacalismo di base italiane hanno proclamato lo sciopero generale intercategoriale nazionale di 24 ore. Sono interessati tutti i settori...

Pubblicato "ESG CEO Pulse”, il primo rapporto sulla sostenibilità in Turchia

L’Ufficio per gli Investimenti della Presidenza della Repubblica di Turchia ha presentato, in collaborazione con Bain & Company Türkiye, il primo rapporto sulla...