Dal Cipess via libera a investimenti per 23mld: tra i progetti anche il potenziamento della linea adriatica

CONDIVIDI

mercoledì 3 agosto 2022

''Con il solo contratto di Programma Rfi sblocchiamo investimenti da qui al '26 per oltre 23 miliardi di euro con l'obiettivo di garantire al Paese rilancio, lavoro, mobilità sostenibile e accessibile. E con la previsione dei 5 miliardi di euro già stanziati nella Legge di bilancio di quest'anno entriamo finalmente nel vivo degli interventi per l'adeguamento a standard di alta velocità e alta capacità della linea ferroviaria adriatica da Bologna a Lecce. Un risultato straordinario, che ho perseguito con determinazione fin dai primi giorni della mia presenza al Mims e che adesso diviene esigibile". Lo ha detto la Viceministra delle Infrastrutture e Mobilità sostenibili, Teresa Bellanova, a seguito della riunione del Cipess (Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile) in cui è stato dato il via libera al nuovo contratto di Programma Rfi, sia per la parte investimenti che per la parte servizi con un plafond complessivo pari a oltre 23miliardi in investimenti e servizi nel periodo 22-26.

Nel corso dell'incontro è stato approvato il progetto definitivo dell'Asse viario Marche-Umbria quadrilatero di penetrazione, allaccio della S.S 77 con la S.S 16 a Civitanova Marche; via libera al potenziamento dei collegamenti tra il Porto di Livorno, la rete ferroviaria e l'Interporto di Guasticce per oltre 356milioni.

Tra le decisioni anche il via libera allo schema di ripartizione del Fondo infrastrutture portuali, annualità 2021-2023, con la realizzazione di interventi infrastrutturali nel Porto di Ortona per 34 milioni; via libera al rilancio dello Scalo Merci Lecce Surbo con una disponibilità di 10 milioni di euro destinati ad attuare la prima fase del progetto di ripristino; via libera a investimenti per 5 miliardi lungo la linea ferroviaria Adriatica, con l'adeguamento degli standard all'alta velocità e all'alta capacità.

Tag: infrastrutture, rete ferroviaria italiana, Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Vicenza: un incontro per raccontare l’ecosistema industriale in Turchia

Si terrà il prossimo 30 novembre un evento organizzato da Confindustria Vicenza con il supporto di Intesa Sanpaolo e dell’Ufficio per la Cultura e l’Informazione...

Sciopero nazionale: venerdì 2 dicembre bus, metro e treni a rischio stop

Venerdì 2 dicembre 2022 tutte le organizzazioni del sindacalismo di base italiane hanno proclamato lo sciopero generale intercategoriale nazionale di 24 ore. Sono interessati tutti i settori...

Pubblicato "ESG CEO Pulse”, il primo rapporto sulla sostenibilità in Turchia

L’Ufficio per gli Investimenti della Presidenza della Repubblica di Turchia ha presentato, in collaborazione con Bain & Company Türkiye, il primo rapporto sulla...

Il mercato auto europeo conferma il recupero: a ottobre +14,1%

Con una nota, l'Unrae ha comunicato che il trend positivo intrapreso dal mercato auto europeo si conferma anche a ottobre 2022. Si tratta del terzo mese consecutivo di recupero dei volumi delle...

Assiterminal: verso la digitalizzazione di aziende terminalistiche e portuali con il progetto Port digital&Innovation

L'associazione Assiterminal, in collaborazione con C.I.S.C.O, ha presentato il progetto “Port digital&Innovation”. La maturità digitale delle aziende terminalistiche e imprese...

Operare in outdoor con gli AMR, i vantaggi

Innovative tecnologie di scansione, sensori intelligenti e AI portano gli AMR - Autonomous Mobile Robots - fuori dalla fabbrica, nei mercati “Mobile Outdoor Application”. A trarre i...

Le esportazioni automobilistiche turche in continuo aumento nonostante l’inflazione

Le esportazioni automobilistiche turche sono arrivate a sfiorare i 2,65 miliardi di dollari durante il mese di ottobre, nonostante le preoccupazioni su una possibile recessione economica globale e...

Turchia: gli obiettivi di crescita economica per il 2023

Il Ministro del Tesoro e delle Finanze Nureddin Nebati ha dichiarato che il governo turco punta ad un tasso di crescita economica del 5% per il 2023. “In un momento in cui i rischi di...