Controesodo estivo: fine settimana di traffico da bollino rosso

CONDIVIDI

venerdì 26 agosto 2022

Ultimo weekend di agosto contrassegnato da bollino rosso per le previsioni di traffico da controesodo dalle vacanze. A partire dalla mattinata di oggi, lungo la rete Anas (Gruppo FS Italiane) è atteso traffico in costante aumento.

In particolare Viabilità Italia prevede bollino rosso a partire dalla giornata di oggi, venerdì 26, e per tutto il fine settimana, sabato 27 e domenica 28 agosto, con spostamenti in aumento verso le grandi direttrici.

Sabato 27 agosto, dalle 8.00 alle 16.00, e domenica 28 agosto, dalle 7.00 alle 22.00, è in vigore il divieto di transito dei mezzi pesanti.

Le tratte interessate sono le principali arterie stradali e autostradali, in direzione delle regioni del Nord e verso i grandi centri urbani, ma anche per le ultime partenze in direzione delle località di villeggiatura, in particolare lungo le dorsali adriatica, tirrenica e jonica e ai valichi di confine in direzione di Francia, Slovenia e Croazia, e per i numerosi spostamenti locali.

In prossimità delle grandi città previsto un consistente flusso di traffico soprattutto a partire dal tardo pomeriggio di domenica, in concomitanza con i rientri del fine settimana.

Le tratte maggiormente interessate dai flussi di traffico intenso

Il traffico riguarderà in particolare:

  • la A2 “Autostrada del Mediterraneo” che attraversa Campania, Basilicata e Calabria;

  • le statali 106 Jonica e 18 Tirrena Inferiore in Calabria; le autostrade A19 Palermo-Catania e A29 Palermo-Mazara del Vallo in Sicilia; la strada statale 131 Carlo Felice in Sardegna; la strada statale 148 Pontina nel Lazio, arteria particolarmente trafficata che insieme alla SS7 “Appia” assicura i collegamenti tra Roma e le località turistiche del basso Lazio;

  • l’Itinerario E45 (SS675 e SS3 bis) che interessa Umbria, Toscana, Emilia Romagna e collega il nord est con il centro Italia; le direttrici SS1 Aurelia (Lazio, Toscana e Liguria), SS16 Adriatica (Puglia, Molise, Abruzzo, Emilia-Romagna e Veneto).

  • Infine al nord i Raccordi Autostradali RA13 ed RA14 in Friuli-Venezia Giulia verso i valichi di confine, la SS36 “del Lago di Como e dello Spluga” in Lombardia, la SS45 di Val Trebbia in Liguria, la SS26 “della Valle D’Aosta” e la SS309 “Romea” tra Emilia-Romagna e Veneto e la SS51 “di Alemagna” in Veneto.

Rimossi oltre 500 cantieri fino al 4 settembre

Con l’obiettivo di facilitare gli spostamenti e ridurre i disagi per gli utenti e in previsione dell’aumento dei flussi veicolari, Anas ha provveduto a rimuovere fino al 4 settembre oltre 500 cantieri, più della metà di quelli precedentemente attivi (oltre mille), con l’obiettivo di offrire un viaggio più confortevole e sicuro, non solo per spostamenti di breve e medio raggio, ma anche di lungo raggio.

Sotto la supervisione H24 della Sala Situazioni Nazionale operano 21 Sale Operative territoriali (H24 e H12) tra cui quella dell’A2 “Autostrada del Mediterraneo”, che opera in affiancamento alla Polizia Stradale.

Sulla rete stradale e autostradale, in regime di turnazione, sono presenti circa 2.500 addetti per la sorveglianza, il pronto intervento, l’assistenza agli utenti, il coordinamento delle attività tecniche e di gestione. Il personale ha a disposizione oltre 2.000 automezzi, di questi 1.100 dotati di telecamere, 1.234 pannelli a messaggio variabile e 6230 telecamere fisse.

Tag: anas

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Piemonte e Lombardia: allerta neve in pianura e sulle autostrade

Oltre 250 mezzi e circa 500 uomini. Queste le risorse che Anas mette in campo a partire da oggi e per le successive 48 ore per far fronte a una perturbazione di origine artico-continentale che...

Previsioni meteo neve: gli obblighi per gli autotrasportatori

Dopo una lunga attesa - almeno da parte dei gestori degli impianti sciistici e degli amanti della montagna d'inverno - la neve farà la sua comparsa sui rilievi italiani. Per la settimana che...

Gruppo FS: nel 2022 oltre 40 miliardi per gare bandite e aggiudicate dal Polo Infrastrutture

Il Polo Infrastrutture del Gruppo FS ha chiuso il 2022 con all’attivo 25,5 miliardi di nuove gare bandite e 15 miliardi di appalti aggiudicati. In particolare, RFI ha lanciato sul mercato 283...

Dal Cipess via libera a piano di investimenti Anas per 4,5 mld di euro

Approvati investimenti per 4,55 miliardi del Contratto di programma Anas: si rendono così disponibili i fondi stanziati dalla Legge di bilancio 2022. Il via libera è arrivato...

Sicurezza ed efficienza della rete: pubblicate due gare Anas per 400mln

Innalzare sempre di più gli standard di sicurezza della rete, migliorare l’efficienza e il comfort di guida. Puntando a questi obiettivi Anas (Gruppo FS Italiane) continua a...

Anas: monitoraggio dei ponti con sensori, pubblicato bando da 45milioni

Da Anas arriva il quinto e ultimo bando da 45 milioni che completa il programma di monitoraggio con sensori dei ponti (Ne avevamo parlato qui). Il bando è parte dell’investimento da 275...

Monitoraggio ponti e viadotti: nuovo bando Anas da 143 milioni di euro

Proseguono le attività Anas per la sicurezza delle infrastrutture della rete. Da oggi è in Gazzetta ufficiale il quarto dei cinque bandi di gara del Programma SHM (Structural...

Ponti e viadotti: al via gare per il monitoraggio tramite sensori per una maggiore sicurezza

Anas ha la priorità di sorvegliare la rete stradale di competenza al fine di valutare le condizioni presenti e future delle parti che compongono l’infrastruttura, per definire le...