Autostrade per l'Italia: 67 milioni nei prossimi 5 anni per la sorveglianza delle infrastrutture della rete

CONDIVIDI

lunedì 30 novembre 2020

Si è chiuso il bando europeo a evidenza pubblica, del valore complessivo di 67,5 milioni, per le attività di monitoraggio di tutte le 4500 infrastrutture (tra viadotti, cavalcavia e gallerie) della rete di Autostrade per l’Italia, per i prossimi tre anni, rinnovabili per altri due. Il raggruppamento di imprese costituito dalla capofila Proger, società multinazionale specializzata in servizi di ingegneria, e da Bureau Veritas Nexta, Tecno Piemonte e Tecno Lab è risultato primo in graduatoria per ciascuno dei tre lotti complessivi. La commissione di gara nominata dal ministero dei Trasporti procederà all’aggiudicazione, una volta completate le verifiche tecniche e di legge avviate per la stipula del contratto. Le attività di sorveglianza svolte dagli ingegneri, tecnici e ispettori del raggruppamento di imprese guidato da Proger saranno supportate dalla nuova piattaforma digitale “Argo”, sviluppata da Autostrade Tech in collaborazione con IBM, Finacntieri Nextech.

La conclusione e l’affidamento della gara europea per l’esternalizzazione delle attività di sorveglianza della rete autostradale - sottolinea la società in una nota - rientrano nella ridefinizione dei modelli di monitoraggio avviata da Autostrade per l’Italia alla fine del 2019, in stretta collaborazione con il MIT e con il coinvolgimento dei principali istituti universitari. La spesa corrente per le attività di sorveglianza ammonta a circa 30 milioni nel 2020 che aumenteranno ulteriormente nei prossimi anni.

Tra le attività di controllo e sorveglianza più significative svolte nel corso degli ultimi due anni figurano, solo nel 2019, oltre 19.000 ispezioni su ponti, viadotti, cavalcavia e gallerie. Sono stati verificati inoltre con specifiche due diligence i 1950 ponti e viadotti principali e sono state effettuate più di 70.000 prove di pull-out (resistenza alla trazione) sulle barriere di sicurezza. Quest’anno, a partire dal mese di gennaio, è stato attivato, sulla base di un nuovo Manuale di ispezione approvato dal MIT, un piano di assessment e verifica profonda dello stato delle 587 gallerie della rete, con l’ausilio delle più avanzate tecniche di indagine (Georadar; laser scanner; video ispezioni; caratterizzazione dei materiali; martinetti piatti) messe in campo da un ulteriore pool di società specializzate in questa specifica tipologia di controlli.

In coerenza con gli esiti delle nuove modalità di controllo e assessment strutturale – svolti secondo i nuovi standard tecnici condivisi con il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti o emanati dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici – Autostrade per l’Italia dal 2019 ha speso circa 400 milioni di euro. Nel 2020 sono statti effettuati lavori per 650 milioni mentre nel 2021 sono già state programmate spese di manutenzione per circa 600 milioni di euro. Gli asset maggiormente interessati dal nuovo approccio sono stati ponti e viadotti (182 milioni spesi nell’ultimo biennio), gallerie (203 milioni), pavimentazioni (261 milioni) e arredi funzionali alla sicurezza, come barriere e recinzioni (97 milioni).

Gli esiti delle ispezioni vengono regolarmente trasmessi al sistema “cloud” AINOP del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

 

Tag: infrastrutture, ministero dei trasporti

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Gruppo FS: fino a 12 miliardi l’anno nei prossimi 10 anni per infrastrutture più sostenibili e digitali

Rendere l’Italia un Paese più sostenibile, digitale e innovativo entro i prossimi dieci anni, non solo attraverso l’utilizzo delle risorse previste dal Piano Nazionale di Ripresa e...

Turchia: pubblicato il programma economico di medio termine 2022-2024

È stato pubblicato nella gazzetta ufficiale lo scorso 5 settembre il nuovo Programma di Medio Termine (MTP) della Turchia relativo al periodo 2022-2024. Il programma è stato sviluppato...

Autotrasporto: patenti scontate per chi ha reddito cittadinanza

Rimborsare il 50% delle spese sostenute per conseguire la patente da autotrasportatori a giovani fino a 35 anni che percepiscono il reddito di cittadinanza o ammortizzatori sociali. Lo prevede un...

La tecnologia al servizio della tracciabilità dei bagagli in ambito aeroportuale

Dal tracking con RFID tag alle notifiche in real time a passeggeri e staff, dal laser all’intelligenza artificiale, la “Nuova normalità” post-pandemia sarà...

A24: 4 e 5 ottobre chiusure notturne Traforo del Gran Sasso. Gli itinerari alternativi

Chiusure in vista per il Traforo del Gran Sasso. Per esigenze di manutenzione, sarà disposta la chiusura al traffico della tratta in A24 Assergi-Colledara/San Gabriele in entrambe le...

Dl Infrastrutture: Bonavitacola (Regioni), più risorse per adeguati controlli nei servizi aggiuntivi

Vanno avanti le audizioni in Commissione Trasporti e Ambiente sul DL Infrastrutture. Dopo le associazioni di categoria (ne avevamo parlato qui), è stata la volta della Conferenza delle Regioni...

Ferrovie: dal PNRR 1,55 miliardi di euro per potenziare le reti regionali

“Prosegue a ritmo serrato la fase attuativa dei progetti del Pnrr che attribuisce al Ministero un ruolo di primo piano per l’ammodernamento del sistema dei trasporti e delle relative...

Il Tunnel del Brennero costerà 8,8 miliardi euro

Aggiornato il nuovo programma lavori e il costo dell'opera del tunnel di base del Brennero. Il costo base aggiornato per la realizzazione del tunnel del Brennero a prezzi 2021 è di 7,7...