Sezione: Merci

Assarmatori-Confitarma: firmato accordo di rinnovo CCNL del settore marittimo

CONDIVIDI

mercoledì 16 dicembre 2020

Confitarma, Assarmatori, Assorimorchiatori e Federimorchiatori hanno sottoscritto oggi a Roma con Filt-CGIL, Fit-CISL e Uiltrasporti l’accordo per il rinnovo di tutte le sezioni del contratto collettivo nazionale di lavoro del settore marittimo, valido fino al 31 dicembre 2023. Un contratto finalmente unico – sottolineano Confitarma e Assarmatori in una nota congiunta – che interessa circa 68.000 marittimi a cui si aggiungono oltre 8.000 addetti di terra, per un totale di più di 76.000 lavoratori. Un contratto che, sul piano salariale, coniuga le attese dei lavoratori del settore – interessati alla determinazione di incrementi tali da far recuperare ai salari un adeguato potere d’acquisto – e lo stato di difficoltà delle imprese armatoriali, gravemente colpite dalla pandemia ma fiduciose in una ripresa a medio termine. Sul piano normativo le parti hanno proseguito il percorso di sfoltimento e semplificazione di un articolato che nel tempo si era appesantito per sedimentazione di contrattazioni successive. È stato, tuttavia, mantenuto un canale negoziale per dirimere i temi che le condizioni generali non hanno permesso di risolvere in questa tornata contrattuale.

“Una trattativa lunga e complessa, non priva di asperità, ma sempre svolta con grande rispetto delle posizioni di ciascuna parte – ha dichiarato Mario Mattioli, presidente di Confitarma –. La delegazione armatoriale e in particolare Angelo D’Amato, presidente della Commissione Relazioni Industriali e Risorse Umane di Confitarma, ha saputo gestire con straordinario equilibrio momenti molto difficili e di grande tensione. L’Avviso comune condiviso con le OO.SS., contenente alcune importanti proposte per il Governo, è la dimostrazione di relazioni industriali mature e responsabili. Se tali proposte verranno prese in considerazione, potranno dare nuovo e ulteriore slancio all’occupazione marittima italiana”.

“Abbiamo attraversato anche momenti di forte tensione – ha affermato Stefano Messina, presidente di Assarmatori – dovuti a un periodo di crisi senza precedenti sul piano economico, ma più complessivamente sul piano sociale, e siamo riusciti a superarli grazie al forte senso di responsabilità delle parti. L’aspetto economico, però, non è l’unico segnale di svolta di questa intesa tra imprese e OO.SS.: per la prima volta, infatti, il settore del lavoro marittimo sarà regolato da un unico contratto, a conferma di un’unità sostanziale del mondo armatoriale di fronte alle sfide fondamentali per il settore marittimo e per l’economia nazionale”.

Il nuovo testo contrattuale sarà applicato anche al personale navigante e amministrativo delle Società, ora associate ad Assarmatori, che finora sono state destinatarie della contrattazione collettiva stipulata da Fedarlinea, associazione che in passato rappresentava l’armamento pubblico.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Piano nazionale di ripresa: Assarmatori contro il taglio dei fondi per la flotta delle navi traghetto

"Un errore fatale perché viene sprecata un’occasione storica di rinnovare la flotta italiana di navi traghetto, di renderla efficace ed efficiente rispetto alle esigenze di rilancio...

Confitarma: Mattioli confermato presidente

Mario Mattioli è stato confermato presidente di Confitarma, la Confederazione Italiana Armatori. “Ringrazio gli amici e colleghi per la rinnovata fiducia nel mio operato - ha affermato...

Navi cargo: esercitazione anti pirateria della Marina Militare Italiana

Nelle acque del Golfo di Guinea, su una nave MSC, è stato sperimentato il protocollo anti-pirati della Marina Militare Italiana. Un esercitazione antipirateria ha coinvolto la fregata...

Assarmatori: all'assemblea annuale i progetti alla luce delle risorse del Recovery Fund

Si è tenuto oggi, alla presenza della ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli, l’annual meeting di Assarmatori, la confederazione che riunisce gli armatori...

Economia del mare: Confitarma chiede una cabina di regia e sinergia tra tutti gli attori

“Occorre prendere coscienza del fatto che il mare per noi è fondamentale. Purtroppo  abbiamo perso terreno nei confronti dell'estero". Lo ha detto Mario Mattioli, presidente di...

Messina (Assarmatori): presenza di navi della Marina Militare garanzia e sollievo per unità mercantili a rischio pirateria

“In uno scenario globale, dove le zone a “rischio di pirateria” per unità mercantili stanno diventando sempre più numerose e dove gli attacchi alle navi stanno...

Dl Agosto: Confitarma, norme che rendono giustizia al settore armatoriale

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Dl contenente le misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell'economia, che si inserisce nella manovra straordinaria promossa dal...

Assarmatori chiede aiuti urgenti per il settore dei traghetti e il cabotaggio

Necessari aiuti urgenti per le compagnie che gestiscono i traghetti sulle Autostrade del Mare e sulle rotte per le isole maggiori e a quelli che garantiscono i collegamenti di corto raggio. Lo chiede...