Via della Seta: i porti liguri in Egitto per un convegno sulle opportunità di investimento

mercoledì 19 settembre 2018 17:45:32

"I porti liguri movimentano 4,2 milioni di Teus all'anno, il 50% del totale dei porti italiani. Una componente importante di questo traffico proviene dal Far East e in questa ottica, possiamo dire che siamo già a pieno titolo parte della Via della Seta, anche se ci candidiamo per implementare ulteriormente questi numeri". Lo ha detto la presidente dell'autorità di sistema portuale del mar ligure orientale Carla Roncallo, che ha partecipato ad Alessandria d'Egitto alla due giorni sul tema della Via della Seta e sulle opportunità di investimento tra Italia, Paesi Arabi e Cina, organizzata dall'Arab Academy for Science, Technology and Maritime Transport in collaborazione con la League of Arab States e dall'Ambasciata Italiana al Cairo e coordinata per i porti italiani dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.

I porti liguri sono un gateway naturale per le merci provenienti dal Far East e dirette verso il centro e sud Europa. In
particolare nel complesso La Spezia e Marina di Carrara movimentano 1,5 milioni di Teus all'anno, mentre Genova e Savona arrivano a 2,7 milioni.
L'hub spezzino potrà veder crescere il suo ruolo nella Belt and Road Initiative grazie a investimenti che puntano a ampliare prossimamente la banchina e la dotazione infrastrutturale: il porto arriverà alla capacità di 2,5 milioni di Teus, la metà dei quali movimentati su rotaia grazie al restyling di questa infrastruttura.

Ad Alessandria d'Egitto si è svolto anche l'Egyptian-Italian dialogue, organizzato dall'ambasciata d'Italia, Italian Trade Agency, Camera di Commercio Italia-Egitto, che ha permesso all'authority spezzina di presentare i numerosi operativi in area Med, in particolare i collegamenti marittimi con l'Egitto. Un'occasione, ha detto Roncallo, " per consolidare le relazioni già esistenti e per attivarne se possibile di ulteriori"

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Genova: tir, taxi, bus in piazza chiedono lo sblocco della viabilità

"Il 3 agosto inauguriamo il nuovo ponte San Giorgio, non vorremmo che si apra con una bella coda sopra. Oggi l'emergenza sono le gallerie, domani però è come sviluppare le...

Blocco Autostrade liguri, Laghezza (Confetra): danni economici e reputazionali nel medio-lungo termine

Continua il blocco delle autostrade liguri; previsto per il 24 luglio uno sciopero regionale dei trasporti. “Esiste solo un aspetto drammaticamente positivo del collasso del sistema logistico...

Le Regioni padane chiedono al Governo più impegno sul trasporto ferroviario

Meno burocrazia per i rimborsi e maggiore impegno del Governo per migliorare il servizio ferroviario: queste le principali richieste formulate dagli assessori ai Trasporti del bacino padano nel corso...