Un nuovo ponte intermodale collega Italia e Grecia con Scandinavia, Paesi Baltici e Russia

giovedì 4 agosto 2016 13:23:28

Un accordo per la creazione di un collegamento intermodale (nave+ferrovia+nave) tra i Porti di Venezia e Lubecca per collegare il mar Adriatico e il mar Baltico (Scandinavia, Finlandia e Russia) con Italia e Grecia. Lo  hanno siglato l’Autorità Portuale di Venezia con il Lübecker Hafen-Gesellschaft (l’Autorità Portuale di Lubecca, Germania) e con il Gruppo Grimaldi. Obiettivo comune delle parti coinvolte nell’accordo è arrivare a un collegamento integrato che, attraverso partenze treno giornaliere in andata e ritorno, possa servire i numerosi traffici traghetto nei due porti.

Le merci – che viaggiano lungo le Autostrade del Mare sulla rotta Patrasso (Grecia)/Venezia tramite il collegamento ro/ro trisettimanale messo in opera da Grimaldi - verranno infatti caricate su treno dirette - via Brennero - al porto di Lubecca per poi ripartire da qui alla volta dei paesi scandinavi, baltici e della Russia.

Il Porto di Lubecca, è infatti il 4° scalo europeo per i traffici in traghetto (ro/ro) con 4 terminal, 18 accosti dedicati a questo particolare traffico e oltre 21milioni di tonnellate di merce movimentata da e per il Nord Europa (l’equivalente di 700.000 trailer) ogni anno. La sua posizione geografica – Lubecca è il Porto più a Sud-Ovest del Mar Baltico – assieme all’altissima expertise nel campo del traffico intermodale – rendono lo scalo tedesco uno fra i partner ideali nel Mar Baltico per questo tipo di traffici.

La soluzione sfrutta anche il fatto che Venezia è il porto italiano più vicino e funzionale alle merci che passano via Brennero e che, unitamente ai collegamenti esistenti lungo tutto il Corridoio Scandinavo-Mediterraneo, consente alle merci europee di giungere velocemente in Scandinavia e Paesi Baltici, fino alla Russia. Inoltre i collegamenti marittimi assicurati ad oggi dal Gruppo Grimaldi tramite la controllata Finnlines, prevedono 38 partenze a settimana da Lubecca per la Svezia, 17 per la Finlandia e due verso la Russia.

Il nuovo ponte ferroviario tra Venezia e Lubecca, operato tra gli altri dall’operatore ECL European Cargo Logistics, prevede dai 2 ai 6 treni a settimana ciascuno da 30 container o trailer che copriranno in sole 26/30 ore i 1.362 chilometri che separano Venezia dal porto tedesco. Un ulteriore servizio “green” e veloce che si aggiunge a quelli già attivati a novembre scorso tra Venezia e Francoforte (sempre via Brennero) e a da giugno verso il porto di Rostock. I servizi in breve tempo sono già stati raddoppiati e consentono di portare sul mercato tedesco, e oltre, le merci provenienti via mare in soli tre giorni e viceversa.

Ulteriori sviluppi del trasporto ferroviario conseguiranno dagli altri investimenti in corso di realizzazione e relativi all’elettrificazione del secondo binario in entrata alla stazione di Venezia-Mestre; alla realizzazione di un nuovo collegamento diretto fra Fusina e la linea Venezia-Milano, per bypassare il nodo di Mestre e ad un parco ferroviario a servizio del nuovo terminal container e del Distripark che sorgeranno nell'area ex-Montefibre.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Mare

Altri articoli della stessa categoria

Rilancio porto di Civitavecchia: banchina 24 multipurpose e Piano di Sviluppo alla Regione

giovedì 28 maggio 2020 10:15:01
In campo azioni per il rilancio del comparto commerciale del porto di Civitavecchia per far fronte alla devastante crisi derivante dall’emergenza...

Dalla Regione Emilia Romagna 3 milioni per incentivare lo sviluppo dei servizi merci ferroviari e fluvio-marittimi

mercoledì 20 maggio 2020 13:38:25
Nell’ottica di ridurre inquinamento e congestione del traffico, via libera della Giunta regionale dell’Emilia-Romagna alla graduatoria di un bando...

Una copertura radar europea a tutela delle aree marine protette

mercoledì 20 maggio 2020 14:32:45
Il progetto europeo Impact aggiunge alle proprie attività il potenziamento della rete transfrontaliera di misura e monitoraggio delle correnti...

La Spezia Container Terminal: Alfredo Scalisi è il nuovo AD

venerdì 15 maggio 2020 20:07:51
Alfredo Scalisi è stato nominato amministratore delegato di La Spezia Container Terminal S.p.A. Alfredo Scalisi ricopriva, dal 1 luglio 2019 la...

Crociere, Federlogistica-Conftrasporto: necessario intervento per far ripartire il settore

giovedì 14 maggio 2020 12:15:17
Necessario un intervento a favore del settore crocieristico, in vista anche del fondamentale apporto che può dare al turismo e al commercio di...