Shipping, Forwarding&Logistics meet Industry: Gentile (Assologistica), ridare forza alle infrastrutture

giovedì 31 gennaio 2019 18:24:14

“Tutti concordiamo sul fatto che le infrastrutture (strade, autostrade, ferrovie, porti, aeroporti) rappresentino lo “scheletro” di un Paese, ovvero quell’ossatura indispensabile per consentirgli di “muoversi” e “far muovere” i suoi cittadini e le merci. E ancora tutti concordiamo sul fatto che Infrastrutture efficienti e connesse siano il presupposto indispensabile e fondamentale non solo per consentire un’efficace circolazione delle merci (e ovviamente delle persone), ma anche per favorire l’internazionalizzazione del nostro Paese e il suo completo inserimento nella rete dei corridoi trans-europei e nell’area mediterranea”. Così ha cominciato il suo intervento il Presidente Assologistica, Andrea Gentile, nel corso della sessione istituzionale di “Shipping, Forwarding&Logistics meet Industry”.

“Le infrastrutture sono un mezzo importante e determinante, ma non il fine, per la crescita economica di un Paese. E il loro stato di salute influisce su tutta la nazione e non su questa o quella Regione, su questo o quel distretto, su questa o quella specifica area economica. Una cosa deve essere chiara, il crollo del ponte Morandi non ha danneggiato (sotto svariati punti di vista) solo Genova e la Liguria, ma l’Italia intera e conseguentemente la sua economia.

Sul ruolo strategico delle infrastrutture nel favorire l’internazionalizzazione di uno Stato ci basti riflettere in merito a quanto sta facendo la Cina con la Belt and Road Initiative, il cui scopo non è unicamente quello di collegare fisicamente la Cina alle città dell’Eurasia, ma anche quello di favorire l’export della sovra-produzione cinese, di ampliare il suo accesso a materie prime e mercati di esportazione, accrescendo al tempo stesso il peso finanziario e istituzionale della Cina in aree strategiche del globo. Vedete quante finalità dietro a delle “semplici” infrastrutture fisiche!

Ma veniamo all’Italia e a quelli che si possono considerare alcuni dei suoi mali infrastrutturali: polarizzazione del trasporto su alcuni grandi assi; concentrazione sul traffico via gomma rispetto a quello su rotaia; inefficienze organizzative del sistema ferroviario; difficile e faticosa mobilità nel Meridione nonostante la dinamicità dei suoi porti; scarsa propensione alla programmazione. Ma, dopo quanto avvenuto a Genova lo scorso agosto e adesso il blocco della Orte-Ravenna, il tema centrale per il nostro Paese diventa la messa in sicurezza e la manutenzione delle opere infrastrutturali esistenti.

Leggo testualmente dal recente documento del MIT relativo al Piano della Comunicazione 2019: “Per garantire maggiore trasparenza e conoscenza per i cittadini, per le associazioni di categoria e gli enti locali il MIT avvierà il primo Archivio informatico nazionale delle opere pubbliche (AINOP), nato con il Decreto Genova e presentato nel mese di ottobre 2018, che grazie all’Iop, un codice fiscale identificativo di tutte le infrastrutture italiane, renderà possibile il continuo monitoraggio delle opere pubbliche. Un vero e proprio archivio che finalmente, grazie alla tecnologia, potrà mettere in condivisione le informazioni relative a tutti i ponti, viadotti, gallerie, cavalcavia, dighe e acquedotti, porti e infrastrutture portuali, aeroporti, edilizia residenziale pubblica e altre opere presenti sul territorio italiano, un vero e proprio censimento di infrastrutture e strutture pubbliche. Il Ministero, per il 2019, approfondirà anche il tema del cruscotto delle opere pubbliche, che può essere definito la “blockchain dei cantieri”, che renderà possibile conoscere e condividere in piena trasparenza i dati tecnici e contabili di tutti i cantieri attivi in un determinato momento su tutto il territorio nazionale”.

“Si tratta di iniziative che non ci possono che trovare d’accordo. E anche se il compito può sembrare arduo, è indubbio che in qualche modo occorra iniziare a monitorare quella che è la reale “dotazione” infrastrutturale del nostro Paese e il suo effettivo stato di salute, al fine di ridare forza a quello “scheletro” la cui salute è presupposto per la buona salute dell’intero Paese, della sua economia e per consentirgli di essere un attore di peso nel consesso europeo e internazionale.

Il filosofo e giurista inglese Francesco Bacone sosteneva che “Il dominio dell’uomo consiste solo nella conoscenza: l’uomo tanto può quanto sa”. Forse la strada da percorrere ora ci è più chiara. Non ci resta che partire. Davvero!”, conclude Gentile.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Mare

Altri articoli della stessa categoria

Porto di Trieste, al via il progetto COMODALCE per rendere competitivo il trasporto intermodale

venerdì 12 aprile 2019 15:01:43
Prende avvio a Trieste il progetto COMODALCE "Enhancing COordination on multiMODAL freight   transport in CE", che mira a rendere il trasporto...

Mit, tavolo istituzionale per il porto di Pescara: rientrerà tra le opere oggetto del Decreto Sbloccacantieri

venerdì 12 aprile 2019 15:42:26
Le problematiche relative al porto di Pescara al centro di un tavolo istituzionale al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il vertice, convocato dal...

Seatrade Cruise Global: Sistema Mar Ligure Occidentale si conferma secondo polo in Italia

giovedì 11 aprile 2019 15:23:21
I porti di Genova e Savona movimenteranno oltre due milioni di passeggeri nel 2019, confermando il Sistema Mar Ligure Occidentale secondo polo in Italia e...

Sea Trade Cruise Global: per Civitavecchia aumento di oltre 125.000 crocieristi nel 2019

giovedì 11 aprile 2019 17:39:52
E' positivo il bilancio per l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale presente all’edizione 2019 del Sea Trade...

Msc Crociere presenta il progetto del nuovo terminal innovativo di PortMiami

mercoledì 10 aprile 2019 15:14:40
Una politica aziendale che mira a una maggiore presenza in Nord America e Mar dei Caraibi anche attraverso infrastrutture innovative: MSC Crociere presenta il...