Sardegna: continuità territoriale marittima, in atto il processo per il trasferimento della competenza alla Regione

venerdì 25 maggio 2018 10:48:02

Avviato in Sardegna dalla giunta il procedimento per il trasferimento alla Regione delle funzioni sulla continuità territoriale marittima attraverso l’inserimento della richiesta nelle norme di attuazione statutarie. Su proposta dell’assessore dei Trasporti, Carlo Careddu, è stata approvata oggi la delibera che individua il percorso di carattere normativo contenuto in un decreto da sottoporre alla Commissione paritetica per l’attuazione dello Statuto Sardo presieduta da Francesco Sanna.

"Oggi definiamo con chiarezza una strada per rafforzare le prerogative del diritto alla mobilità e per stabilire con quali modalità esercitarlo", dice il presidente Francesco Pigliaru. "Il principio guida che si vuole affermare, supportato da diverse fonti del diritto, è quello di attribuire alla Sardegna la regolamentazione esclusiva della continuità territoriale marittima in termini di tariffe, frequenze e capacità sia per le persone sia per le merci”. "È un atto di autodeterminazione, una battaglia decisiva non più eludibile che stiamo portando avanti per essere protagonisti di scelte fondamentali e per consentire ai sardi di viaggiare liberamente alle stesse condizioni di tutti i cittadini europei", dice Carlo Careddu. “Emerge dunque la necessità – continua l’assessore – di adottare una disciplina uniforme nel campo della continuità territoriale marittima attraverso apposite norme di attuazione e in vista della prossima scadenza della convenzione tra lo Stato e CIN –Tirrenia”.

La delibera varata oggi dà mandato alla Direzione generale dei Trasporti di predisporre uno schema di decreto legislativo con le norme di attuazione per il trasferimento di competenze. Tale procedura potrebbe attribuire al presidente della Regione il potere di convocare una conferenza di servizi a cui partecipano tutte le amministrazioni pubbliche interessate. La Conferenza avrebbe il compito di precisare i contenuti dell’onere di servizio pubblico, con particolare riferimento ai porti che devono essere collegati in regime di continuità territoriale, alle tariffe, ai soggetti beneficiari e alle condizioni e modalità del servizio; di adottare il decreto di imposizione degli oneri di servizio pubblico; di indire la gara pubblica europea per l’assegnazione delle rotte.

Si chiede sia lo Stato a farsi carico degli oneri finanziari in via continuativa, richiamando l’attuale normativa che consente anche la contribuzione del governo centrale per i collegamenti interni diurni. Infine, si suggerisce una valutazione sull’opportunità di estendere l’ambito di applicazione delle norme anche alla disciplina della continuità territoriale aerea, seppure risulti ad oggi regolamentata in via amministrativa.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Mare

Altri articoli della stessa categoria

Mare, Porth Autorithy of Cartagena nuovo socio onorario di Alis

mercoledì 20 febbraio 2019 12:19:57
Porth Autorithy of Cartagena entra a far parte del gruppo ALIS in qualità di socio onorario. “In Spagna, dopo Barcellona e Valencia, in una sorta...

Le Autostrade del Mare del Gruppo Grimaldi alla Transpotec Logitec

mercoledì 20 febbraio 2019 17:31:42
Il Gruppo Grimaldi presenterà servizi e mezzi del presente e del futuro ai principali player del trasporto e della logistica. L’appuntamento...

Porto Civitavecchia, Accordo Car-Mecabarna per il trasporto via mare per merci e agroalimentare

martedì 19 febbraio 2019 10:55:42
Siglata, presso la Camera di Commercio di Roma, l'alleanza tra Roma e Barcellona sull'agroalimentare e sul trasporto merci via mare. L’accordo firmato da...

Porti: Serracchiani, Free zone Trieste grande chance

mercoledì 13 febbraio 2019 09:42:31
"E' un evento storico in sé l'inaugurazione ufficiale della prima Free zone retroportuale del porto di Trieste, ma è soprattutto l'apertura di...

Isola di Gorgona: dal primo marzo ripartono i collegamenti pubblici

venerdì 8 febbraio 2019 16:08:24
Dal 1 marzo 2019 riprenderanno i collegamenti pubblici via mare con l'Isola di Gorgona. Per effettuare il servizio sarà istituita la linea A1 bi...