Porto di Civitavecchia: di Majo apre un tavolo di crisi e ringrazia tutti gli operatori

L’AdSP del Mar Tirreno Centro Settentrionale chiede un Tavolo del Porto “per fare il punto innanzitutto sulla situazione attuale e, poi, sulle conseguenze a breve e lungo termine derivanti dal Coronavirus. Nel rispetto delle disposizioni del Governo, si tratterà, per il momento, di un Tavolo telematico a cui seguirà la convocazione dell’Organismo di Partenariato che, con estrema urgenza, stiamo organizzando”.

Il Presidente dell’Autorità Francesco Maria di Majo ci tiene poi a ringraziare tutti gli operatori addetti negli scali portuali. “L’importante lavoro che stanno svolgendo tutti gli operatori portuali nel nostro scalo è encomiabile. Tanti sono i sacrifici e gli sforzi che si stanno e stiamo facendo in questo momento di crisi locale e nazionale. I lavoratori della Port Authority Security che, con la loro professionalità e disponibilità sono impegnati nelle banchine ad arginare situazioni difficili e a rischio, i dipendenti della Port Mobility per la solerzia con la quale hanno provveduto e provvedono a seguire le indicazioni dell’AdSP per adeguarsi alle nuove e continue normative per arginare il diffondersi del Covid-19, la Compagnia Portuale con i propri operatori che continuano incessantemente a  svolgere il loro lavoro in banchina”.

Corretta funzionalità del Porto di Civitavecchia

Il Presidente ha poi rassicurato sull’operatività del Porto di Civitavecchia. “Ieri sera, alle Autostrade del Mare le operazioni si sono svolte correttamente con il prezioso aiuto dell’AdSP, della Port Authority Security, della Capitaneria di Porto, della Polmare, della Guardia di Finanza.

“A seguito delle nuove indicazioni dell’Authority, gli ingressi al terminal erano  contingentati (15 alla volta) e le distanze tra un passeggero e l’altro di un metro e mezzo. Il gruppo spagnolo che avrebbe dovuto partire già il giorno prima e che ieri è stato dislocato in un postoisolato rispetto al terminale, non si è, però, potuto imbarcare poiché alcuni dei componenti presentavano ancora alterazioni della temperatura corporea misurata prima dell’imbarco. Sono, quindi, rientrati a Roma dove saranno assistiti dalle locali autorità sanitarie. Le operazioni si sono svolte sotto la supervisione dell’USMAF.

“Voglio così rassicurare anche il Sindaco di Civitavecchia rispetto a ciò che sta facendo l’AdSP, la sua società in house PAS e le società concessionarie che svolgono servizi di interesse generale, per assicurare la corretta funzionalità del porto”.

 

 

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Aeroporti di Parigi: ad agosto 3,2 milioni di passeggeri

Gli aeroporti di Parigi hanno accolto ad agosto 3,2 milioni di passeggeri, registrando una diminuzione di traffico del 68,8% rispetto ad agosto 2019.In totale nei mesi di luglio e agosto, il traffico...

Ad Airbus Helicopters l’assistenza compete degli H135 della Nasa

La Nasa ha firmato un contratto HCare Infinite, del valore di 15 milioni di dollari, con Airbus Helicopters per un programma completo di assistenza. Il contratto, inizialmente della durata di due...

Bike to work: a Parma un progetto diffuso di mobilità a due ruote

Firmato dall’assessora alla Mobilità Sostenibile del Comune di Parma, Tiziana Benassi, il Protocollo che dà l’avvio a un progetto diffuso di mobilità a due ruote in...

ADV