Napoli: Trasportounito, incontro su misure urgenti per i mezzi pesanti nei porti

venerdì 10 agosto 2018 09:51:36

Si è svolto presso l’Autorità portuale di Napoli, il tavolo di confronto tra una delegazione di Trasportounito e i rappresentanti dell’Agenzia delle Dogane, della Guardia di Finanza, della Capitaneria di Porto, dei Terminal Conateco, Flavio Gioia e Soteco. Al centro del dibattito, i problemi operativi per la circolazione dei mezzi pesanti nel porto di Napoli legati, in particolare, alle lunghe ore di attesa per effettuare le operazioni di import ed export: situazione che nei periodi di picco dell’anno rischia di incidere in modo negativo sull’operatività dell’intero sistema, e di avere ripercussioni rilevanti sulla sicurezza all’interno dello scalo partenopeo.

Dopo le segnalazioni e le lettere di denuncia dei giorni scorsi, i rappresentanti di Trasportounito hanno evidenziato alle Istituzioni e agli operatori il "grandissimo stato di difficoltà" in cui le imprese sono costrette a lavorare. Tra i maggiori disservizi segnalati, quelli relativi ai tempi per accedere al porto e al terminal Conateco attraverso i gate-in, e quelli legati all’uscita dei contenitori a causa del cattivo funzionamento dei varchi commerciali del Porto di Napoli.

I partecipanti alla riunione hanno stabilitoquindi alcune misure da attuare nel brevissimo periodo, che prevedono la riapertura del varco Sant’Erasmo per permettere l’uscita dei vuoti, il rafforzamento del varco Bausan per l’uscita dei contenitori stessi,  l’estensione della fascia oraria del terminal Conateco.

Infatti la Conateco dal mese di settembre si è resa disponibile ad allungare l’orario di apertura del terminal fino a ipotizzare un’operatività H24 e per la settimana di Ferragosto si è impegnata a valutare la possibilità di allungare di un’ora l’apertura dei terminal. Soddisfazione è stata espressa dal segretario regionale di Trasportounito Attilio Musella che, nel ribadire la necessità di costituire un tavolo permanente con l’intento di analizzare costantemente lo stato dell’arte dello scalo partenopeo, ribadisce la necessità di interventi strutturali per risolvere le inefficienze croniche che si riscontrano nel porto di Napoli. Le parti si sono date appuntamento alla prima settimana di settembre per aggiornarsi sullo stato delle operazioni.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Mare

Altri articoli della stessa categoria

Tirrenia: raggiunto l'accordo, ripartono i traghetti per le isole

giovedì 2 aprile 2020 15:12:25
Le navi Tirrenia Cin del Gruppo Onorato riprendono ad effettuare i collegamenti con la Sicilia, la Sardegna e le isole Tremiti. È stato infatto...

Il Porto di Civitavecchia si candida a diventare hub merci della capitale

martedì 31 marzo 2020 10:02:15
“In un momento in cui Civitavecchia paga, forse più di tutti, il drastico calo passeggeri e crocieristico, settore quest'ultimo in cui è...

Coronavirus, MSC Crociere: stop operatività della flotta fino al 29 maggio

martedì 31 marzo 2020 13:17:32
In relazione all’emergenza sanitaria globale causata dal Covid-19, MSC Crociere prolungare lo stop delle crociere a bordo della propria flotta fino al 29...

Tirrenia: conference call tra Mit, Mise, azienda e commissari per sbloccare le navi

martedì 31 marzo 2020 19:18:23
La vicendia Tirrenia è stata al centro di una conference call tra i commissari dell' azienda ora in amministrazione straordinaria, i vertici di Tirrenia...

Grimaldi Lines: ultimi collegamenti passeggeri da Barcellona, poi solo traffico merci

giovedì 26 marzo 2020 11:11:07
Tra stasera e domani notte partiranno gli ultimi 360 cittadini italiani ancora in Spagna. Saranno le due ultime navi passeggeri Grimaldi Lines a viaggiare tra...