Moby, Tirrenia e Toremar (Gruppo Onorato) più green con azioni in difesa dell’ambiente

lunedì 13 gennaio 2020 12:18:41

Moby, Tirrenia e Toremar sempre più dalla parte dell’ambiente con azioni concrete, in notevole anticipo rispetto alla futura entrata in vigore della normativa europea in materia, e alla tipologia di articoli coinvolti nell’operazione.

“Tutte le azioni positive che stiamo portando avanti – spiega Achille Onorato, amministratore delegato del gruppo armatoriale – nascono dal nostro amore per il mare, declinato in tutte le sue sfumature. Che si tratti di combattere la battaglia contro la plastica impunemente gettata […] o di contribuire all’azzeramento di CO2, noi ci siamo.

E tengo a sottolineare come tutte le nuove navi delle nostre Compagnie, dalle due ro-ro Maria Grazia Onorato e Alf Pollak, alle due cruise-ferry in costruzione in Cina, fino a Vincenzino O., l’ultimo rimorchiatore entrato nella nostra flotta, siano sempre all’avanguardia nelle dotazioni tecniche compatibili con il rispetto dell’ambiente. […] Non sono solo le navi più grandi e più moderne del Mediterraneo, ma anche le più verdi”.

Plastic free bordo

Sulle navi del Gruppo è stato implementato, in collaborazione con il Gruppo Ligabue, un progetto per la riduzione della plastica a bordo, con l’obiettivo finale di limitare drasticamente il consumo dei prodotti di plastica monouso non riciclabili. Nello specifico piatti e bicchieri in plastica sono stati rimpiazzati con altri di polpa di cellulosa, cartoncino e PLA o proprio con nuove modalità di servizio. Rispetto allo stesso periodo del 2018, nel secondo semestre del 2019, sono stati consumati oltre 4 milioni di articoli in plastica monouso in meno.

Entro l’estate di quest’anno, Moby, Tirrenia e Toremar prospettano il completamento del progetto.

Emissioni di CO2

Altro obiettivo è limitare le emissioni di CO2 nell’atmosfera, per questo le compagnie hanno costituito il dipartimento “Energy saving”. Ogni viaggio delle navi del Gruppo Onorato costituisce un risparmio dell’anidride carbonica rilasciata nell’aria: ad esempio le navi Maria Grazia Onorato e Alf Pollak imbarcano fino a 283 semirimorchi togliendo dalle autostrade oltre quattromila metri lineari di mezzi inquinanti.

Grande attenzione anche per gli animali  

Completa l’NIM green del Gruppo onorati la grande attenzione rivolta agli animali. A bordo cani e animali domestici godono di particolari trattamenti oltre alla possibilità di viaggiare con i rispettivi padroni. Realizzate anche campagne per aiutare i cani-eroi campioni di salvataggio e le campagne di avvistamento dei cetacei ospiti sul ponte delle navi di Moby e Tirrenia in collaborazione con i biologi marini.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Piemonte: in arrivo il bando da 1.660.000 euro di contributi per l'acquisto di auto, moto e biciclette

La Regione Piemonte stanzia 1.660.000 euro di contributi per l’acquisto di auto, ciclomotori, motocicli, velocipedi e per la rottamazione di mezzi inquinanti. Il bando sarà emanato dopo...

Mercedes-Benz e Amazon insieme per una mobilità locale a zero emissioni

Mercedes-Benz e Amazon insieme per la mobilità del futuro, a zero emissioni. Annunciato il più grande ordine di veicoli elettrici per Mercedes-Benz: oltre 1.800 Mercedes-Benz...

Comune di Napoli: necessaria integrazione tra azioni per la qualità dell'aria e politiche di mobilità e trasporti

Il presidente della Commissione Ambiente del Comune di Napoli, Marco Gaudini, ha incontrato l’assessore all’Ambiente, Raffaele Del Giudice, per discutere della delibera dedicata al...