Marebonus: 12mln di euro per l'autotrasporto, Confartigianato Trasporti esprime soddisfazione

martedì 4 febbraio 2020 10:45:20

Dodici milioni di euro in più per i contributi Marebonus che dovranno essere ribaltati al 100% dagli armatori agli autotrasportatori. Lo ha annunciato il Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Giancarlo Cancelleri. 

Confartigianato Trasporti nazionale e regionale ha espresso soddisfazione per la misura: con i rispettivi presidenti, Amedeo Genedani e Salvatore Di Piazza, l'associazione ha partecipato al tavolo di confronto al ministero, proprio nel momento in cui “padroncini” e piccole imprese avevano deciso di incrociare le braccia contro il caro navi, minacciando il blocco dei Tir.

La problematica è nata con l’aumento del costo del combustibile. Infatti, dal primo gennaio, secondo la direttiva comunitaria Imo2020, il combustibile utilizzato dalle navi deve possedere un tenore di zolfo bassissimo a beneficio di un minore impatto ambientale. Gli armatori hanno fatto i loro investimenti e di conseguenza hanno aumentato di un 20/30% i prezzi dei noli marittimi a chi si imbarca per effettuare trasporti da e per Italia, Sicilia, Sardegna e Malta.

Il Vice Ministro Giancarlo Cancelleri, ha nuovamente incontrato, dopo l’ultimo appuntamento del 7 gennaio scorso, i rappresentanti degli autotrasportatori prospettando loro la soluzione individuata dal Governo per far fronte nell’immediato al rincaro dei noli marittimi.

"Un risultato importante per Confartigianato Trasporti - ha spiegato con una nota l'associazione -, che se da un lato ha accettato questa ipotesi apprezzando l’impegno del Vice Ministro, dall’altro ha ribadito con forza che per il futuro è necessario tornare ad incentivare le autostrade del mare prevedendo esclusivamente contributi diretti agli autotrasportatori, attraverso dei voucher, spendibili al momento della prenotazione degli imbarchi. “Perché la sfida dell’intermodalità – dicono da Confartigianato Trasporti – si vince solo se si dà la possibilità all’autotrasportatore di scegliere la compagnia armatoriale più conveniente ed efficiente”.

Tra gli argomenti discussi ieri al tavolo, inoltre, anche i costi d’esercizio. Amedeo Genedani, Presidente nazionale Confartigianato Trasporti, ha colto l’occasione per sottolineare l’impegno assunto nel protocollo d’intesa del 19 novembre dal ministro dei Trasporti Paola De Micheli “per ripristinare le condizioni minime di regolarità e competitività per l’autotrasporto attraverso la ripubblicazione dei costi di esercizio, su cui i dirigenti del Ministero dei Trasporti presenti all’incontro hanno confermato di aver definito una proposta che sarà presentata a breve”.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

La Francia impone il divieto di riposo in cabina anche per i conducenti di veicoli leggeri fino a 3,5 ton

La Francia ha imposto ai conducenti di veicoli leggeri (fino a 3,5 tonnellate) l’obbligo di trascorrere il riposo giornaliero e quello settimanale al di fuori del veicolo.Lo ha comunicato...

Gasolio, rimborso accise: come recuperare quelle del III trimestre 2020

L’Agenzia delle Dogane ha pubblicato sul proprio sito web il software e le istruzioni per la presentazione delle domande di rimborso delle accise sul gasolio consumato nel 3° trimestre...

Investimenti 2020: aggiornato il modello per richiedere gli incentivi

RAM, soggetto gestore degli incentivi MIT, ha aggiornato il modello dell’istanza investimenti 2020 recentemente pubblicato. Ne ha dato comunicazione Confartigianato Trasporti. Ram invita tutte...