Cargo: Grimaldi potenzia il tonnellaggio per la Sicilia orientale

martedì 28 giugno 2016 13:02:06

Il Gruppo Grimaldi annuncia potenziamenti nell’offerta di collegamenti marittimi tra l’Italia Continentale e la Sicilia Orientale sulla linea Genova-Livorno-Catania. A partire da oggi martedì 28 giugno, una terza nave ro/ro sarà impiegata sulla linea regolare che collega i porti di Genova, Livorno e Catania, aumentando così sia la capacità di carico che la frequenza del servizio. Attualmente il collegamento tra i porti di Livorno, Genova e Catania viene effettuato con due moderne navi ro/ro di ultima generazione della classe “Eurocargo”, ciascuna con una capacità di carico di 4.000 metri lineari di merce rotabile. Ad affiancarle ci sarà la nave di ultima generazione Eurocargo Livorno, con capacità di carico di 280 unità di carico rotabile, che effettuerà due viaggi settimanali tra i suddetti scali. La prima partenza dell’Eurocargo Livorno sarà martedì 28 giugno alle ore 24.00 da Genova, scalo a Livorno e arrivo a Catania giovedì alle ore 6.00. Con l’impiego dell’ulteriore Eurocargo la frequenza del servizio sarà di cinque partenze settimanali da Genova e Livorno per Catania (lunedì, martedì, mercoledì, venerdì e sabato), e cinque da Catania per Livorno e Genova, soddisfacendo così tutte le esigenze del mercato.

Il Gruppo Grimaldi potenzia in questo modo le Autostrade del Mare dal Centro e Nord Italia verso Catania, offrendo una capacità aggiuntiva di oltre 1.000 unità di carico rotabile settimanali alle aziende siciliane che trasportano merci quali prodotti ortofrutticoli, ittici e farmaceutici altamente deperibili. Il trasporto intermodale tra l’Italia Continentale e la Sicilia sarà fortemente potenziato grazie alla maggiore capacità di carico offerta ed una più veloce rotazione dei semirimorchi.

Grimaldi Lines attualmente offre il più vasto network di collegamenti da e per la Sicilia. Sulla dorsale tirrenica, opera l'Autostrada del Mare giornaliera tra Salerno e Catania mentre sulla dorsale adriatica il Gruppo offre collegamenti tra i porti di Ravenna, Brindisi e Catania con frequenza trisettimanale.

Un servizio quadrisettimanale collega, invece, Catania all’isola di Malta. La Sicilia Occidentale è servita con frequenza quadrisettimanale con un collegamento ro/ro tra Palermo, Genova e Livorno. Inoltre, il Gruppo offre un servizio regolare per il trasporto merci tra Palermo ed il capoluogo sardo, il primo collegamento diretto tra le due più grandi isole del Mediterraneo.

Infine, il Gruppo Grimaldi offre anche collegamenti misti merci e passeggeri tra il capoluogo siciliano e Salerno, con cadenza bisettimanale, e Livorno, con cadenza trisettimanale, sui quali vengono impiegate moderne navi traghetto.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Mare

Altri articoli della stessa categoria

Porto Trieste: Mario Sommariva è il Commissario straordinario dell’Autorità portuale

sabato 6 giugno 2020 12:15:55
Mario Sommariva è stato nominato Commissario straordinario del Mare Adriatico Orientale dalla ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De...

Sardegna: Mit, ripartono i collegamenti marittimi per i passeggeri

venerdì 5 giugno 2020 09:56:47
A partire da oggi, venerdì 5 giugno, riapre il traffico passeggeri non residenti da e per la Sardegna. In principio, stando a specifiche richieste...

Confitarma, traghetti per la Sardegna: il decreto del 2 giugno è da rivedere

giovedì 4 giugno 2020 13:08:18
Confitarma invita il governo a rivedere il decreto n. 227 del 2 giugno 2020 che limita fino al 12 giugno il trasporto marittimo di viaggiatori di linea da e...

Traghetti Sardegna: anche Conftrasporto chiede di intervenire sul decreto del 2 giugno

giovedì 4 giugno 2020 14:10:04
Anche il vicepresidente di Confcommercio e Conftrasporto Paolo Uggè ribadisce la necessità di intervenire sul decreto del 2 giugno scors...

Economia del mare: incontro tra De Micheli e operatori per rilanciare il comparto dopo il Covid19

giovedì 4 giugno 2020 16:33:05
Rimettere in moto l’economia del mare dopo la crisi da Covid19 con un protocollo di regole sanitarie e organizzative condiviso e misure economiche di...