Blue economy, Cise: sviluppo delle zone economiche speciali per il rilancio del Sud

giovedì 21 dicembre 2017 12:30:51

Blue economy come opportunità di rilancio socio-economico del Mediterraneo: questo l'obiettivo dichiarato del CISE, Confederazione Italiana per lo Sviluppo Economico che ha recentemente organizzato a Gaeta, presso Villa d'Irlanda, il convegno dal titolo  "L'economia del mare e lo sviluppo del territorio".

Un focus su prospettive e progetti futuri, considerando che la blue economy rappresenta una prospettiva strategica per l'Italia ed altri paesi mediterranei. Il messaggio forte lanciato dal Cise a Gaeta è stato quello di fare sinergia tra i diversi consorzi. Non a caso durante il convegno si è dibattuto anche di 'ZES' ovvero le zone economiche speciali, sulle quali il Governo ha già legiferato, delle loro potenzialità produttive con un particolare riferimento alle potenzialità ancora inespresse in Campania.

Soddisfatto per l'esito del convegno e l'attività del Cise in generale, il presidente del CISE, Giosy Romano: "In questo anno abbiamo portato a compimento accordi a livello internazionale, con la Camera di Commercio Maltese, per portare sviluppo attraverso il mare e creare sinergìe, come auspicato oggi in questo convegno, tra i distretti, consorzi industriali e le aree portuali. Per i progetti futuri Cise non intende ragionare in termini di territorialità, ma realizzando uno diversificato sviluppo industriale".

"Gaeta ha un Pil che è fondato sull'economia del mare: tante attività, dalla pesca alla cantieristica, dalle crociere alla portualità commerciale -ha sottolineato il sindaco Cosmo Mitrano -. Incontri come questo ci permettono di capire quale percorso seguire per garantire ulteriore sviluppo dei nostri settori economici di punta." Gli ha fatto eco Raffaella Pignetti, presidente di Asi Caserta che ha motivato la presenza di questa provincia nel progetto di blue economy perché si tratta di "Una necessità di crescita logistica, in quanto si assicura così sviluppo economico non solo attraverso i trasporti via terra ma anche via mare, condividendo una strategia con altri consorzi". Anche per Salvatore Forte, presidente del Consorzio Sud Pontino "C'è un contesto socio-economico molto ampio che ci vede esprimere grosse potenzialità in termini di produzione ed eccellenza del prodotto manifatturiero italiano e la sinergìa ci può portare a realizzare una concreta internazionalizzazione delle imprese, finalizzando una preziosa integrazione di logistica marittima. Oggi poi siamo alla vigilia della promozione delle ZES, con l'avallo del Governo e con questo convegno intendiamo coinvolgere anche l'area del sud Pontino." Attualmente l'Italia, come ha sottolineato Angelo Caliendo, consigliere di Eurispes, "dispone di 8.000 porti ed è strategicamente e geograficamente il punto d'ingresso del mediterraneo ma finora non ha sfruttato appieno la potenzialità della blue ECONOMY. Oggi possiamo finalmente pensare di operare all'insegna della coesione di varie realtà territoriali." Al termine del convegno sono state premiate alcune eccellenze di imprese napoletane e casertane con il Premio Ulisse.

In foto Giosy Romano e Raffaella Pignetti

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Mare

Altri articoli della stessa categoria

Rilancio porto di Civitavecchia: banchina 24 multipurpose e Piano di Sviluppo alla Regione

giovedì 28 maggio 2020 10:15:01
In campo azioni per il rilancio del comparto commerciale del porto di Civitavecchia per far fronte alla devastante crisi derivante dall’emergenza...

Dalla Regione Emilia Romagna 3 milioni per incentivare lo sviluppo dei servizi merci ferroviari e fluvio-marittimi

mercoledì 20 maggio 2020 13:38:25
Nell’ottica di ridurre inquinamento e congestione del traffico, via libera della Giunta regionale dell’Emilia-Romagna alla graduatoria di un bando...

Una copertura radar europea a tutela delle aree marine protette

mercoledì 20 maggio 2020 14:32:45
Il progetto europeo Impact aggiunge alle proprie attività il potenziamento della rete transfrontaliera di misura e monitoraggio delle correnti...

La Spezia Container Terminal: Alfredo Scalisi è il nuovo AD

venerdì 15 maggio 2020 20:07:51
Alfredo Scalisi è stato nominato amministratore delegato di La Spezia Container Terminal S.p.A. Alfredo Scalisi ricopriva, dal 1 luglio 2019 la...

Crociere, Federlogistica-Conftrasporto: necessario intervento per far ripartire il settore

giovedì 14 maggio 2020 12:15:17
Necessario un intervento a favore del settore crocieristico, in vista anche del fondamentale apporto che può dare al turismo e al commercio di...