Assocostieri e Assopetroli-Assoenergia fondano il Consorzio Nazionale Riduzione GHG

mercoledì 17 giugno 2020 11:26:48

Nasce il Consorzio Nazionale per la Riduzione dei gas serra (GHG), fondato da Assocostieri, Associazione italiana della logistica energetica, e Assopetroli-Assoenergia, associazione che rappresenta circa mille imprese italiane attive nei comparti del commercio di carburanti e dei servizi per l’efficienza energetica.

Aperto agli operatori interessati, il consorzio ha l’obiettivo, alla luce delle proiezioni del GSE che mostrano le difficoltà nel raggiungere l’obiettivo a livello nazionale, di adempiere congiuntamente agli obiettivi di sostenibilità ambientali: ridurre del 6% le emissioni di gas serra rispetto al valore soglia individuato dal D.Lgs. 66/2005.

Mettendo a fattor comune i propri sforzi nel ridurre l’inquinamento, prevede anche di ripartire in modo proporzionale e più sostenibile l’eventuale sanzione (anche un piccolo scostamento dall’obiettivo può infatti determinare sanzioni che variano da un minimo di 300.000 euro fino a 1 milione di euro, indipendentemente dalle quantità immesse in consumo).

“La proposta di costituire un Consorzio – dichiara Dario Soria, Direttore Generale Assocostieri – aveva suscitato da subito grande attenzione tra i nostri associati e molteplici sono le società che hanno già aderito. Il Consorzio dimostra l’interesse delle aziende nel voler cercare di ottemperare all’obbligo ed è funzionale a permettere un’equa ripartizione della sanzione all’interno del gruppo. Siamo sicuri che il Ministero ci supporterà nel rivedere il meccanismo sanzionatorio, affinché questo sforzo fatto per il 2020 non debba ripetersi per gli anni seguenti”.

“Dopo oltre un anno di lavoro – aggiunge Andrea Rossetti, Presidente di Assopetroli-Assoenergia – con soddisfazione diamo il via a questo progetto a favore delle nostre aziende, frutto di una costruttiva collaborazione con Ministeri e GSE. Gli operatori, associati e non, potranno unire le forze per raggiungere il traguardo ambientale comune, riequilibrando la sproporzione iniziale tra i gravami a carico delle imprese e l’obiettivo da perseguire”.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Mare

Altri articoli della stessa categoria

Il progetto 5G port of the future del Porto di Livorno premiato per la sostenibilità

giovedì 16 luglio 2020 12:20:50
Un riconoscimento assegnato per i risultati raggiunti in termini di sostenibilità, di aumento di efficienza e di riduzione dell'impatto ambientale delle...

Al Porto di Taranto di nuovo attivo il traffico container dopo 5 anni di azzeramento

lunedì 13 luglio 2020 14:30:48
Riparte il traffico container al porto di Taranto. L’arrivo di una nave container del nuovo concessionario Yilport ha segnato un'altra tappa della...

Nuovo traffico commerciale nel porto di Gaeta

lunedì 13 luglio 2020 15:41:38
“Prysmian Group” di Milano ha ottenuto, per il tramite della Società Futura srl, che ne cura la logistica, la possibilità di operare...

Dl Rilancio: Confitarma, delusione per la norma che impedisce l'autoproduzione

venerdì 10 luglio 2020 12:46:03
Confitarma ha espresso delusione per l’inserimento nel Disegno di legge di conversione del Decreto Rilancio, approvato il 9 luglio dalla Camera dei...

Fincantieri acquisisce il controllo di Support Logistic Services

giovedì 9 luglio 2020 14:20:13
Fincantieri, attraverso la propria controllata Insis, ha acquisito una quota di maggioranza del capitale di Support Logistic Services (SLS), società con...