Trasporti sostenibili: il Freight Leaders Council presenta il Quaderno #25

giovedì 23 giugno 2016 15:58:32

Imporre per legge il calcolo delle emissioni prodotte attraverso il trasporto delle merci. Lanciare un piano nazionale per sostituire progressivamente i combustibili fossili con fonti a ridotto impatto ambientale: LNG e bio carburanti. Accelerare il rilancio dell’intermodalità ferroviaria e lo sviluppo della smart mobility, incidendo anche sulla cultura manageriale dei committenti fino a prevedere un sistema premiale per i trasporti più lenti e rendere visibile lo sforzo delle aziende verso una migliore sostenibilità dei servizi di trasporto delle merci.

Sono questi i sei passi che il Freight Leaders Council, ha individuato nel Quaderno #25 sulla sostenibilità ambientale del trasporto e della logistica, curato dal Presidente, Antonio Malvestio, con i contributi di rappresentanti delle istituzioni, delle aziende e degli esperti del settore, pubblicato in occasione del 25° anniversario della fondazione dell’associazione che riunisce i maggiori operatori della logistica italiana.

Il testo, presentato oggi nell’ambito del convegno “Trasporto CO₂: i carburanti alternativi rendono profittevole l’azienda”, organizzato a Roma da Tforma in collaborazione con Scania,  Federmetano, Federchimica/Assogasliquidi, VDO e ZF si pone come un “manuale al servizio del lettore per illustrare come è possibile ridurre l’impronta ambientale nei trasporti” dando indicazioni alle aziende e alle istituzioni su come agire nell’immediato per far fronte all’emergenza emissioni prodotte dal trasporto merci e raggiungere gli standard imposti dall’Ue.

“I cambiamenti climatici sempre più rapidi stanno richiamando l’attenzione di tutti – spiega Antonio Malvestio, Presidente del FLC - La coscienza ecologica si sta velocemente diffondendo. Come spesso accade, siamo di fronte ad una accelerazione: la sostenibilità ambientale sta diventando una priorità, ma l’impreparazione media rischia di far compiere errori. Chi si occupa di trasporti e logistica sarà presto nell’occhio del ciclone. Mentre tutte le filiere hanno lavorato per il miglioramento dell’impronta ambientale riducendo la produzione di gas serra, i trasporti sono rimasti indietro. Con il trend attuale, saranno presto (tra il 2020 ed il 2030) responsabili per il 50% della produzione mondiale di CO₂. Di questa, il 60% per il trasporto delle persone ed il 40% per il trasporto delle merci. Migliorare drasticamente l’impronta ambientale del trasporto e delle aree adiacenti alla logistica è possibile ed è a portata di mano. Costituisce anche un risparmio, in quanto diminuire la produzione di CO₂ elimina gli sprechi. Occorre, però, decidere di non improvvisare e di seguire una pianificazione rigorosa”.

Ecco i sei passi: imporre il calcolo della CO₂ prodotta attraverso il trasporto; lanciare un piano nazionale per i combustibili a ridotto impatto ambientale; un piano nazionale per l’intermodalità ferroviaria; premiare i trasporti più lenti per migliorare la sostenibilità del sistema; dare visibilità allo sforzo per una migliore sostenibilità del trasporto merci; accelerare lo sviluppo della smart mobility.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Logistica

Altri articoli della stessa categoria

Romania: Fercam si espande e apre nuova filiale a Bucarest. È la seconda dopo Oradea

venerdì 12 gennaio 2018 12:00:27
A partire da gennaio FERCAM Romania è presente anche a Bucarest con una filiale, oltre alla sede rumena di Oradea, attiva da diversi anni. Lo...

Trasporti Europa-Marocco: Gefco acquisisce la società spagnola GLT

giovedì 11 gennaio 2018 12:59:28
Il Gruppo GEFCO, operatore nella logistica industriale e automotive, ha acquisito la società spagnola GLT specializzata nei trasporti tra Europa e...

Trasporto e logistica: Italtrans acquisisce il corriere del freddo Mazzocco

martedì 9 gennaio 2018 16:16:09
Il gruppo della logistica bergamasco Italtrans ha rilevato il 100% del 'corriere del freddo' Mazzocco, con sede a Parma. Con l'operazione il gruppo di...

Friuli Venezia Giulia: 400mila euro per il trasporto su ferro di semilavorati d'acciaio

giovedì 4 gennaio 2018 11:40:50
Uno stanziamento di 400mila euro per incentivare il ricorso alla ferrovia per il trasporto di bramme. Lo ha messo in campo il Friuli Venezia Giulia per...

Livorno: intesa per un nuovo servizio intermodale tra Toscana e Veneto

giovedì 21 dicembre 2017 17:14:26
Ha preso avvio lo studio per l'attivazione di un nuovo servizio intermodale per i traffici delle Autostrade del Mare del porto di Livorno. Questo grazie a un...