Sviluppare una catena logistica intelligente e sostenibile: Memorandum tra Gruppo FS e Msc

mercoledì 14 settembre 2022 14:18:42

Dopo l’avvio nelle scorse settimane di una collaborazione sui servizi di manovra e nel trasporto ferroviario tra il terminal portuale di Gioia Tauro e l'Interporto di Padova, Gruppo FS e Gruppo Msc hanno firmato un Memorandum of Understanding con l’obiettivo di sviluppare l’intermodalità creando maggiori e più efficaci sinergie fra trasporto marittimo e ferroviario per la costruzione di una catena logistica sempre più affidabile e sostenibile.

Il Memorandum - spiegano i due Gruppi in una nota congiunta - servirà in primo luogo a verificare la possibilità e il reciproco interesse a realizzare un progetto di partnership commerciale e operativa finalizzato allo sviluppo del trasporto combinato marittimo.

A concretizzare e a rendere poi operativo il Memorandum con successivi e specifici accordi, saranno le società del Polo Logistica di FS, a cominciare dalla capofila Mercitalia Logistics, e le società del Gruppo Msc, tra cui MEDWAY e MEDLOG che si occupano rispettivamente di trasporto ferroviario, e di autotrasporto, intermodalità e logistica.

“La firma di questo MoU con un partner internazionale come Msc – dichiara Gianpiero Strisciuglio, AD Mercitalia Logistics – rafforza la strategia del Polo Logistica del Gruppo FS come operatore di sistema, consolidando la sua presenza lungo la catena di valore della logistica e ponendo al centro, su distanze superiori ai 300/400 km, il trasporto ferroviario. È infatti un obiettivo del Piano Industriale di FS raddoppiare in un decennio l’attuale quota delle merci trasportate in treno anche grazie a connessioni sempre più efficaci dei nostri porti e dei nostri terminal alla rete nazionale e ai corridoi ferroviari europei”.

Sviluppare l’intermodalità per una maggiore flessibilità

Nel dettaglio le principali aree dove verranno verificate e potranno svilupparsi sinergie tra le società del Gruppo FS e del Gruppo Msc sono:

  • la gestione dei Terminal, retroportuali e in-land, nazionali ed europei;

  • la gestione del network di treni e servizi ferroviari intermodali, che potranno avvantaggiarsi anche della condivisione di specifici asset, come locomotori e carri, a vantaggio di una maggiore flessibilità e qualità, anche in questo caso operando sia nel mercato nazionale sia in quello europeo, percepito ormai come il nuovo mercato domestico;

  • possibili cooperazioni potrebbero essere avviare nell’area delle Gare.

“Questa partnership si inscrive nel quadro di una ormai lunga collaborazione tra Msc Group e Gruppo FS – spiega Giuseppe Prudente, Chief Logistics Officer di Msc e presidente di MEDLOG –. Il nostro Gruppo, attraverso MEDLOG e MEDWAY, vanta una forte presenza nell’ intermodale sia in Italia che in Europa. La partnership con il Gruppo FS gioca un ruolo molto importante per lo sviluppo del nostro business, tanto per i terminal portuali e in-land che per sperimentare nuovi corridoi. In questa logica il trasporto ferroviario è un modal shift, rappresenta un nuovo modello di sviluppo del trasporto merci in Italia, per una logistica più intelligente e sostenibile per l’ambiente e per i lavoratori”.