Indra, allo studio l’utilizzo di droni e intelligenza artificiale per i trasporti

giovedì 10 ottobre 2019 14:29:50

Indra guida il progetto europeo Comp4Drones per servizi all'avanguardia di trasporto basati su droni e intelligenza artificiale.

La società di consulenza e tecnologia coordina 49 partner provenienti da Francia, Italia, Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Lettonia e Paesi Bassi. Con un budget vicino ai 30 milioni di euro, il progetto è finanziato dal programma europeo ECSEL.

L’obiettivo è sviluppare tecnologie chiave di hardware, software e comunicazioni in modo che i droni siano sicuri e autonomi in applicazioni complesse in diversi settori dai trasporti all’edilizia dalla logistica alla sorveglianza fino alle ispezioni e all’agricoltura.

Alleati vicnenti

I droni possono migliorare l'efficienza, l'automazione e i costi di monitoraggio, controllo e manutenzione delle operazioni di trasporto, sia terrestre e marittimo, sia delle infrastrutture, offrendo maggiore flessibilità e solidità nelle soluzioni e servizi. Inoltre, i droni possono aiutare a ridurre i tempi di risposta a incidenti e rischi operativi, aumentando le capacità delle aree di carico nei porti e altre infrastrutture e aumentare la sicurezza e la sostenibilità.

Indra utilizzerà i droni come un altro sensore dei sistemi di monitoraggio dei trasporti e saranno integrati nelle sue soluzioni per il controllo e la gestione dei trasporti, Mova Traffic. La società svilupperà strumenti di elaborazione di immagini e video basati su schede grafiche, nonché intelligenza artificiale e tecnologie di deep learning per analizzare video e immagini catturati dai droni. Saranno poi sviluppati gli algoritmi di pianificazione della traiettoria del progetto, monitoraggio della sicurezza, prevenzione degli ostacoli, geofencing per stabilire limiti virtuali in una determinata area geografica o pre-elaborazione locale.

Soluzione pionieristica di mobilità multimodale

Durante il progetto, Indra integrerà le sue soluzioni per la gestione dei trasporti, Mova Traffic con le sue soluzioni per la gestione del traffico aereo senza pilota (UTM) nello spazio aereo a bassa quota, Air Drones facilitando per i gestori delle infrastrutture l’implementazione di nuove applicazioni con droni in modo sicuro.

Per garantire lo scambio sicuro di informazioni tra il centro di controllo dei trasporti e i droni, Indra svilupperà anche moduli di comunicazione su 4G, che terranno conto degli aspetti di sicurezza informatica, affidabilità e robustezza, creando canali di comunicazione crittografati attorno alle applicazioni di droni.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Covid-19, la Fase 2 dei trasporti: ecco le misure per spostarsi in sicurezza

Il Governo sta lavorando al piano per la Fase due dell’emergenza sanitaria da coronavirus. La riapertura dei negozi detta una necessaria riorganizzazione dei trasporti. La Task Force preposta...

Indra, Report Smart Roads: un mercato di oltre 30 miliardi di dollari nel 2022

La mobilità del futuro sarà caratterizzata da connettività delle infrastrutture, uso dei big data e intelligenza artificiale. Strumenti che trasformeranno le strade in...

Sea Drone Tech Summit 2019, in scena droni e sistemi robotici per impiego marino e subacqueo ad Ostia

Torna nel decimo municipio della Capitale la seconda edizione dell’evento dedicato ai droni e ai sistemi robotici per impiego marino e subacqueo. Sea Drone Tech Summit 2019 è in...