Fercam: nuova unità produttiva in Tunisia

venerdì 23 novembre 2012 14:32:14

L’azienda altoatesina di trasporti e logistica Fercam, a distanza di qualche anno dalla costituzione di una società in Marocco, ha lanciato una seconda unità produttiva nell’ Africa del Maghreb,  in Tunisia, con sede a Rades, città portuale vicino alla capitale Tunisi.
“Abbiamo scelto Tunisi, perché questo paese da sempre funge da piattaforma commerciale di transito per i traffici da e per i tre paesi maghrebini  Tunisia, Algeria e Libia - fa sapere il responsabile dell’area per il gruppo, Jano Ingallinera -. Tramite i porti del Nord Tirreno ma anche della Catalogna in Spagna verranno convogliati i flussi di traffico e trasportati le merci con i nostri semirimorchi in apposite navi RoRo”.
La nuova società è controllata in parti uguali da Fercam Italia e Fercam Spagna e con un terzo socio tunisino. La legge locale impone ad investitori esteri la partecipazione di un partner locale. “Per noi il partner locale è comunque voluto e molto utile in quanto permette di conoscere più velocemente gli usi e costumi locali oltre a provvedere ai necessari contatti in loco”. La società è già operativa e offre servizi di trasporto a carico completo ma anche di singoli colli o palette oltre a spedizioni aeree e marittime e gestione della logistica in loco per conto terzi grazie ad un proprio centro logistico. Oltre ai traffici dalla Tunisia per l'Europa e viceversa, Fercam Tunisi offre trasporti da e verso i mercati della Libia e dell'Algeria.
I paesi del Nordafrica dopo la “primavera politica araba” dell’anno scorso hanno subito grandi cambiamenti che hanno portato a imprevedibili  e nuove evoluzioni sia sul piano politico che socio-economico.
Con un valore dell’interscambio commerciale di 57.7 miliardi di euro nel 2011, l’Italia è il principale partner commerciale dell’Area Med, davanti alla Germania e alla Francia. Le previsione di crescita per i prossimi anni sono positive e si attestano mediamente sul 4% annuo. L’Italia è il naturale ponte logistico per il Nord Africa non soltanto per le merci prodotti in Italia, ma anche per quelle di tutti i paesi del Nord Europa. Con i porti del mare tirrenico da Genova fino a Napoli, l’Italia presenta la rete portuale più vicina ai porti nord africani.


 

 

 

 

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Logistica

Altri articoli della stessa categoria

Interporto Bologna: accordo con CGIL, CISL e UIL per uno spazio condiviso per le attività sindacali

venerdì 10 luglio 2020 11:45:45
Uno spazio all’interno del polo logistico di Bologna allo scopo di favorire lo svolgimento dell’attività sindacale, oggi più che mai...

Interporti: Sergio Gelain nominato vicepresidente di UIR-Unione Interporti Riuniti

venerdì 10 luglio 2020 17:01:32
Il presidente di Interporto Padova, Sergio Gelain è stato nominato vicepresidente di UIR (Unione Interporti Riuniti) nel corso dell’ultima...

Geodis lancia e-Logistics per una gestione efficiente dell'e-commerce

giovedì 9 luglio 2020 10:28:53
L’emergenza Covid-19 ha portato cambiamenti nelle abitudini d’acquisto, con un rapido aumento delle attività di e-commerce. GEODIS offre un...

Intermodalità: fatturato di Gts cresce a due cifre (+12,3%) a 105 mln nel 2019

mercoledì 8 luglio 2020 11:49:38
Cresce a due cifre nel 2019 il fatturato del gruppo Gts, operatore internazionale nei trasporti intermodali.Nonostante la crisi legata al Covid, il gruppo...

Record assoluto per l'e-commerce: crescita del 41,7% rispetto all’anno precedente

martedì 7 luglio 2020 12:14:18
Continua a crescere il mercato dell’e-commerce anche dopo il lockdown. Questo il risultato delle rilevazioni Istat, che registra una crescita in valore...