Attivo entro la metà del 2023 il nuovo polo logistico Oil&Gas in Toscana

CONDIVIDI

lunedì 20 giugno 2022

Una piattaforma multifunzionale di quasi 400.000 mq di estensione a cui si uniranno alte prestazioni tecnologiche nel settore della logistica industriale attiva dal primo semestre del 2023, per un investimento di circa 110 milioni di euro.

Questi i numeri della base logistica multifunzionale dedicata a società leader mondiali nel settore Oil&Gas che sorgerà in Toscana su iniziativa di G4 Logistics, associazione temporanea di impresa (ATI) nata a luglio 2021 dall’alleanza tra MVN, MSC Mediterranean Shipping Company (MEDLOG), Fagioli e Fratelli Foppiani.

Il nuovo polo logistico – spiega l’ATI in una nota – avrà un elevato valore strategico per il territorio, dal momento che saranno previste circa 300 assunzioni di personale qualificato entro il primo semestre 2023.

Nata con lo scopo di competere su mercati sempre più complessi, dinamici e caratterizzati da confini e influenze ogni giorno più ampi, G4 punta a partecipare con successo ai più importanti tender logistici a livello mondiale e concorrere con i maggiori Gruppi internazionali del settore.

Mettendo a fattor comune l’expertise e il consolidato know-how dato dalle singole imprese, l'Associazione vuole offrire servizi a 360° in grado di abbracciare tutte le necessità logistiche tipiche dei progetti complessi e di grandi dimensioni, che sempre più necessitano di innovazione ed efficienza.

Le imprese associate vantano, infatti, nel loro portafoglio clienti importanti società internazionali attive in vari settori fra cui: Oil&Gas, Energy and Renewable, Impiantistica/Cantieristica, Automotive, Project Cargo, Trasporti.

 

Tag: logistica

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Autotrasporto, La Spezia: da luglio maggiorazioni di 150 euro a viaggio a causa dei disagi

I disagi che vivono gli autotrasportatori che operano presso il porto La Spezia sono al centro di una nota diffusa da Fai Liguria (la Federazione degli Autotrasportatori Italiani aderente a...

Milano: distribuzione urbana più sostenibile con l'iniziativa Foody City Logistics

Sogemi e ATM hanno dato vita all'iniziativa Foody City Logistics. Si tratta di un modello di sostenibilità ambientale per la distribuzione urbana alimentare. Le due realtà partecipate...

La figura della logistica entra per la prima volta nel Codice civile

Per la prima volta nella storia della Repubblica viene introdotta la figura della logistica all’interno del Codice civile. La Camera ha approvato in via definitiva il D.L 36/2022 sul PNRR (A.C....

Intermodalità e flessibilità: le strategie della logistica per affrontare la crisi internazionale

Covid, aumento del costo dei noli, difficoltà di approvvigionamento, guerra in Ucraina: negli ultimi due anni il settore trasporti e logistica ha dovuto fronteggiare difficoltà...

Porto di Trieste: via al nuovo collegamento ferroviario con la Slovenia

“Il porto di Trieste si caratterizza per essere una piattaforma ferroviaria totale. Ormai non esiste nessun terminal nel nostro scalo che non sviluppi treni sia di tipo tradizionale sia...

Assiterminal: incentivare l'intermodalità ferroviaria nei porti

Un’accelerazione concreta sull’incentivazione all’intermodalità ferroviaria da e verso i porti, ampliando la vision attraverso tutti i nodi di collegamento tra Reti Ten...

Sfide e opportunità dell’autotrasporto 4.0: il 7 e l’8 luglio il IV Congresso Nazionale di Assotir

Innescare un cambio di passo significativo per il settore della logistica e puntare finalmente a un autotrasporto 4.0 aprendo un confronto tra politica, associazioni e imprese sulle principali sfid...

Al via l'Intermodal Academy Golia, la business school dedicata all'intermodalità

Entro il 2030, secondo quanto stabilito dall’Unione europea, il 30% della quota modale di trasporto merci su percorrenze superiori a 300 km dovrà essere trasferito su rotaie o sul mare....