Amazon: nuovo programma per fornitori di servizi di consegna in Italia

lunedì 19 ottobre 2020 19:05:13

Amazon lancia un nuovo programma che supporterà gli aspiranti imprenditori a diventare fornitori di servizi di consegne. L’azienda ricoprirà un ruolo attivo fornendo ordini da consegnare, l’accesso a strumenti tecnologici, la formazione sul campo e agevolazioni su un’ampia gamma di beni e servizi.
I dipendenti Amazon interessati ad avviare una propria società di logistica avranno anche accesso a un programma di incentivi come parte dell'impegno a lungo termine dell’azienda. Per la copertura dei costi di avvio riceveranno fino a un massimo di 15.000 euro, oltre a un importo pari a tre mesi dello stipendio lordo.
La gamma di servizi offerti da fornitori terzi e messi a disposizione di chi entrerà nel programma comprende l’accesso a condizioni agevolate come: noleggio dei veicoli, copertura assicurativa, strumentazione necessaria per effettuare le consegne, divise per gli autisti, sistema per la gestione delle buste paga, assistenza nella fase di costituzione dell’entità legale, assistenza contabile e fiscale, supporto nella selezione degli autisti.

Gli imprenditori che avvieranno un’azienda di consegne – sottolinea Amazon in una nota – potranno raggiungere profitti annui stimati tra i 60.000 e i 140.000 euro, con una flotta di veicoli che va da un minimo di 20 a un massimo di 40.

Questo programma è solo l'ultima iniziativa lanciata dall'azienda con l’obiettivo di creare delle collaborazioni con gli imprenditori del comparto logistico in Italia. I fornitori di servizi di consegna potranno noleggiare anche i veicoli elettrici grazie alla partnership che Amazon ha siglato con Mercedes-Benz per mettere a disposizione 1.800 veicoli elettrici da impiegare per il programma in Europa. Oltre 100 di questi mezzi saranno messi a disposizione dei fornitori di servizi di consegna in Italia. Questo accordo rappresenta un importante passo nel percorso intrapreso da Amazon per raggiungere il traguardo delle zero emissioni di carbonio entro il 2040, dieci anni prima dell’Accordo di Parigi. Obiettivo confermato dal “The Climate Pledge”, co-fondato da Amazon e Global Optimism nel 2019, a cui Mercedes Benz ha aderito in occasione dell’accordo siglato con Amazon. 

Questo programma - spiega l'azienda - ha già consentito a oltre 1.300 imprenditori di avviare la propria azienda di consegne negli Stati Uniti, Canada, Spagna e Germania, creando oltre 85.000 posti di lavoro per autisti e generando oltre 4,5 miliardi di dollari di profitti per le loro piccole imprese.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Volvo Trucks: Alexa in dotazione sui nuovi veicoli pesanti

Sui nuovi Volvo FH, Volvo FH16, Volvo FM e Volvo FMX sarà integrata la tecnologia Alexa. Grazie a questa dotazione, i conducenti potranno ottenere indicazioni stradali, fare telefonat...

Iveco lancia sistema di assistenza vocale a bordo basato sulle tecnologie Amazon Web Services

Iveco apre la strada ai servizi vocali in Europa utilizzando le capacità serverless e di apprendimento automatico di AWS e Amazon Alexa per ottimizzare l'esperienza degli autisti. Chi guida un...

A Natale Amazon premia tutti i suoi dipendenti con 500 milioni di dollari

Un riconoscimento economico speciale per i dipendenti della rete logistica Amazon in occasione delle festività natalizie.Lo ha annunciato Dave Clark, SVP Amazon Operations, spiegando...