Enac: nel 2018 investiti 536 milioni di euro sugli aeroporti italiani

venerdì 15 novembre 2019 17:09:36

Anche nel 2018 sono stati effettuati significativi investimenti infrastrutturali sugli aeroporti italiani: rispetto a una previsione di investimento di circa 948 milioni di euro nel 2018, il livello di spesa effettiva ha raggiunto i 536 milioni di euro, raggiungendo una soglia di 2,2 miliardi di euro di investimenti dal 2015 al 2018. In termini percentuali, quindi, lo scorso anno il rapporto tra realizzato e pianificato è risultato pari al 56%. E’ quanto si legge sul Report “Stato degli investimenti infrastrutturali per gli aeroporti nazionali anno 2018” con gli aggiornamenti relativi agli investimenti effettuati dalle società di gestione degli aeroporti italiani con cui è stato sottoscritto il Contratto di Programma o è stato approvato il piano quadriennale degli interventi, pubblicato sul portale dell’Enac.
Da una visione complessiva dei dati e delle analisi condotte nel Report sono emersi tre fenomeni significativi che hanno caratterizzato, nel corso del 2018, l’attuazione degli investimenti programmati per l’adeguamento e lo sviluppo della rete aeroportuale nazionale:
concentrazione degli investimenti sui tre aeroporti con Contratto di Programma in deroga classificati come gate intercontinentali, Roma Fiumicino, Venezia Tessera e Milano Malpensa;
sensibili differenze di performance di spesa tra gli aeroporti dotati di Contratto di Programma;
rilevante scostamento per la quasi totalità degli aeroporti privi di Contratto di Programma, ma dotati di un piano quadriennale approvato tra gli investimenti programmati e quelli effettivamente realizzati, sia in termini di tempistiche di attuazione che di importi effettivamente spesi.
In particolare per le società di gestione con Contratto di Programma in deroga (aeroporti di Roma, di Milano e Venezia), il rapporto tra realizzato e pianificato è risultato pari al 55%, contro il 58% di quelle soggette al D.L. 133/2014, con Contratto di Programma sottoscritto. Va comunque sottolineato che buona parte di esse ha raggiunto valori della performance molto elevati. Al contrario gli aeroporti che, a oggi, non hanno sottoscritto il Contratto di Programma, presentano rilevanti scostamenti tra quanto programmato e quanto effettivamente realizzato, con limitati livelli di spesa.
Tali dati, in alcuni casi – afferma l’Enac - risentono della mancata o ritardata erogazione dei finanziamenti pubblici, delle complessità procedurali dei provvedimenti relativi alla Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) e di conformità urbanistica, cui vengono sottoposti i Master Plan aeroportuali, nonché, in alcuni casi, della durata delle procedure di ottemperanza alle prescrizioni dei decreti VIA.
In alcuni casi è stata, inoltre, rilevata un’incapacità da parte del gestore aeroportuale nel rispettare i programmi di intervento di breve periodo, sia in termini temporali, sia di coerenza tra quanto programmato e quanto effettivamente progettato.
Inoltre, per il settore air cargo si è registrato, per varie ragioni, uno scostamento più marcato tra gli investimenti previsti e quelli realizzati.
In ogni caso, gli investimenti aeroportuali devono adeguare la capacità degli aeroporti in modo tale da rendere efficienti le operazioni di volo ed elevare la qualità dei servizi resi ai passeggeri. La mancanza di capacità dovuta a infrastrutture inadeguate, infatti, impatta negativamente sull’intero sistema e, in particolare, sui passeggeri in quanto comporta ritardi di volo, rotte più lunghe e orari inefficienti.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi gli altri articoli della categoria: Istituzioni

Altri articoli della stessa categoria

A Napoli gli Stati Generali dello Spazio e della Difesa

lunedì 9 dicembre 2019 11:51:04
Napoli ha ospitato gli Stati Generali dello Spazio, Sicurezza e Difesa, evento organizzato dal Parlamento europeo in collaborazione con Commissione europe...

Prima ispezione Easa sul settore aeroportuale nazionale

lunedì 9 dicembre 2019 17:06:00
Dal 2 al 6 dicembre si è svolta la prima ispezione in Italia da parte dell'Easa, l'Agenzia Europea per Sicurezza Aerea, nel settore Aeroporti...

Consiglio ministri Trasporti Ue: accordo per aggiornamento Cielo unico europeo

mercoledì 4 dicembre 2019 11:33:08
Il Consiglio dei ministri dei Trasporti Ue ha concordato la necessità di aggiornare l'attuale Regolamento per il Cielo unico europeo (SES), bloccato dal...

Enac: nasce il profilo di psicologo dell’aviazione

mercoledì 4 dicembre 2019 14:52:25
Sulla base di una proposta presentata da Enac, il Consiglio nazionale dell’ordine degli psicologi ha deliberato uno specifico profilo di “Psicologo...

Il 7 dicembre a Roma celebrazione per i 75 anni dell’Icao

lunedì 2 dicembre 2019 09:46:44
Il 7 dicembre a Roma, presso l'università Luiss Guido Carli, si terrà la celebrazione del 75° anniversario della sottoscrizione della...

Ministeriale ESA: l’Italia raddoppia il budget


Arrivano buone notizie per l’Italia dalla Ministeriale ESA, che si è svolta ieri e oggi a Siviglia. La delegazione italiana ha destinato come contributo del nostro Paese al...