Enac-Assaeroporti: fondamentale per la sicurezza modificare il codice della navigazione

mercoledì 15 novembre 2017 10:52:53

Modificare il codice della navigazione perché così com’è rischia di diminuire la sicurezza aeroportuale. E’ quanto chiedono Enac e Assaeroporti in una nota spiegando che già due anni fa l’intero settore aeroportuale ha condiviso una modifica del codice della navigazione idonea a uniformare la normativa nazionale ai contenuti del regolamento CE 216/2008 e del correlato Regolamento UE 139/2014 in termini di sicurezza operativa aeroportuale (safety). Il testo condiviso, presentato all’inizio del mese dal capogruppo del Partito Democratico presso la commissione Bilancio del Senato come emendamento da inserire nel decreto legge Fiscale, è stato stravolto con una nuova riformulazione in palese contrasto con i princìpi sanciti dai richiamati regolamenti europei, nonché dal Regolamento UE 376/2014.
La nuova riformulazione del testo è stata respinta ma sarebbe inaccettabile – affermano Enac e Assaeroporti - non operare alcuna modifica all’attuale versione del codice della navigazione.
“È assolutamente indispensabile quindi che sia nuovamente introdotta una formulazione del codice aderente alle normative europee – peraltro direttamente applicabili ai singoli Stati membri – come quella originariamente proposta, con la mera finalità di allineare la normativa nazionale al dettato della richiamata normativa europea che, come noto, negli ultimi anni ha rivoluzionato il tema della safety aeroportuale. È indispensabile – continua la nota - dotare il gestore aeroportuale delle leve e dei poteri utili a esercitare la responsabilità che gli viene attribuita dai regolamenti predetti. Per questo si rende necessario attribuire al gestore le giuste leve normative per coordinare tutti i soggetti che operano sullo scalo, mantenendo il più elevato grado di sicurezza operativa per gli operatori e per i passeggeri, approccio che, come si è evidenziato, è già in essere presso un elevato numero di scali europei. L’Italia non può rimanere indietro rispetto a una riforma così importante che serve, soprattutto, a garantire la sicurezza dei passeggeri in un momento storico in cui la globalizzazione rende sempre più necessario il volo”.

 


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi gli altri articoli della categoria: Istituzioni

Altri articoli della stessa categoria

Trasporto aereo, droni, regolamenti e formazione al centro del convegno Demetra

lunedì 11 dicembre 2017 10:07:51
Si è svolto dal 4 al 6 dicembre scorso presso la sala Tamburro dell’Enac, a Roma, il corso di formazione giuridico-amministrativa dal titolo...

Regione Calabria: bando da 12 milioni di euro per nuovi collegamenti aerei

martedì 5 dicembre 2017 11:34:18
Pubblicato il bando per l'attivazione di nuovi collegamenti aerei da/verso gli aeroporti della Calabria. L’amministrazione regionale ha destinato...

Enac alla 48a riunione del Provisional Council di Eurocontrol

lunedì 4 dicembre 2017 10:16:26
Si è svolta a Bruxelles, nelle giornate del 30 novembre e del 1° dicembre 2017, la 48a riunione del Provisional Council (PC) di Eurocontro...

Demetra: dal 4 al 6 dicembre il corso di formazione giuridico-amministrativa

venerdì 1 dicembre 2017 10:37:51
Dal 4 al 6 dicembre si terrà, presso la sala Tamburro dell’Enac, a Roma, il corso di formazione giuridico-amministrativa dal titolo...

Enac-SEA: bilancio positivo per il progetto “Autismo, in viaggio attraverso l’aeroporto”

mercoledì 29 novembre 2017 10:08:20
A quasi un anno dall’adesione dell’aeroporto di Milano Linate al progetto “Autismo, in viaggio attraverso l’aeroporto” ideato...