Tav: 21 febbraio manifestazione a Roma per i comitati SìTav e SìLavoro

lunedì 18 febbraio 2019 12:05:38

Nuova manifestazione pro Tav per l'iniziativa guidata da Bartolomeo Giachino, responsabile nazionale Trasporti di Forza Italia. Giovedì 21 alle ore 12 la SìTav e SìLavoro sarà a Roma in piazza Montecitorio per contestare i risultati dell'analisi costi e benefici. Lo ha detto lo stesso Giachino, leader dei SìTav, alla Conferenza sulla “Via della Seta”.

"Per un Paese che negli ultimi vent’anni ha perso 20 punti di PIL procapite il lavoro è il primo problema mentre la crescita deve essere il primo obiettivo - ha spiegato Giachino -.  Dopo i risultati modesti di vent’anni di riforme occorre puntare sulle infrastrutture di trasporto che oltre a determinare la più grande ricaduta competitiva su tutti i settori della nostra economia possono determinare una crescita importante dei flussi turistici e logistici che portano con se crescita delle entrate fiscali, della economia e del lavoro. Turismo e Logistica valgono più di 1/5 del nostro PIL.
Il Corridoio Mediterraneo a Budapest incrocerà la Via della Seta ferroviaria e potrà consentire alle aziende italiane, a partire da quelle piemontesi di vendere i loro prodotti e i loro servizi in tutta l’Eurasia, un continente di quasi 3 miliardi di abitanti e con oltre il 40% del PIL mondiale".

Secondo uno studio di SìLavoro la realizzazione della TAV e della rete ferroviaria europea consentirà l’aumento della occupazione durante i lavori e genererà successivamente una crescita dei traffici turistici e logistici per almeno un punto di PIL e decine di migliaia di nuovi posti di lavoro. "Per il Piemonte che sta pagando pesantemente la chiusura di molte aziende e il venir meno della FIAT - ha aggiunto Giachino - nel silenzio di chi ha governato Torino e la Regione, la realizzazione della TAV è assolutamente prioritario come aveva intuito per primo Sergio Pininfarina. La prossima amministrazione regionale dovrà uscire dal lento tran tran di questi anni, dovrà riacquisire peso politico a Roma perché oggi come si vede dalla vicenda delle Olimpiadi e del Torneo APT, non contiamo nulla. Ovviamente la prossima amministrazione regionale dovrà valorizzare il ruolo logistico di Orbassano, dell’alessandrino e di Novara oltre a ultimare la Asti-Cuneo e realizzare la Tangenziale Est".


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Infrastrutture

Altri articoli della stessa categoria

Pedaggi: A24-A25, nuovo stop per gli aumenti dei pedaggi

venerdì 9 agosto 2019 10:27:42
E' giunto l’accordo, durante un tavolo al Ministero, per un’ulteriore proroga del blocco degli aumenti dei pedaggi dal 31 agosto fino al prossimo...

Infrastrutture, Asti-Cuneo: sbloccati i cantieri senza proroghe e con risparmi

venerdì 2 agosto 2019 12:12:10
Sbloccato il cantiere per la realizzazione degli ultimi 10 Km dell’Autostrada Asti-Cuneo, un’importantissima infrastruttura per il Piemonte. Il...

Autostrade: 4 e 5 agosto sciopero dei casellanti, esodo estivo a rischio disagi

venerdì 2 agosto 2019 13:30:08
Sciopero ai caselli nel weekend in cui sono previsti bollini neri e rossi per il traffico relativo all'esodo estivo. Le due giornate di trattative per il...

Infrastrutture, Anas attiva i nuovi impianti di illuminazione a led nelle gallerie della statale 387 in Sardegna

giovedì 1 agosto 2019 12:40:33
Attivati i nuovi impianti di illuminazione a led nelle gallerie della statale 387 in Sardegna. Le gallerie interessate sono “Cuile Cois&rdquo...

Esodo estivo 2019: bollino nero per il traffico venerdì 2 agosto e sabato 3

giovedì 1 agosto 2019 16:12:41
L'esodo estivo entra nella fase più calda. Il primo weekend di agosto sarà il più trafficato dell'anno sulla rete autostradale gestita da...