Tav: 21 febbraio manifestazione a Roma per i comitati SìTav e SìLavoro

lunedì 18 febbraio 2019 12:05:38

Nuova manifestazione pro Tav per l'iniziativa guidata da Bartolomeo Giachino, responsabile nazionale Trasporti di Forza Italia. Giovedì 21 alle ore 12 la SìTav e SìLavoro sarà a Roma in piazza Montecitorio per contestare i risultati dell'analisi costi e benefici. Lo ha detto lo stesso Giachino, leader dei SìTav, alla Conferenza sulla “Via della Seta”.

"Per un Paese che negli ultimi vent’anni ha perso 20 punti di PIL procapite il lavoro è il primo problema mentre la crescita deve essere il primo obiettivo - ha spiegato Giachino -.  Dopo i risultati modesti di vent’anni di riforme occorre puntare sulle infrastrutture di trasporto che oltre a determinare la più grande ricaduta competitiva su tutti i settori della nostra economia possono determinare una crescita importante dei flussi turistici e logistici che portano con se crescita delle entrate fiscali, della economia e del lavoro. Turismo e Logistica valgono più di 1/5 del nostro PIL.
Il Corridoio Mediterraneo a Budapest incrocerà la Via della Seta ferroviaria e potrà consentire alle aziende italiane, a partire da quelle piemontesi di vendere i loro prodotti e i loro servizi in tutta l’Eurasia, un continente di quasi 3 miliardi di abitanti e con oltre il 40% del PIL mondiale".

Secondo uno studio di SìLavoro la realizzazione della TAV e della rete ferroviaria europea consentirà l’aumento della occupazione durante i lavori e genererà successivamente una crescita dei traffici turistici e logistici per almeno un punto di PIL e decine di migliaia di nuovi posti di lavoro. "Per il Piemonte che sta pagando pesantemente la chiusura di molte aziende e il venir meno della FIAT - ha aggiunto Giachino - nel silenzio di chi ha governato Torino e la Regione, la realizzazione della TAV è assolutamente prioritario come aveva intuito per primo Sergio Pininfarina. La prossima amministrazione regionale dovrà uscire dal lento tran tran di questi anni, dovrà riacquisire peso politico a Roma perché oggi come si vede dalla vicenda delle Olimpiadi e del Torneo APT, non contiamo nulla. Ovviamente la prossima amministrazione regionale dovrà valorizzare il ruolo logistico di Orbassano, dell’alessandrino e di Novara oltre a ultimare la Asti-Cuneo e realizzare la Tangenziale Est".


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Infrastrutture

Altri articoli della stessa categoria

Aeroporto di Salerno: arriva la firma del Mit per il rilancio

lunedì 20 maggio 2019 15:00:54
Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti dà nuovo impulso alle infrastrutture campane con la firma del decreto di concessione totale di...

Autostrade, dati Aiscat: record di transiti per l’A35 Brebemi, +20 per cento nel 2018

venerdì 17 maggio 2019 14:47:47
Crescita record del traffico sulla A35 Brebemi, il collegamento autostradale direttissimo tra Brescia e Milano attivo dal 2014. In base ai dati pubblicati...

Camion: in autostrada traffico in crescita del 2,3% per i veicoli pesanti

giovedì 16 maggio 2019 10:55:36
Il traffico di veicoli pesanti in autostrada nel 2018 è cresciuto del 2,3% rispetto al 2017. Sempre nel 2018 il traffico di veicoli leggeri in...

Mobilità sostenibile, a Cagliari il Sud si mette in gioco per uno sviluppo economico sostenibile e dinamico

lunedì 13 maggio 2019 12:21:09
A Cagliari 150 tra esperti, imprese e Istituzioni a confronto sul tema della mobilità sostenibile. L’evento “Mobilità sostenibile:...

Il Traforo del Gran Sasso rischia di chiudere il 19 maggio

lunedì 13 maggio 2019 19:14:33
Il traforo del Gran Sasso a rischio chiusura. Dal 19 maggio l'Italia potrebbe essere spezzata in due: è in questa data infatti che Strada dei Parch...