Regione Piemonte, 230 milioni in sei anni per migliorare la viabilità

lunedì 30 luglio 2018 17:09:42

La Giunta Regionale Piemontese ha approvato una delibera con cui diventano operativi 45 milioni di fondi FSC regionali destinati ad interventi di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza di infrastrutture stradali e per il miglioramento dei livelli di sicurezza esistenti.

Complessivamente alle province andranno 230 milioni (di cui 160 di competenza regionale) entro il 2019 per ridare dignità alla rete viaria. I fondi saranno ripartiti secondo gli interventi da realizzare definiti dalle stesse e da Città Metropolitana. A ricevere fondi maggiori Torino (11.697.612,00) e Cuneo (11.350.000,00). Seguno Alessandria cui spettano 7.255.850,00, Vercelli 3.274.725,00, Asti 4.015.737,00, Novara 2.591.474,00, Vico con 2.427.522,00 e infine Biella con 2.387.080,00. Alle province inoltre andranno direttamente 144 milioni in 6 anni (di cui 10,5 già assegnati per il 2018, 26 per i prossimi 5 anni) assegnati dal Governo direttamente alle Province per manutenzione della rete viaria (ripartizione del 1,6 miliardi a livello nazionale).

“La Regione torna ad investire risorse significative nella  manutenzione delle strade” ha commentato l’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte Francesco Balocco. Questo provvedimento che porterà nelle casse delle province 45 milioni, si aggiunge allo stanziamento di ulteriori 35 milioni di provenienza MIT (già pubblicati su BUR) assegnati alla Regione per gli anni ’18 e’19 per sistemazione e la messa in sicurezza di versanti legati alla viabilità, ai 40 milioni di Provenienza Ministero dell’Ambiente (FSC 2014-2020 già approvati in CIPE e pubblicati) e assegnati alla Regione, legati anche essi alla messa in sicurezza del territorio, nonché a ulteriori 40 milioni da riprogrammazioni di investimenti gestiti da SCR ed economie su lavori già appalti“.

Con la delibera Regionale si è approvato lo schema di Convenzione che ora va sottoscritto con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti al fine di regolare i rapporti per l’erogazione del finanziamento statale destinato alla realizzazione degli interventi previsti nel Piano Operativo Infrastrutture FSC 2014-2020 e finanziato ai  sensi della delibera CIPE 54/2016.

Le provincie interessate ai finanziamenti dovranno – come sottolinea Balocco “definitivamente dire se aderiscono al progetto di riclassificazione della rete stradale che prevede il passaggio ad ANAS di circa 1.100 km della rete attualmente gestita dalle Province e che si porterebbe in dote ulteriori investimenti ipotizzati per 600 milioni. Chi non sarà d’accordo se ne assumerà la responsabilità”.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Infrastrutture

Altri articoli della stessa categoria

Sangalli (Confcommercio): il nuovo ponte di Genova conferma un'Italia capace

martedì 4 agosto 2020 08:22:17
“Dall’inaugurazione del nuovo ponte di Genova viene la conferma di un’Italia capace di progettare e di realizzare nei tempi giusti. Ma il...

Nuovo Ponte di Genova, esito positivo per il collaudo: effettuati test dinamici e statici

lunedì 3 agosto 2020 09:00:00
Il collaudo statico del nuovo Ponte Genova San Giorgio ha dato esito positivo. Il certificato è stato rilasciato da Anas (Gruppo Fs Italiane), dopo...

Ferrovie: interventi sulla linea Mestre-Adria per elettrificazione

lunedì 3 agosto 2020 08:59:18
Continua l’attività di ammodernamento della linea ferroviaria Mestre-Piove di Sacco-Adria, anche in previsione dell’estensione...

Esodo estivo 2020: secondo weekend da bollino rosso. Divieto di transito dei mezzi pesanti dalle 16 di venerdì 31

venerdì 31 luglio 2020 15:27:53
Scatta a partire dal pomeriggio di oggi e fino a domenica sera il bollino rosso su tutte le strade e autostrade italiane per il secondo fine settimana di esodo...

Mit: venerdì riunione con Aspi per valutare il Piano economico finanziario e la bozza di accordo

mercoledì 29 luglio 2020 20:35:22
Venerdì 31 luglio si terrà presso il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti una riunione con il concessionario Autostrade per...