Corridoio intermodale Roma-Latina: Simeone (FI), chiede un incontro Regione-Mit

giovedì 26 settembre 2019 12:55:21

La necessità di dare spazio al progetto per il corridoio intermodale Roma-Latina e con la bretella Cisterna-Valmontone sono al centro di una nuova nota di Giuseppe Simeone, capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale del Lazio e presidente della commissione Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria e welfare.

"Autostrada: ora o mai più. Prendo atto della novità odierna, appresa nel corso del question time in Consiglio, rappresentata da un imminente incontro, che io auspico avvenga nel brevissimo tempo, fra la Regione Lazio ed il ministro delle Infrastrutture sul futuro della Roma-Latina - scrive Simeone -. Siamo dunque arrivati alla fase cruciale, quella delle decisioni definitive. Mi auguro che l'iter per la realizzazione del Corridoio intermodale Roma-Latina e della bretella Cisterna-Valmontone si concluda il prima possibile. Ho avuto modo di riconoscere linearità di pensiero del presidente Zingaretti che ha sempre detto che la Roma-Latina rientra fra le opere infrastrutturali prioritarie di questa regione. Da tempo però ho lanciato l'allarme sul rischio che questa operazione finisca in un binario morto. L'iter procedurale resta incerto, a partire dalla gara sospesa e ancora sub-judice. Ma soprattutto fra 13 mesi scadrà il vincolo preordinato di esproprio. La reiterazione del vincolo è strumento fondamentale per la realizzazione dell'opera: alla scadenza infatti, non solo sorgerebbero ulteriori ostacoli, ma verrebbe meno definitivamente la possibilità dell'occupazione d'urgenza. Per questo non possiamo più perdere tempo".

"Fortunatamente - ha aggiunto - da qualche settimana si sono venute a ricreare delle condizioni favorevoli ad un esito positivo della vicenda. Perché non abbiamo più Danilo Toninelli al Ministero delle Infrastrutture, esponente di un M5S sempre scettico sulle grandi opere pubbliche e che in piena estate aveva escluso la Roma-Latina dai finanziamenti del Cipe. Il presidente Zingaretti al contrario, da sempre favorevole all'infrastruttura, riveste in questo momento storico il doppio ruolo di governatore della Regione Lazio ma anche di azionista importante del governo della nazione. E' nelle condizioni migliori per poter concertare con il ministro De Micheli le modalità di realizzazione dell'opera. E' il caso di dire 'ora o mai più'. I cittadini e le imprese della provincia di Latina vogliono sapere se possono lavorare ed investire nella regione, oppure se devono migrare altrove, magari anche all'estero, perché non c'è più futuro per loro".

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Infrastrutture

Altri articoli della stessa categoria

Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti annuncia un bando da 45 milioni per gli interporti

martedì 26 maggio 2020 11:43:24
Il ministero dei Trasporti ha annunciato la prossimo pubblicazione di un bando da 45 milioni di euro per il finanziamento di interventi di completamento della...

Calabria: al via i lavori del III megalotto della SS 106 Jonica

mercoledì 20 maggio 2020 13:24:49
Al via il cantiere Anas del Terzo Megalotto della statale 106 'Jonica', nella provincia di Cosenza, tra Sibari e Roseto Capo Spulico. Alla presenza del...

Covid-19: prorogata l'esenzione pedaggi per gli operatori sanitari

lunedì 11 maggio 2020 20:18:31
Prorogata al 31 maggio l'esenzione per il personale sanitario in servizio per l'emergenza Covid-19. La misura è valida anche per le ambulanze e i mezzi...

Benzinai, sciopero in autostrada il 13 e 14 maggio

venerdì 8 maggio 2020 15:32:52
Sciopero di 48 ore per i benzinai nelle Aree di Servizio della viabilità autostradale. Resteranno chiusi dalle ore 22.00 del prossimo 12 maggio, fino...

Infrastrutture, Mit: approvate le linee guida per la sicurezza dei ponti

giovedì 7 maggio 2020 11:02:34
L’Assemblea generale del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici ha approvato le Linee guida per la classificazione e gestione del rischio, la...